Home Parto Post parto

Dopo il parto: l'occorrente per il rientro a casa

di Redazione PianetaMamma - 04.10.2021 Scrivici

cosa-serve-dopo-il-parto
Fonte: shutterstock
Cosa serve dopo il parto: corredino e oggetti utili da avere a casa quando si torna con il neonato. Cosa comprare dopo l'uscita dall'ospedale

Cosa serve dopo il parto?

Ecco una lista davvero indispensabile: cosa occorre davvero al momento del rientro a casa con vostro figlio?

Per il rientro a casa, cosa ritenete sia importante avere già senza ridursi ad affrettati acquisti dell'ultimo momento, in modo da potersi godere i primi momenti con il proprio cucciolo senza dover correre in giro come pazzi perchè ogni 5 minuti ci accorgiamo che ci manca qualcosa? Ecco cosa serve dopo il parto, quando si rientra a casa con il bebè.

In questo articolo

Allattamento e igiene

  • tiralatte  (se necessario)
  • tiracapezzoli o ventosa  (se necessario, in caso di capezzoli introflessi)
  • crema per le ragadi (se necessario, in caso di problemi legati all'allattamento)
  • salviette per la pulizia del seno (da usare per far prima o se siete fuori caso, se no andrà benissimo l'acqua)
  • coppette assorbilatte
  • reggiseno specifico per allattamento
  • fascia post parto soprattutto se venite da un parto con taglio cesareo. Se avete fatto un parto naturale la sconsigliano in quasi tutti i reparti maternità, più favorevoli al naturale "riassestamento" del corpo.
  • almeno un ciuccio (non è detto che vi serva.... ma è meglio averne uno...)
  • almeno un biberon (idem come sopra, potrà servirvi per tisane oppure per dare al bimbo il vostro latte tirato in caso voi dovviate assentarvi o non possiate offrirgli il seno per qualche motivo)
  • scalda biberon, magari con caricabatteria da auto
  • sterilizzatore o qualsiasi metodo per sterilizzare, oppure sterilizzerete bollendo l'acqua
  • soluzione fisiologica per la medicazione del moncone ombelicale
  • garze sterili per la medicazione del moncone ombelicale
  • fascia elastica per la medicazione del moncone ombelicale
  • pannolini lavabili o usa e getta
  • prodotti Bagnetto primi mesi x corpo e capelli
  • cotton fioc per bimbi
  • crema corpo o olio primi mesi
  • pasta con ossido di zinco per il sederino
  • salviettine umidificate per il cambio (da usare per far prima o se siete fuori caso, se no andrà benissimo l'acqua saponata)
  • spazzolina per capelli (molti bambini sono capelloni da subito!)
  • profumino dopo bagnetto (non sarà indispensabile ma volete mettere il suo primo profumo..)
  • forbicine stondate (le unghie dei neonati sono lunghissimeee)
  • termometro x bambino
  • termometro per temperatura acqua bagnetto
  • soluzione fisiologica per pulire il nasino
  • pompetta per pulire il nasino
  • Piccoli asciugamani
  • bilancia neonati (ma usatela una tantum senza farsi venire le paranoie).

Abbigliamento e biancheria

  • Body e tutine e calzine. Poche da 0 ad 1 mese, per il resto da 0 a 3 mesi.
  • Le calzine perchè nei primi mesi di vita, i bambini tendono a perdere temperatura dalle estremità, piedi e mani, ed è bene, per evitare che stiano male, cercare di mantenere i piedini caldi, visto che le mani è più difficile
  • 20 Bavaglini (di questi, nei primi 9-10 mesi, non ce n'è mai abbastanza);
  • 1 confezione di latte artificiale nel caso quello naturale non arrivi
  • Se è inverno munitevi di una giacchina a vento o un tutone imbottito per le passeggiate
  • teli proteggi materasso per la culla
  • comperate o realizzate a mano le copertine per la culla o il lettino. Ricordate che il neonato avvolto in una calda copertina di lana o pile si sente protetto e al sicuro come quando era nell'utero della mamma
  • Il sacco nanna, che si usa al posto delle coperte e permette al bambino di restare sempre al calduccio nonostante i movimenti.

Ricordatevi di staccare o tagliare le etichette dei vestitini che potrebbero irritare la pelle del bimbo (soprattutto per quel che riguarda body, mutandine e camicini intimi), prima però ricordatevi di dare un'occhiata ai simboli per il lavaggio nel caso si tratti di tessuti particolari.

Come lavare i vestiti del bebè

Di qualunque indumento o capo di biancheria, è sempre meglio lavarlo appena comperato con un detersivo delicato fatto apposta per i neonati (se ne trovano molti in commercio al giorno d'oogi) sciacquando poi abbondantemente con acqua per togliere ogni traccia di sapone. Evitare l'ammorbidente o usarne anche in questo caso uno formulato per gli indumenti dei bimbi.

Per mamma e papà

  • L'Angel care: per dormire sogni tranquilli sentendo il respiro del tuo bambino;
  • La sdraietta, a detta dei genitori uno dei migliori acquisti. Si usa dalla nascita fino a più di un anno;
  • Il marsupio (non tutti lo amano, alcuni lo adorano. In alternativa, può essere sostituito dalla fascia o dal mei tai)
  • Il cuscino da allattamento
  • piatti pronti in freezer o fatti da noi e congelati
  • una scorta di latte a lunga conservazione
  • una scorta di brodo di pollo che favorisce la montata lattea
  • tisane al finocchio o specifiche per la montata lattea.

Consigli utili

Chiudiamo con qualche consiglio utile per vivere i primi giorni a casa con il neonato più serenamemte possibile.

  • staccare il telefono o ridurre la suoneria
  • abbassare se possibile il volume del campanello di casa
  • con gentilezza cercare di ridurre la processione di visite di amici e parenti.
gpt inread-parto-0

articoli correlati