Home Rimanere incinta Sono incinta?

I sintomi che illudono ogni mese

di Redazione PianetaMamma - 14.05.2021 Scrivici

sintomi-che-illudono
Fonte: shutterstock
Sintomi che illudono: i sintomi che ci fanno credere ci sia una gravidanza e invece sono sintomi della sindrome premestruale. Le testimonianze

Sintomi che illudono

Una delle principali domande che si pongono le donne che stanno privando ad avere un bambino riguarda i primi sintomi di gravidanza. Nei primi giorni dopo il concepimento il corpo femminile reagisce provocando una serie di cambiamenti che sono piuttosto indicativi, ma purtroppo questi stessi sintomi possono anche preludere una sindrome premestruale e quindi l'arrivo imminente delle mestruazioni. Ecco le testimonianze di alcune donne che hanno vissuto, mese dopo mese, la delusione causata da sintomi che illudono.

In questo articolo

Sintomi di gravidanza o sintomi premestruali?

Come dicevamo i sintomi della prima settimana di gravidanza sono piuttosto simili a quelli della sindrome premestruale.

I sintomi che frequentemente precedono l'arrivo delle mestruazioni sono:

  • stanchezza,
  • gonfiore addominale,
  • dolori addominali,
  • mal di schiena,
  • ritenzione idrica,
  • nausea,
  • aumento di peso,
  • mal di testa,
  • dolore al seno,
  • dolori alle articolazioni,
  • stitichezza,
  • irritabilità,
  • crisi di pianto immotivate,
  • malinconia,
  • depressione.

I primi sintomi di gravidanza, invece, sono comunemente:

  • mal di testa,
  • vertigini,
  • seno gonfio e dolorante,
  • aumento di sensibilità verso gli odori,
  • dolori addominali,
  • mal di schiena,
  • nausea,
  • stitichezza,
  • sbalzi repentini d'umore,
  • crisi di pianto,
  • malinconia,
  • depressione e scarsa concentrazione.

Le testimonianze

Ecco alcuni sintomi che illudono mese dopo mese, nei racconti delle donen a caccia della cicogna.

  • una settimana di profonda stanchezza proprio in corrispondenza col giorno sucessivo dell'ipotetico concepimento ( che razza di coincidenza )un paio di giorni prima del ciclo, perdite abbondanti in tutto simili a quelle da ovulazione, trasparenti ed elastiche tipo chiara d'uovo (mai, mai, mai avute in prossimità del ciclo)
  • in corrispondenza alla data del ciclo ( arrivato poi con tre giorni di ritardo), perdite marroncine chiare/rosa, durate un giorno 1/2, man mano andate via nonostante abbia fatto l'amore con mio marito che di solito mi porta a sbloccarle, invece niente, sono sparite del tutto ( ovviamente ho pensato alle perdite d'impianto, proprio perchè erano andate via)
  • il seno si è sviluppato più del solito ( ho preso una taglia) e con fitte interne in corrispondenza dei capezzoli ( che dolore!), anche il giorno che ho cominciato con le perdite, anzichè diminuire di volume come fa sempre, si è placato il dolore ma non è sceso, e anzi tutt'ora nonostante il ciclo mi sia arrivato da ieri, è rimasto voluminoso ( questa me la dovete spiegare, non che non sia contenta ma non ho capito come mai )
  • da qualche giorno sentivo in continuazione l'esigenza di andare in bagno a fare pipì... strano anche questo.

Quando fare il test di gravidanza?

Bisogna ribadire che l'unico indizio più o meno sicuro di una gravidanza in atto è l'assenza delle mestruazioni. Il test di gravidanza casalingo potrà essere fatto anche dopo pochi giorni di ritardo.

gpt inread-incinta-0

articoli correlati