strip1-incinta
gpt strip1_generica-incinta
gpt strip1_gpt-incinta-0
Nostrofiglio.it
gpt skin_web-incinta-0
1 5

Giorni fertili: come individuarli e come aumentare le possibilità di concepimento

/pictures/2019/03/21/giorni-fertili-come-individuarli-e-come-aumentare-le-possibilita-di-concepimento-681618289[976]x[407]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-incinta

Sapere quali sono i giorni fertili del mese aiuta ad ottimizzare le probabilità di rimanere incinta

Giorni fertili

Ogni mese esiste un periodo fertile durante il quale le possibilità di rimanere incinta aumentano e proprio all'interno di questa “finestra fertile” nel calendario mestruale di una donna si possono concentrare i rapporti sessuali per ottimizzare le chance di concepimento. Ma come capire quali sono i giorni fertili e quali sono i segnali che ci indicano il periodo di massima fertilità mensile?

Quali sono i giorni fertili

Per giorni fertili si tendono quei giorni di massima fertilità a ridosso o immediatamente dopo l'ovulazione. In questi giorni l'ovaio rilascia l'ovulo che percorre le tube di Falloppio fino ad arrivare all'utero. Se non incontra uno spermatozoo e quindi non viene fecondato si sfalda e viene espulso con le mestruazioni una decina di giorni dopo. Quindi i giorni fertili sono all'incirca cinque in un mese e vanno da quelli precedenti a quelli immediatamente successivi all'ovulazione.

Calcolo dei giorni fertili per rimanere incinta

Sapere quando avverrà l'ovulazione e quali saranno i giorni fertili, può certamente aiutare a restare incinta. Ci sono vari modi per sapere quale sia il periodo fertile: ad esempio tenendo un diario oppure utilizzando una delle tante App gratuite che servono proprio a monitorare il ciclo mestruale.  O ancora, su diversi siti esistono dei semplici ed intuitivi calcolatori che ti permettono di avere un grafico dettagliato dei giorni fertili del mese.

Adesso facciamo qualche esempio pratico, partendo dalla durata del ciclo mestruale:

  • Se la distanza tra una mestruazione e l'altra è di 28 giorni allora l'ovulazione avverrà il 14esimo giorno e i giorni di massima fertilità saranno quelli immediatamente prima e immediatamente dopo: quindi il 12, 13, 14 e 15.
  • Se il ciclo mestruale medio è di 35 giorni, l'ovulazione avverrà intorno al giorno 21 e i giorni più fertili sono il 19, 20, 21 e 22.
  • Se hai cicli più brevi, ad esempio 21 giorni, l'ovulazione avverrà intorno al giorno 7 e i giorni più fertili saranno il 5, 6, 7 e 8.

gpt native-middle-foglia-incinta

Calcolo dei giorni fertili in un ciclo irregolare

Viene definito irregolare un ciclo mestruale più breve di 21 giorni o più lungo di 36 giorni, oppure un ciclo che varia in modo anomalo da un mese all'altro.

Le donne che hanno cicli molto irregolari hanno difficoltà a calcolare una durata media del ciclo e ciò può rendere difficile capire quando avviene l'ovulazione. Gli esperti, in questo caso, consigliano di avere rapporti sessuali ogni 2 o 3 giorni in modo da aumentare le possibilità di coprire l'eventuale periodo fertile e aumentare le possibilità di rimanere incinta.

Tuttavia è importante andare a fondo e capire quali siano le cause di questa irregolarità: se capita un ritardo o un cambiamento ogni tanto ciò non deve preoccupare, se invece le anomalie sono costanti è bene rivolgersi al ginecologo per comprendere le cause, apportare cambiamenti al proprio stile di vita (che influenza certamente la regolarità del ciclo) e aumentare le possibilità di concepimento.

Periodo fertile per rimanere incinta

Per periodo fertile si intende proprio quella fase del ciclo mensile di una donna nel quale avviene l'ovulazione e quindi c'è più probabilità di restare incinta. Il periodo fertile varia da donna a donna e dipende dalla lunghezza media del ciclo mestruale. E', quindi, importante imparare a conoscere la durata del proprio ciclo mestruale per riuscire ad individuare quali siano i giorni fertili, partendo dalla premessa che generalmente l'ovulazione avviene circa 14 giorni prima della comparsa delle mestruazioni.

E' bene sapere che ovulo e spermatozoo sopravvivono per poco tempo: l'ovulo può essere fecondato per circa 24 ore dopo essere stato rilasciato dall'ovaio (mentre si trova nelle tube di Falloppio), mentre lo spermatozoo può sopravvivere anche per cinque giorni.

Quindi i giorni più fertili saranno quelli immediatamente prima dell'ovulazione perché lo spermatozoo può anche “attendere” l'uscita dell'ovulo per qualche giorno.

Rimanere incinta durante le mestruazioni

Giorni fertili dopo il ciclo

Come abbiamo detto è molto importante sapere quale sia la durata del proprio ciclo. Se la lunghezza è di 28 giorni, allora l'ovulazione avverrà 14 giorni dopo la comparsa delle mestruazioni e i giorni fertili saranno i tre precedenti, il giorno dell'ovulazione e i due successivi.

Sintetizzando:

  • Se una donna ha rapporti sessuali sei o più giorni prima di ovulare le probabilità che rimanga incinta sono praticamente pari a zero;
  • la probabilità di concepimento aumenta costantemente ed arriva circa al 27-33% nei tre giorni precedenti l'ovulazione compresa;
  • a questo punto la probabilità di gravidanza diminuisce rapidamente e 24 ore dopo l'ovulazione il periodo fertile si conclude.

Video: Giorni fertili, come individuarli

 

Ovulazione

L'ovulazione avviene quando un ovulo maturo viene rilasciato dall'ovaio e si muove lungo la tuba di Falloppio dove può essere fecondato. Se lo spermatozoo si trova nella tuba di Falloppio quando l'uovo viene rilasciato, ci sono buone probabilità che l'ovulo venga fecondato.

Ovulazione quanto dura

L'ovulazione dura 24 ore ed è questo il lasso di tempo durante il quale l'ovulo può essere fecondato Per questo i giorni più fertili sono soprattutto quelli che precedono il rilascio dell'ovulo perché la sua sopravvivenza è garantita solo per 24 ore, mentre gli spermatozoi possono sopravvivere molto di più.

Periodo fertile e muco

Come sapere se si sta ovulando? Esistono diversi segnali che indicano un'imminente ovulazione come:

  • aumento della temperatura basale;
  • livelli più elevati di ormone luteinizzante (LH), se misurato con uno stick per l'ovulazione;
  • tensione e dolenzia del seno;
  • gonfiore;
  • crampetti al basso ventre:
  • cambiamento nella consistenza del muco vaginale.

Osservare i cambiamenti del muco è un ottimo modo per capire se sta per avvenire l'ovulazione: qualche giorno prima dell'ovulazione il muco vaginale diventa più chiaro, scivoloso e di consistenza più liscia e filante, simile al bianco d'uovo. Questo è uno dei sintomi più evidenti che l'ovulazione sta per arrivare ed è il momento migliore per avere rapporti sessuali perché lo spermatozoo si muove più facilmente e rapidamente in questo tipo di ambiente.

Quali sono i giorni non fertili

Non c'è quasi nessuna possibilità di rimanere incinta se si hanno rapporti sessuali prima o dopo il periodo fertile, tuttavia può verificarsi una doppia ovulazione nello stesso mese (soprattutto se si più in avanti negli anni o si soffre di cisti ovariche) quindi se non si desidera una gravidanza il solo calcolo del periodo fertile non è sufficiente per scongiurare una gravidanza non programmata.

gpt inread-incinta-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-incinta-0