Home Rimanere incinta Concepimento

Quanto vivono gli spermatozoi?

di Francesca Capriati - 25.02.2021 Scrivici

quanto-vivono-gli-spermatozoi
Fonte: shutterstock
Quanto vivono gli spermatozoi? I tempi di sopravvivenza del liquido seminale e quanti giorni restano vitali gli spermatozoi

Quanto vivono gli spermatozoi

Quanto tempo vivono gli spermatozoi dopo l'eiaculazione? La durata della vita dello sperma dopo l'eiaculazione dipende dalle circostanze: in genere lo sperma rimane vitale per diversi giorni nel tratto riproduttivo femminile e ovviamente il concepimento è possibile finché lo sperma rimane in vita.

In questo articolo

Sopravvivenza del liquido seminale

Quando lo sperma è penetrato nel corpo femminile può riuscire a restare vitale fino a 5 giorni, per questo il periodo fertile del ciclo mensile di una donna si colloca nei 4 giorni che precedono l'ovulazione e il giorno stesso dell'ovulazione dal momento che l'ovulo, invece, può sopravvivere e può essere fecondato solo entro le 24 ore dalla sua espulsione dall'ovaia.

Tempo di raggiungimento dell'ovulo

La velocità dello spermatozoo dipende da diversi fattori: nei giorni fertili il muco cervicale femminile crea un ambiente accogliente e favorevole per gli spermatozoi favorendo il loro viaggio, inoltre lo stesso liquido seminale contiene diverse sostanze come le prostaglandine, che in qualche modo stimolano una contrazione dell'utero che spinge gli spermatozoi verso l'utero. Gli spermatozoi possono rimanere nella cavità uterina fino anche a 80 ore e proprio in questo periodo se uno di essi riuscirà a raggiungere l'ovulo avverrà la fecondazione.

Di quanti spermatozoi hai bisogno per rimanere incinta?

Basta uno spermatozoo per fecondare l'ovulo femminile. Bisogna precisare che per ogni spermatozoo che riesce a raggiungere l'ovulo ce ne sono milioni che non ce la fanno: in media con ogni eiaculazione l'uomo rilascia milioni di spermatozoi. Raggiungere l'ovulo non è compito semplice: gli spermatozoi una volta entrati nella vagina compiono un viaggio lungo e tortuoso verso le tube di Falloppio dove si trova l'ovulo.

Solo pochi spermatozoi riescono a superare gli ostacoli di questo tragitto così complicato e, secondo gli esperti, questo impervio cammino non è altro che un modo che la natura pone per riuscire a fare una sorta di selezione naturale: solo i più forti e sani andranno avanti e si spingeranno fino alle tube, milioni di altri, quelli più deboli e con scarse possibilità di concepire un bambino sano, muoiono lungo la strada.

Inoltre solo uno spermatozoo riuscirà a penetrare nell'ovulo, che è protetto da una membrana protettiva piuttosto spessa.

Quando avviene il concepimento dopo il rapporto

Gli studi condotti in proposito suggeriscono che gli spermatozoi impiegano, in media, dai due ai 10 minuti per viaggiare dalla cervice verso le tube di Falloppio dove sperano di incontrare un ovulo e questa azione si verifica indipendentemente dalla gravità. Lo sperma può nuotare in alto, attraverso l'utero, indipendentemente dalla posizione in cui si trova il corpo femminile.

Quando c'è un uovo in attesa, il concepimento può avvenire non appena tre minuti dopo il rapporto sessuale, ma dal momento che lo sperma sopravvive anche per cinque giorni, se si ovula entro questo periodo fertile si può concepire anche dopo giorni dal rapporto sessuale.

Il concepimento (quando l'ovulo viene fecondato dallo spermatozoo), quindi, può avvenire tre minuti dopo il sesso o anche fino a cinque giorni. L'impianto, cioè quando l'ovulo fecondato si annida nella parete uterina, avviene da cinque a 10 giorni dopo la fecondazione. Una gravidanza parte quando si verifica l'impianto.

Il liquido seminale muore a contatto con l'acqua?

Su una superficie asciutta, come vestiti o biancheria da letto, e all'aria gli spermatozoi perdono vitalità non appena il liquido seminale si asciuga. In acqua, come ad esempio nella vasca da bagno, può rimanere vitale più a lungo ma difficilmente gli spermatozoi riusciranno a trovare la strada verso l'ovulo.

Crioconservazione dello sperma

Gli scienziati ritengono che gli spermatozoi possano sopravvivere per un tempo indefinito una volta congelati, a patto la temperatura rimanga stabile. A una temperatura estremamente bassa tutte le funzioni essenziali degli spermatozoi sono completamente interrotte, ma quando vengono scongelati tornano ad essere vitali. La crioconservazione degli ovuli, così come quella dello sperma, è una tecnica relativamente nuova che viene utilizzata, ad esempio, in caso di tumore in età giovanile, persone che stanno affrontando un trattamento per l'infertilità oppure hanno un'altra patologia che può avere un impatto sulla loro capacità riproduttiva.

Fonti

gpt inread-incinta-0

articoli correlati