Home Parto Partorire

Partorire a Natale: niente panico!

di Redazione PianetaMamma - 06.11.2013 Scrivici

partorire-a-natale-niente-panico
Le feste si avvicinano e anche la vostra data presunta? Qualche consiglio per tenere a freno le paure

Partorire a Natale

Le feste natalizie si avvicinano e la data presunta del parto anche. Magari il bambino non vuole saperne di nascere e temete che farà capolino proprio in quei giorni.

Si può mai partorire proprio a Natale?

Niente panico, ecco qualche consiglio dettato dal buon senso e da un pizzico di umorismo.

  • Il reparto maternità sarà deserto

Se il bambino arriva proprio il 25 dicembre ci sarà mai un ginecologo o un'infermiera di turno che non sia proprio l'ultima arrivata? Magari è arrabbiata perchè le hanno messo il turno il giorno di Natale?
Relax.
Non tutto il personale potrà mai fuggire e anche se ci sono meno persone sono comunque molto preparate per aiutarvi durante il travaglio.

  • Il bambino nasce a Natale, non ne sarà felice!

In effetti nei primi anni potrebbe essere seccato dall'idea di ricevere meno regali e meno attenzioni, ma si può ovviare negli anni successivi organizzando una festa di compleanno con qualche giorno di anticipo o anticipare l'apertura dei suoi regali di compleanno rispetto a quelli natalizi.

  • Il bambino non sarà mai la star del suo compleanno

La star indiscussa del Natale è indubbiamente Babbo Natale (e soprattutto Gesù Bambino) e questo potrebbe oscurare un po' il piccolo festeggiato, ma ciò non vuol dire che dovrà trascorrere il suo compleanno nel più totale anonimato.



Come ovviare?

Certo è inutile nascondere che nascere a Natale può essere una seccatura ma ciò non vuol dire che il festeggiato e Babbo Natale non possano coesistere.
Si può spiegare che il Natale è un'occasione unica per riunire tutti i propri cari attorno a lui e ricevere regali in più e inoltre è indubbio che mai nessuno potrà dimenticare il suo compleanno.

gpt inread-parto-0

articoli correlati