strip1-video
gpt strip1_generica-video
gpt strip1_gpt-video-0
Nostrofiglio.it

Pianetamamma logo pianetamamma.it

gpt skin_web-video-0
Video bambino
1 5

Ventaglio di carta: ecco come si fa | Video tutorial

adsense-itemtop

Rimedi contro il caldo? Un ventaglio in carta fai da te a forma di anguria. Estivo e funzionale!

Ventaglio di carta ecco come si fa video tutorial

La ricerca ai rimedi contro il caldo continua senza fine ed oggi ci porta a sperimentare soluzioni creative. Soffici Morbidezze necessita di soluzioni contro il caldo e trasforma questa necessità in un lavoretto creativo da fare con i bambini: un bellissimo ventaglio di carta fai da te a forma di anguria. Perché l’anguria? E’ il frutto dell’estate, rinfresca e in questo caso, sventola!

Ventaglio di carta fai da te: occorrente

Per realizzare il nostro ventaglio estivo avremo bisogno di:
  • foglio di carta bianco;
  • matita;
  • colori a pastello: rosso, nero, verde;
  • forbici;
  • stecchi gelato;
  • formina tonda;
  • colla vinilica;
  • pennello;
  • foratrice;
  • fermacampione.
Iniziamo!

Come costruire un ventaglio di carta a forma di anguria

Procedimento:
  • Pieghiamo il foglio bianco a metà e, utilizzando la forma tonda, disegniamo una mezza luna; successivamente ritagliamola. 
  • Disegniamo un punto a matita sugli stecchi gelato e foriamolo con la foratrice. 
  • Blocchiamo con un fermacampione.
  • Sulla metà di un foglio disegniamo un'anguria e coloriamola utilizzando i suoi colori predominanti: verde, rosso e nero (per i semini).
  • La colla vinilica, invece, ci servirà per attaccare gli stecchi gelato sulla parte posteriore della nostra anguria: un meccanismo che ci permetterà di trasformare un cocomero in cartoncino in un utile ventaglio di carta.
Metodi alternativi (e creativi) per combattere il caldo, realizzati!
Come costruire un aquilone di carta velina | Video tutorial
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-video-0