strip1-incinta
gpt strip1_generica-incinta
gpt strip1_gpt-incinta-0
Nostrofiglio.it
gpt skin_web-incinta-0
1 5

Misura la temperatura basale per avere un bambino

/pictures/2016/05/09/misura-la-temperatura-basale-per-avere-un-bambino-1076816608[1649]x[686]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-incinta

Quando si cerca un bambino si sente spesso parlare di temperatura basale per capire quali sono i giorni fertili. Ecco cos'è e come si misura

Temperatura basale

Un metodo contraccettivo naturale, che può anche essere usato come metodo per individuare i giorni giusti per rimanere incinta, consiste nel calcolare le variazioni della temperatura basale per stabilire il periodo fertile. Questa azione viene effettuata la mattina prima di alzarsi da letto perché ogni attività successiva intrapresa può modificare la temperatura e falsare il rilievo.

gpt native-middle-foglia-incinta

Termometro Digitale iSnow-Med

Questo termometro basale è una valida alternativa agli stick per l'ovulazione. Ha un monitor per visualizzare la temperatura e misura in soli 90 secondi. E' disponibile un grafico della temperatura corporea basale e permette di tracciare la curva dell'ovulazione. Nelle recensioni dei clienti Amazon leggiamo pro e contro del prodotto. 

PRO: un ottimo prodotto ad un buon prezzo che memorizza le ultime 60 misurazioni. 

CONTRO: la data di visualizzazione è in formato americano e ha incluso nella confezione un solo foglio grafico.

Termometro digitale per la temperatura basale Femometer

Femometer è un termometro basale che misura e analizza in modo intelligente la temperatura basale corporea (BBT) per calcolare il periodo fertile. Ha un’accuratezza di ± 0,09℉ e grazie alla tecnologia all'avanguardia il dispositivo a misurare piccoli cambiamenti nella temperatura corporea e tradurli in dati interpretabili. Particolarmente facile nel suo utilizzo: si accende e si spegne automaticamente togliendo il cappuccio e misura la temperatura basale in 90 secondi. E' collegato ad una App sulla quale tenere nota dei grafici e di altre informazioni utili. PRO: molto facile ed intuitivo nell'utilizzo, si collega alla App facilmente. CONTRO: la batteria si esaurisce abbastanza presto, ma nella confezione ce n'è una di ricambio.

Come misurare la temperatura basale

In farmacia è possibile chiedere un termometro atto al rilievo di suddetta temperatura. Quello normalmente usato per misurare la febbre è sconsigliato perché ha le tacche di rilievo troppo ravvicinate è non è molto preciso. Occorre misurare la temperatura la mattina prima di alzarsi dal letto e sempre alla solita ora per rendere accurato il rilievo. La temperatura può essere misurata per via orale, rettale o vaginale.

L’importante è rilevarla sempre dallo stesso luogo perché queste tre zone hanno temperatura diversa. Il consiglio è quello di rilevarla per via vaginale o rettale. Il giorno adatto all’inizio del rilievo della temperatura è il primo giorno del ciclo. La temperatura va misurata ogni giorno fino alla fine del ciclo stesso.

Ecco due strumenti utili per misurare la temperatura basale che possiamo acquistare online.

Temperatura basale per rimanere incinta

Per capire in che cosa consiste questa misurazione basta considerare che a metà ciclo nella donna, la temperatura subisce un picco e si stabilizza a 37° centigradi rimanendo invariata fino alla comparsa delle mestruazioni.

A far aumentare la temperatura è il progesterone, l'ormone che sta alla base del periodo fecondo. Tre giorni dopo l’innalzamento della temperatura la donna è in un periodo altamente a rischio per una gravidanza indesiderata, oppure è il momento giusto per provare ad averne una.

Come calcolare l'ovulazione

Grafici temperatura basale di chi è rimasta incinta

Ecco una tabella utile a valutare le variazioni della temperatura basale.

Temperatura basale tabella

temperatura-basale

Ad ogni rilievo riportare le temperature su un grafico. Sull’asse verticale inserire le temperature, e su quello orizzontale inserire i giorni del ciclo. La temperatura dal primo giorno del ciclo è inizialmente bassa, poi si abbassa ulteriormente e poi si alza con un picco.

È sempre bene misurare la temperatura per almeno tre cicli di seguito prima di avere una perfetta conoscenza del proprio corpo e capire con certezza il momento dell’ovulazione.

Temperatura basale e ovulazione

L’abbassamento della temperatura e il rialzo successivo è dovuto all’ovulazione. La temperatura pochi giorni prima l’inizio delle mestruazioni discende nuovamente, se non dovesse farlo vuol dire quasi sicuramente che è in atto una gravidanza.

Cosa influenza la temperatura basale

Alcuni elementi possono interferire con la temperatura basale e quindi vanno tenuti presente. Ecco quali sono: 

  • alcune donne soffrono di squilibri ormonali e innalzi febbrili dati da ragioni diverse, per queste donne tale metodo contraccettivo non è attendibile
  • non risulta attendibile la misurazione della temperatura se vi è in atto un’influenza o se la sera prima si è fatto uso di alcool o droga
  • se il sonno a cui si è sottoposto il corpo è al di sotto delle tre ore o se si sono utilizzati farmaci che interferiscono con l’appetito
  • se si usa a metà ciclo un diverso termometro o se si adopera una coperta elettrica
  • se nel periodo di rilievo della temperatura basale ci si emoziona molto livello mentale e emotivo, queste emozioni interferiscono negativamente sul rilievo della temperatura

Temperatura basale alta

La persistenza della temperatura basale è inoltre tra i sintomi di una gravidanza in corso. Se l'innalzamento della temperatura basale (valore prossimo ai 37° C) continua ad essere presente dalla seconda metà del ciclo ad oltre il periodo di concomitanza della mancata mestruazione, è un segnale molto sicuro dell'avvenuto concepimento, ovviamente funziona solo se la temperatura è monitorata dall'inizio del ciclo, altrimenti non se ne può capitare l'effettivo rialzo.

Temperatura basale bassa

Cosa vuol dire se la temperatura basale è sempre bassa? Siccome è il progesterone il principale responsabile dell'innalzamento della temperatura, è ipotizzabile che un valore sempre basso sia sintomo dell'assenza dell'ovulazione o comunque di un'ovulazione deficitaria.

Temperatura basale ciclo anovulatorio

Come capire, quindi, se è avvenuta l'ovulazione misurando la temperatura basale? Se il ciclo è ovulatorio la temperatura avrà probabilmente un andamento bifasico (sarà più bassa nei giorni prima dell'ovulazione e salirà dopo l'ovulazione mantenendo valori più alti rispetto a tutti i valori della fase preovulatoria. In caso di ciclo anovulatorio, la temperatura si manterrà più o meno costante durante tutto il ciclo, con aumenti e diminuzioni irregolari.

Contenuto sponsorizzato: PianetaMamma  presenta prodotti e servizi che si possono acquistare online su Amazon e/o su altri e-commerce. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina,  PianetaMamma  potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. Vi informiamo che i prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo, vi invitiamo quindi a verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.

gpt inread-incinta-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-incinta-0