Home Rimanere incinta Concepimento

Ovulazione senza muco si può rimanere incinta?

di Francesca Capriati - 04.07.2022 Scrivici

ovulazione-senza-muco-si-puo-rimanere-incinta
Fonte: shutterstock
Ovulazione senza muco si può rimanere incinta: ovulazione ma niente muco, può avvenire il concepimento con un'ovulazione asciutta?

Ovulazione senza muco si può rimanere incinta

Non tutte le donne hanno gli stessi sintomi legati all'ovulazione. Di norma nei giorni fertili aumenta la produzione di muco cervicale, che serve soprattutto per favorire il viaggio degli spermatozoi creando un ambiente favorevole ed accogliente per il concepimento, ma in altre donne il muco cervicale può essere scarso o assente: ciò non significa necessariamente che hai un problema di fertilità, ma potrebbe segnalarne uno. Ovulazione senza muco si può rimanere incinta?

In questo articolo

Perché non vedo muco cervicale?

Nei giorni del periodo fertile, in concomitanza con l'ovulazione, l'azione degli ormoni provca la comparsa di alcuni sintomi tipici come, appunto, una maggiore produzione di muco cervicale, una sostanza viscosa prodotta dalle ghiandole dell'utero, composto da filamenti, che diventa più filante e fluido.

A cosa serve il muco cervicale?

L'ambiente vaginale è acido e quindi ostile per gli spermatozoi che devono compiere un lungo viaggio per raggiungere l'ovulo e fecondarlo. Per questo la natura ha fatto sì che durante l'ovulazione il muco vaginale diventi meno acido, più filante e trasparente, in modo da rendere l'ambiente vaginale più accogliente e facilitare l'ascesa degli spermatozoi nel canale vaginale. Nei giorni di massima fertilità il muco è trasparente, quasi liquido e la vagina è molto lubrificata.

Imparare ad osservare il muco cervicale può essere utile per individuare i propri giorni fertili. Ma cosa dobbiamo pensare se non dovessimo notare un aumento della produzione di muco oppure la sua totale assenza?

Se si tratta di un evento raro e fuori dall'ordinario può essere che abbiamo sbagliato i calcoli dei giorni fertili oppure che in questo mese per una pluralità di possibili cause, l'ovulazione sia in ritardo oppure non ci sia stata. Se il problema dovesse ripetersi è bene contattare il ginecologo per fare alcuni controlli.

Come si fa a capire se è avvenuta l'ovulazione?

Osservando con attenzione i segnali che il nostro corpo ci manda possiamo imparare a riconoscere i sintomi dell'ovulazione e quindi intensificare i rapporti nei giorni del periodo fertile.

Alcuni segni dell'ovulazione sono:

  • livelli più elevati di ormone luteinizzante (LH), se misurato con uno stick per l'ovulazione;
  • aumento della temperatura basale;
  • tensione del seno;
  • gonfiore;
  • picocli dolori al basso ventre:
  • cambiamento nella consistenza del muco vaginale, che diventa più abbondante, liscio e filamentoso.

Ovulazione asciutta

Ovulazione ma niente muco: in questo caso si parla di ovulazione asciutta e non è certamente un elemento che gioca a favore di un possibile concepimento. Tuttavia non è detto che non vi sia l'ovulazione: alcune donne sperimentano secchezza vaginale anche quando stanno per ovulare.

Le possibili ragioni per la secchezza vaginale anomala sono:

  • squilibri ormonali,
  • età,
  • effetti collaterali di alcuni farmaci,
  • precedenti interventi chirurgici sulla cervice.

Se stai cercando di restare incinta e hai una scarsa produzione di muco cervicale e secchezza vaginale potrebbe essere utile utilizzare un lubrificante adatto, che aiuti a concepire (chiedere al proprio ginecologo perché ci vuole un prodotto specifico e non uno qualsiasi dei lubrificanti in commercio che in realtà danneggiano gli spermatozoi)

Quando si rimane incinta si hanno perdite bianche?

Uno dei primi sintomi di gravidanza può essere proprio la presenza di perdite bianche: gli estrogeni causano una serie di cambiamenti, e in questo senso le perdite bianche sono una sorta di sistema di "pulizia" ma anche un sistema di difesa dalle aggressioni esterne e riflettono anche la maggiore quantità di liquidi presenti all'interno dei tessuti.

gpt inread-incinta-0

articoli correlati