Home Rimanere incinta Sessualità e corpo

Le stagioni influenzano il ciclo mestruale?

di Elena Berti - 16.09.2021 Scrivici

stagioni-influenzano-ciclo-mestruale
Fonte: shutterstock
Le stagioni influenzano il ciclo mestruale soprattutto perché intervengono sulla produzione di ormoni dovuta allo stress del cambio di stagione

Le stagioni influenzano il ciclo mestruale?

Non tutte le donne possono vantare un ciclo regolare, di circa 28 giorni, prevedibile ogni mese: alcune infatti hanno variazioni anche importanti dovute a più fattori. E anche quando si hanno mestruazioni che spaccano il secondo, può capitare che qualcosa influisca sulle tempistiche e scateni un ritardo, in assenza di gravidanza. Tra questi motivi, per esempio, le stagioni influenzano il ciclo mestruale?

In questo articolo

Quando si parla di ritardo

Si pensa che qualcosa influenzi il ciclo mestruale quando questo arriva in ritardo, più o meno importante, o non arriva proprio (amenorrea): in assenza di gravidanza, possono essere molti i motivi di un ritardo. Si parla di ritardo quando le mestruazioni non arrivano il giorno previsto, ma è bene sapere che in realtà il ritardo, se non si è incinte, è sulla prima fase del ciclo, quella preovulatoria: la seconda, detta fase luteale, ha sempre una durata fissa per ogni donna e varia tra i 12 e i 16 giorni. Quindi qualsiasi fattore abbia influenzato l'andamento del ciclo, sappiate che questo ha avuto conseguenze sull'ovulazione!

Il cambio di stagione può causare ritardo o amenorrea?

Torniamo quindi al punto: il cambio di stagione può essere la causa di ritardi o, peggio, amenorrea? Sì e no. Il cambio di stagione non influenza direttamente il ciclo mestruale, ma passare dal caldo al freddo e viceversa ha sicuramente conseguenze sul corpo e, quindi, indirettamente può ripercuotersi sulle mestruazioni

Innanzitutto i cambi di temperatura, così come le variazioni di umidità e di pressione possono influenzare i neurotrasmettitori, e quindi avere ripercussioni sulla produzione, per esempio, di serotonina, l'ormone del benessere.

In più, i cambiamenti di luce vanno a modificare la secrezione di melatonina, che regola i ritmi di veglia e sonno: per questo al cambio di stagione succede di avere più sonno del solito, perché si riposa male. 

Tutto questo può causare uno stress che hai ripercuote poi su tutto il corpo: sbalzi di pressione, fastidi gastrointestinali (come il reflusso), variazioni di temperatura e, non ultimo, alterazioni del ciclo mestruale, che è fortemente collegato ai livelli di stress della donna. 

Lo stress influenza il ciclo mestruale

Se il cambio di stagione vi provoca stress, quindi, è probabile che a risentirne sia il ciclo mestruale, che potrebbe arrivare in ritardo oppure non presentarsi proprio. Ma perché? Quando si è stressati, il corpo produce più cortisone e adrenalina, che a lungo andare alterano la produzione dell'ipotalamo e dell'ipofisi, causando un funzionamento irregolare di utero e ovaie

Il cambio di stagione e lo spotting

Oltre alle mestruazioni in ritardo e all'amenorrea, lo stress che il fisico subisce durante il cambio di stagione potrebbe provocare anche spotting (perdite di sangue nella fase luteale) a causa di una minor produzione di progesterone. I cicli potrebbero invece essere più ravvicinati e quindi più corti perché privi di ovulazione, o ancora potreste soffrire di oligomenorrea, cioè un flusso ridotto e di colore più scuro. 

Come evitare che le stagioni influenzino il ciclo

Prima di tutto, se si tratta di un fenomeno sporadico o contenuto, che non vi arreca disturbo, potete mettere in pratica tutti i consigli validi per superare lo stress da cambio di stagione: passare tempo all'aria aperta, dormire molto, fare movimento (per produrre endorfine), mangiare frutta e verdura di stagione, non bere alcolici. Se invece il problema diventa insopportabile o comunque qualcosa vi preoccupa, parlatene col ginecologo, che potrà consigliarvi la strategia migliore per evitare problemi del ciclo a ogni cambio di stagione.

Il cambio di stagione può influire sul ciclo indirettamente, perché causa stress all'organismo della donna che, per reagire, altera i livelli di ormoni e di conseguenza il funzionamento di ovaie e utero. Solitamente si tratta di piccoli fastidi passeggeri che si possono evitare seguendo uno stile di vita sano, facendo movimento, mantenendo un peso adeguato e mangiando cibi di stagione ricchi di vitamine.

gpt inread-incinta-0

articoli correlati