Home Rimanere incinta

Ciclo irregolare: come rimanere incinta?

di valentina vanzini - 03.04.2022 Scrivici

ciclo-irregolare
Fonte: shutterstock
Puoi rimanere incinta con il ciclo irregolare? Sì, ma potrebbe essere più difficile per te che per qualcuno con cicli regolari. Vediamo cosa sappiamo

Si parla di ciclo irregolare quando il normalle ciclo mestruale è superiore a 36 giorni oppure inferore a 21 giorni. Non solo: questa condizione si manifesta anche quando il ciclo varia in modo significativo fra un mese e l'altro. Se il tuo ciclo, ad esempio, una volta è di 28 giorni e un'altra di 40 sarà definito come "irregolare". Una ovulazione anormale può essere legata all'infertilità, cosa che acade, secondo i dati nel 30% dei casi. Vediamo come questa situazione può andare a incidere o meno su una futura gravidanza. 

In questo articolo

Rilevamento dell'ovulazione quando il ciclo è irregolare

La prima cosa da fare se ti accorgi di avere un ciclo (e una ovulazione) irregolare, è daterminare il periodo fertile. In commercio si trovano numerosi test per valutare l'ovulazione. Questi sistemi funzionano in modo molto simile ai classici e conosciutissimi test di gravidanza. Per stabilire il periodo in cui si è più fertili, basterà urinare su delle strisce reattive. Un altro metodo è quello del controllo della temperatura basale (BBT): per conoscerlo meglio sarà necessario rivolgersi al proprio medico.

Il metodo migliore: il sesso

Molte donne scelgono di non rilevare l'ovulazione, ma di fare solo sesso frequentemente. Questo è dovuto al fatto che molte coppie, quando cercano una gravidanza, trovano stressante dover fare l'amore con orari e momenti prestabiliti. Aumentando la frequenza dei rapporti invece aumenterà di conseguenza la possibilità di avere un incontro con il partner proprio in un giorno fertile

Le cause di cicli irregolari

Un ciclo irregolare spesso è associato a un conseguente squilibrio ormonale. Ci signifca ovulare ogni mese, ma sempre in giorni differenti. Di seguito elenchiamo alcune cause legate a questa condizione.

Anovulazione
A volte l'irregolarità è lega alla anovulazione. Si parla di cicli anovulatori quando i cicli mestruali non presentano una ovulazione. Se una donna non ovula non potrà restare incinta senza dover ricorrere a un trattamento per aumentare la fertilità.

Sindrome dell'ovaio policistico (PCOS)
Il ciclo irregolare in alcuni casi è legato alla sindrome dell'ovaio policistico (PCOS). Si tratta di un disturbo endocrino che interessa una donna su otto. Non tutte le donne che hanno questa patologia soffrono di infertilità, alcune però potrebbero avere più difficoltà a restare incinta. 

Squilibrio tiroideo
Infertilità e cicli irregolari spesso sono causati da una tiroide ipoattiva oppure iperattiva. In questo caso troviamo altri sintomi come:  

  • insonnia
  • stanchezza continua
  • ansia 
  • depressione
  • diarrea

Iperprolattinemia
Quando l'ormone della prolattina (che stimola la produzione del latte materno) è presente nell'organismo in livelli elevati, anche se non si è incinta, siamo in presenza di iperprolattinemia. Tale condizione può provocare mestruazioni irregolari oppure farle scomparire del tutto. 

Insufficienza ovarica primaria (POI)
Può provocare un ciclo irregolare o assente. 

Obesità
Fra le più comuni cause di infertilità e di ciclo irregolare c'è l'obesità.

Sottopeso
Se in presenza di sovrappeso è difficile restare incinta in alcuni casi, anche le donne sottopeso possono soffrire di ciclo irregolare. 

Fonti articolo: Irregular Periods and Getting Pregnant - webmd.com; NHS

gpt inread-incinta-0

articoli correlati