Home Parto Post parto

Artista crea cornici per foto fatte con la placenta

di Redazione PianetaMamma - 11.12.2013 Scrivici

Fa scalpore l'idea di un'artista inglese che realizza opere d'arte con materiale biologico come la placenta

Amanda Cotton

è una giovane

artista

britannica che realizza opere utilizzando materiali biologici umani come urina, sangue e anche la

placenta

.

Eravamo abituate a pensare che qualcuno mangiasse la placenta, per le sue proprietà nutritive, o la conservasse o la usasse come fertilizzante, ma è la prima volta che la placenta umana viene usata per creare degli oggetti veri e propri.

Placenta umana: tutti gli usi più strani

La Cotton sta avendo parecchio successo tra le

neomadri

con la sua proposta: la placenta è fonte di ispirazione e se prima potevamo mangiarla o usarla come materiale di base per creare un orsetto per il bebè (

GUARDA

), oggi possiamo anche richiedere una

cornice

per la foto del neonato fatta con la sua placenta.

Neolaureata all'Università di Brighton, 25 anni, la giovane designer inglese spiega che è riuscita a sviluppare una

speciale tecnica

per trattare la placenta e consolidarla per la sua cornice.

BAMBINO LOTUS BIRTH CON PLACENTA ATTACCATA

"

La placenta è così preziosa per i nove mesi della gravidanza e buttarla via dopo il parto è davvero una gran perdita

", ha spiegato Amanda, invece se conserviamo la ciocca dei capelli del bambino o il suo primo dentino caduto perchè dovremmo dar via la sua placenta?

Sul

suo sito Amanda

si propone di riciclare la placenta per

100 euro

circa ridandole nuova vita sottoforma di cornice.

gpt inread-parto-0