Home Rimanere incinta Sessualità e corpo

Come accorgersi quando le mestruazioni stanno per arrivare

di Elena Berti - 14.03.2022 Scrivici

sintomi-ciclo-in-arrivo
Fonte: shutterstock
Sintomi del ciclo in arrivo, come riconoscere l'arrivo delle mestruazioni e non confondere i segnali del corpo con gravidanza o disturbi diversi.

Sintomi del ciclo in arrivo

Le donne hanno a che fare, ogni mese più o meno, che i cambiamenti impongono loro a causa del ciclo: c'è chi non se ne accorge nemmeno, chi invece ha lievi disturbi, che infine soffre ogni volta. È importante però distinguere sintomi del ciclo in arrivo e poter così capire come intervenire per star meglio.

In questo articolo

Perché capire i sintomi del ciclo in arrivo

Le mestruazioni arrivano di solito una volta al mese, in media ogni ventotto giorni, ma questa tempistica cambia molto da donna a donna: per alcune il ciclo è preciso e un minimo ritardo può far insospettire, mentre per altre l'irregolarità è la norma, per questo capire i sintomi del ciclo può essere utile per prevederne il suo arrivo. 

Chi soffre di sindrome dell'ovaio policistico (PCOS), per esempio, sperimenta spesso cicli altalenanti, dalla durata del tutto irregolare, spotting di vario genere e sintomi diversi. Capire cosa succede al corpo permette di capire se le mestruazioni stanno arrivando oppure no. 

Quali sono i sintomi del ciclo

Come dicevamo, ogni donna ha sintomi diversi, sia al momento dell'ovulazione che in concomitanza con l'arrivo del ciclo. Ma alcuni sono abbastanza comuni. Ecco una lista di sintomi che anticipano le mestruazioni

  • dolore addominale: il mal di pancia, che sia di notte o di giorno, continuo o a fitte, è un sintomo abbastanza comune dell'arrivo del ciclo
  • emicrania: molte donne, a causa dei cambiamenti ormonali, sperimentano mal di testa prima dell'arrivo del ciclo
  • alterazioni del muco: subito prima dell'ovulazione il muco vaginale è gelatinoso, molto abbondante, la sensazione è di bagnato; quando avviene poi l'ovulazione si ha una sensazione d'asciutto che può persistere per tutta la fase luteale, oppure il muco diventa cremoso, in ogni caso non gelatinoso
  • variazioni dell'appetito: aumento della fame, nausea, inappetenza possono essere sintomi del ciclo in arrivo, dovuti ai cambiamenti ormonali
  • sindrome pre-mestruale: anche sbalzi d'umore, affaticamento, depressione, tendenza al pianto sono sintomi delle mestruazioni
  • seno gonfio e dolorante: non a tutte succede, ma il seno gonfio e dolorante è uno dei sintomi più comuni del ciclo, e passa non appena arrivano le mestruazioni, sempre per effetto degli ormoni

Molte donne pensano di confondere i sintomi della gravidanza con quelli del ciclo, e in effetti hanno molto in comune. Il seno gonfio e dolorante, qualche piccolo doloretto al basso ventre, fatica, sbalzi d'umore: la vera differenza è che quando nel caso del ciclo in arrivo dopo quattordici giorni dall'ovulazione i sintomi tendono a scemare se non a scomparire, nel caso di una gravidanza, oltre al ritardo, i sintomi continuano ancora per diverso tempo. Se non si conosce il giorno dell'ovulazione ma si hanno sintomi simili a quelli del ciclo in arrivo da molto tempo, più di dieci giorni, potrebbe essere il caso di fare un test.

Alleviare i sintomi pre-mestruali

Per alcune donne e in determinati periodi i sintomi del ciclo in arrivo possono essere anche invalidanti. Per alleviarli, oltre a consultare il proprio ginecologo, sono utili le tecniche di rilassamento, la riflessologia plantare, l'attività fisica, oltre ai rimedi della nonna come tisane (anche la camomilla) o una borsa dell'acqua calda sulla pancia. In caso di dolori può aiutare un analgesico

I sintomi del ciclo in arrivo sono nella maggior parte dei casi molto chiari: dolori, affaticamento, cattivo umore e seno dolente sono solo alcuni e vengono sperimentati da molte donne. Se è il vostro caso, parlatene col medico affinché possa consigliarvi dei rimedi per alleviare i disturbi e vivere più serenamente il periodo pre-mestruale.

gpt inread-incinta-0

articoli correlati