Home Rimanere incinta Sessualità e corpo

Farmaci per evitare la gravidanza: quali sono le pillole più utilizzate?

di Francesca Capriati - 25.07.2022 Scrivici

farmaci-per-evitare-la-gravidanza
Fonte: shutterstock
Farmaci per evitare la gravidanza: come evitare una gravidanza in modo naturale e quali sono le pillole anticoncezionali più utilizzate

Farmaci per evitare la gravidanza

I metodi di controllo delle nascite disponibili, al giorno d'oggi, sono molto efficaci a patto di saperli usare nel modo corretto. Se si ha una vita sessualmente attiva e si desidera evitare una gravidanza indesiderata è molto importante rivolgersi al proprio ginecologo di fiducia per valutare insieme a lui le varie opzioni contraccettive a nostra disposizione e scegliere quella più adatta al nostro stile di vita. Se parliamo di farmaci per evitare la gravidanza il pensiero corre, ovviamente, alle pillole anticoncezionali, per lungo tempo stigmatizzate e guardate con sospetto mentre oggi sempre più utilizzate e sicure.

In questo articolo

Pillola anticoncezionale

Quando prendere la pillola per non rimanere incinta? La pillola è un metodo anticoncezionale ormonale che agisce interrompendo l'ovulazione e quindi il rilascio dell'ovulo che non potrà essere fecondato. E' uno dei metodi contraccettivi più utilizzati ma attenzione: non protegge dalle malattie sessualmente trasmissibili. La pillola può essere acquistata in farmacia solo con prescrizione medica.

La pillola ha un'efficacia pari al 99% di evitare una gravidanza a patto di assumerle come indicato nel foglietto illustrativo.

Esistono due tipi di pillola:

  1. La pillola combinata: contiene estrogeni e progestinici e va assunta quotidianamente, secondo le istruzioni. Bisognerà, poi fare un periodo di sospensione durante il quale si verificherà una sorta di mestruazione, per poi riprendere come da istruzioni. Sono pillole combinate
  2. La minipillola: contiene solo progestinico e va assunta ogni giorno alla stessa ora. alla stessa ora ogni giorno senza interruzioni. Qualcuno che assume la minipillola non avrà necessariamente un periodo programmato. Cerazette, ad esempio, è una mini pillola.

Si può rimanere incinta con la pillola?

Sebbene l'efficacia della pillola sia pari al 99% in alcuni casi è possibile rimanere incinta, ad esempio:

  • se ci si dimentica di prendere la pillola e si salta un giorno (in questo caso è importante leggere e seguire con attenzione le indicazioni contenute nel foglietto illustrativo)
  • se si prende una pillola con dosaggio troppo basso, ed è per questo che bisogna consultare il ginecologo che prescriverà la pillola più adatta;
  • se si ha vomito o diarrea;
  • se si assumono farmaci che possono interferire con l'azione della pillola. Ad esempio alcuni antibiotici o anticonvulsivanti.

Come evitare una gravidanza dopo il rapporto

Non ci sono metodi validi per evitare di rimanere incinta dopo un rapporto non protetto.

Tutte le cose che leggiamo in rete - dal lavarsi con il limone o con la coca cola - sono assolutamente false. L'unico modo per essere sicure di non rimanere incinta è utilizzare un metodo contraccettivo valido:

  • pillola;
  • preservativo;
  • anello;
  • diaframma;
  • cerotto.

Cos'è la pillola del giorno dopo?

La pillola del giorno dopo e quella dei 5 giorni dopo sono contraccettivi d'emergenza a base di levonorgestrel, che quindi non possono e non devono essere utilizzato regolarmente come metodo per evitare una gravidanza dopo un rapporto a rischio, che viene venduta in farmacia senza obbligo di ricetta per le donne maggiorenni. Secondo l'OMS il contraccettivo di emergenza, dunque, un metodo contraccettivo "in grado di fornire alla donna un mezzo privo di rischio per prevenire una gravidanza indesiderata dopo un rapporto sessuale non protetto, o in caso di fallimento del metodo contraccettivo".

Come agisce? 

Questo contraccettivo è efficace entro 72 ore dal rapporto sessuale a rischio e serve a inibire l'ovulazione, se non si è ancora verificata; ridurre la funzionalità degli spermatozoi e inibizione la fecondazione di un ovulo rilasciato ad ovulazione già avvenuta. Attenzione perché non si tratta di un farmaco abortivo: non è in grado di agire su un embrione impiantato.

  • Importante: Con la determina AIFA n. 219 dell'1 febbraio 2016, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 52 del 3 marzo 2016 è stato soppresso l'obbligo di prescrizione per il farmaco Norlevo, ovvero la pillola del giorno dopo, per le donne italiane maggiorenni, mentre per quanto riguarda le ragazze minorenni è necessaria la prescrizione "non ripetibile", cioè da rinnovare ogni volta che si rende necessaria e si applica l'articolo 2 della legge 194/78. 

Come evitare una gravidanza in modo naturale

E' possibile evitare una gravidanza senza dover assumere o utilizzare alcuni contraccettivo? I metodi naturali di controllo della fertilità possono essere utili per fare un calcolo, sempre e comunque approssimativo, dei propri giorni fertili, in modo da poter aumentare le probabilità di rimanere incinta, ma non ad evitare una gravidanza indesiderata con la stessa efficacia.

  • Metodo di Ogino Knauss: serve a fare un calcolo dei giorni fertili laddove si abbia un ciclo regolare;
  • misurazione della temperatura basale: nei giorni fertili la temepratura basale aumenta lievemente;
  • Coito interrotto: consiste nell'immediata interruzione del rapporto qualche attimo prima dell'eiaculazione - che avviene quindi al di fuori della vagina. Non è un metodo sicuro anche perché spesso qualche goccia di liquido seminale viene rilasciata anche prima dell'eiaculazione vera e propria.

Esistono in commercio anche degli stick per l'ovulazione e dei computer che servono ad individuare i giorni fertili e quindi anche quelli  non fertili.

gpt inread-incinta-0

articoli correlati