Home Rimanere incinta Infertilità

Dichiarata in menopausa a 25 anni, diventa madre

di Redazione PianetaMamma - 14.10.2013 Scrivici

genitali-femminili_1
A 25 anni le avevano detto che non sarebbe mai diventata madre. Ecco la storia di un miracolo, che a volte può accadere

Lisa Burt ha provato a rimanere incinta quando aveva 24 anni, ma l'anno successivo i suoi sogni si sono infranti contro una diagnosi implacabile: menopausa precoce.

Si parla di menopausa precoce quando il ciclo comincia ad essere impietosamente irregolare, fino a scomparire del tutto, prima dei 40 anni.
Nel 4-5% dei casi la menopausa precoce è una conseguenza di cure mediche, come quelle per combattere il cancro (chemioterapia  e radioterapia in primis), e nell'1% delle donne italiane è invece una menopausa precoce spontanea (POF), causata da una prematura scomparsa dell'ovulazione.


Fertilità, quanti ovuli ti sono rimasti?


Una circostanza che rende praticamente impossibile procreare e rimanere incinta.
Le cause della menopausa precoce possono essere di varia natura, spesso non ancora conosciuta, ma in un terzo delle donne è legata a problematiche familiari e quindi ereditarie: se in famiglia ci sono casi di menopausa precoce il rischio di esserne colpite è significativamente più alto.
Nei restanti due terzi dei casi è occasionale e nella maggior parte delle pazienti inspiegata, anche se le ricerche hanno ipotizzato che tra le cause della menopausa precoce possano esserci malattie autoimmuni.


Concepimento, ecco come avviene


Ma cosa è accaduto a Lisa e perchè il suo caso fa notizia?
Perchè nonostante la terribile diagnosi, lei e suo marito non si sono arresi all'idea di non poter avere un figlio naturalmente. Hanno infatti deciso di sfidare la diagnosi e il parere unanime dei medici.

All'inizio a Lisa avevano prescritto una

terapia ormonale sostitutiva

, un trattamento riservato proprio alle donne che sono entrate in menopausa, e i medici le avevano detto che l'unica speranza di avere un bambino consisteva in una donazione di ovuli da un'altra

donna

, ma questa procedura aveva un

costo

che la coppia non poteva sostenere.

Tutto è cambiato quando Lisa  e suo marito hanno conosciuto Reef Steele, una terapeuta diversa dal solito, che ha invitato Lisa a concentrarsi su se stessa e non sulla

gravidanza

, al suo corpo. Durante le sessioni con Reef, Lisa visualizzava se stessa, ma soprattutto visualizzava il concepimento, la gravidanza e finanche il parto.

"

Dopo la sessione mi sentivo completamente rilassata e in grado di procrear

e", ha dichiarato al Daily Mail.

Dopo due mesi di terapia alternativa Lisa ha scoperto di essere in dolce attesa.

Un momento magico, e qualcuno ha gridato al

miracolo

.

Sicuramente una storia che invita le donne che non riescono a diventare madri a non arrendersi.

gpt inread-incinta-0

articoli correlati