Home Rimanere incinta Infertilità

Le dimensioni del pene influiscono sulla fertilità?

di Elena Berti - 04.10.2022 Scrivici

la-coppia-senza-figli-come-funziona-secondo-la-scienza-
Fonte: shutterstock
Micropene: si possono avere lo stesso figli? L'ipoplasia peniena è una vera e propria patologia che può anche compromettere la fertilità

Micropene: si possono avere lo stesso figli?

Si sa che gli uomini ci tengono: sembra che tutta la loro vita ruoti intorno alla loro virilità e che tutto si misuri su quello. Potrebbe essere quindi un collegamento scontato, quello delle dimensioni del pene e della fertilità. Più è grosso, più si è capaci di fecondare. Quindi in presenza di micropene, si possono avere lo stesso figli?

In questo articolo

Quanto misura un micropene?

Prima di tutto è bene chiarire che cos'è un micropene e quanto deve misurare per essere considerato tale. L'ipoplasia peniena è infatti un'anomalia, un pene cioè che differisce considerevolmente per dimensioni rispetto allo standard. Un pene considerato micro ha una dimensione di 7-8 centimetri in erezione. Si tratta comunque di una vera e propria alterazione che ha cause precise, patologiche o ambientali. Tra quelle patologiche ci sono le motivazioni ormonali (scarsa o assente produzione di testosterone), mentre l'esposizione durante la gravidanza a sostanze come diossina o pesticidi può influire sulla crescita del pene.

Cosa succede quando un uomo ha un micropene

Come abbiamo detto, un micropene misura meno di 7 cm in erezione. Si tratta di una vera e propria patologia dovuta a fattori diversi e che quindi, come tale, può avere delle conseguenze. Senza approfondire quelle psicologiche, che possono essere rilevanti e trasformarsi in una problematica seria, anche quelle strutturali non sono da meno. Un uomo con micropene può avere infatti problemi a urinare e ad avere rapporti sessuali, ma anche ripercussioni sulla fertilità.

Il testosterone è direttamente implicato nella produzione degli spermatozoi, nella loro quantità e nella qualità. Per questo, se l'ipoplasia peniena è dovuta a una carenza ormonale e quindi a un deficit di testosterone, anche la capacità riproduttiva può essere intaccata. 

Problemi di fertilità e micropene

In linea generale, chi ha un micropene può comunque avere figli, ma potrebbe essere utile fare degli approfondimenti e delle analisi per verificare perlomeno la situazione degli ormoni.

Se dopo un po' di tentativi non riuscite a concepire, meglio prevedere uno spermiogramma per verificare la quantità e la qualità degli spermatozoi

Se invece il pene micro non è causato da scompensi ormonali, non è detto che la fertilità venga intaccata: le probabilità sono le stesse di un uomo con pene di dimensioni standard a parità di altre caratteristiche. 

Diversamente, però, avere un pene molto piccolo può causare vergogna, ansia da prestazione, stress: e questi fattori sono nemici della fertilità. Il consiglio è quindi di farsi seguire da uno specialista se il micropene causa disagio psicologico e, in alcuni casi, optare per una chirurgia protesica peniena, cioè l'impianto di un dispositivo medico come si fa nel caso di transizione ginoandroide (da donna a uomo). 

Il micropene può causare problemi di fertilità se è dovuto a un deficit di testosterone, ma può essere curato tramite terapie oppure ricorrendo alla PMA. Le conseguenze psicologiche possono influire altrettanto sulla capacità di fecondare, per questo è importante farsi seguire da uno specialista. 

gpt inread-incinta-0
Continua a leggere

articoli correlati