Home Rimanere incinta Infertilità

Salpingectomia, cos'è e quali sono le conseguenze

di Francesca Capriati - 12.12.2022 Scrivici

salpingectomia
Fonte: shutterstock
Salpingectomia: cos'è l'intervento di rimozione delle tube, quando si fa, quali sono le conseguenze su una gravidanza, quanto dura e com'è il post operatorio

In questo articolo

Salpingectomia

La salpingectomia è un intervento chirurgico che consiste nella rimozione di una o entrambe le tube di Falloppio, che sono le "strade" percorse dall'ovulo espulso dall'ovaio. E' proprio nelle tube che avviene il concepimento. Ma perché viene eseguita una salpingectomia, quali sono le conseguenze?

Perché si fa una salpingectomia

Le possibili motivazioni di questo intervento sono:

  • contraccezione permanente: negli ultimi tempi sui social si è fatto un gran parlare di giovani donne che si sono volontariamente sottoposte alla salpingectomia perché non desiderano avere figli. Questo intervento viene prediletto, oggi più che in passato, rispetto alla più nota "legatura delle tube" perché sarebbe connesso a minori complicanze e disagi e un rischio inferiore di cancro alle ovaie nelle donne a rischio.
  • prevenzione del cancro ovarico: nelle donne a medio ed alto rischio una salpingectomia preventiva riduce drasticamente il rischio di tumore. In particolare, le donne che hanno una mutazione genetica (come quella del gene BRCA1 o BRCA2) hanno un maggiore rischio di sviluppare un tumore dell'ovaio o delle tube. In questo caso l'asportazione bilaterale preventiva delle ovaie e delle tube (ovaro-salpingectomia o annessiectomia bilaterale) riduce del 95% il rischio di sviluppare questo tipo di tumore.
  • infezioni o gravi patologie ginecologiche, come ad esempio un'infezione o una gravidanza extrauterina.
  • Cancro alle tube.

La salpingectomia può essere bilaterale - nel caso in cui vengano rimosse entrambe le tube - oppure monolaterale.

Salpingectomia monolaterale

La rimozione di una sola tuba può rendersi necessaria laddove, ad esempio, vi sia stata un'infezione non trattata con gli antibiotici. In questo caso l'altra tuba funziona regolarmente e una gravidanza è ancora possibile.

Quanto dura salpingectomia?

L'intervento avviene in anestesia generale e dura in media un'ora.

Conseguenze della salpingectomia

Cosa comporta la rimozione delle tube? Se sono state rimosse le due tube ma ci sono ancora ovaie e utero continuerai ad avere il ciclo mestruale tutti i mesi ma non potrà concepire naturalmente.

Salpingectomia e gravidanza

Con una salpingectomia bilaterale, quindi la rimozione di entrambe le tube di Falloppio, le possibilità di un concepimento naturale sono praticamente nulle. Le ovaie funzionano ma gli spermatozoi non riusciranno a raggiungere le cellule uovo espulse dalle ovaie perché non tube non ci sono. L'unico modo per restare incinta è affidarsi alla fecondazione assisita.

In caso di salpingectomia monolaterale resta la possibilità di rimanere incinta perché una delle tube è ancora presente.

Salpingectomia, il post operatorio

Subito dopo l'intervento sono normali un po' di nausea e dolore ed intorpidimento nella zona dell'addome inferiore, dove si trova l'incisione. I tempi di recupero sono variabili da persona a persona, ma in media nei primi giorni è importante riposare e astenersi dal fare qualsiasi forma di attività fisica, in particolare sollevare oggetti pesanti. Se non ci sono altre condizioni mediche di base in genere il recupero completo avviene entro 4-6 settimane.

gpt inread-incinta-0
Continua a leggere

Approfondimenti