Home Parto Partorire

Parto indolore: sempre più difficile in Lombardia

di Monica De Chirico - 10.03.2014 Scrivici

Partorire senza dolore in Lombardia potrebbe essere sempre più difficile. Questa la preoccupazione presentata in aula dal consigliere del PD Sara Valmaggi con il sostegno di ginecologi, ostetriche e anestetisti

Partorire senza dolore in Lombardia potrebbe essere sempre più difficile. Questa la denuncia presentata in aula dal consigliere del PD Sara Valmaggi con il sostegno di ginecologi, ostetriche e anestetisti.


Partorire con l'epidurale: un miraggio per la maggior parte delle donne


La Lombardia è tra l'altro molto al di sotto degli standard europei, la media regionale è del 20%, mentre in Francia e Spagna, e Inghilterra è del 50%. Il consigliere ha quindi avanzato i suoi dubbi e le sue preoccuppazioni all'assessore alla Sanità Mantovani che avrebbe risposto che i fondi destinati al parto indolore saranno pari a quelli del 2013, ossia 4 milioni di euro. Valmaggi avrebbe fatto sapere che questo non è vero in quanto nel 2013 erano pari a 5 milioni di euro.
Inoltre cambierà anche la modalità di erogazione, in quanto le prestazioni saranno pagate a tariffe.


Quelle che non vogliono l'epidurale come Miranda Kerr


La preoccupazione è non solo per la riduzione dei fondi, ma anche per la mancata chiarezza con le aziende ospedaliere, che potrebbero non avere più garanzie per poter mantenere il servizio e potenziarlo

Fonte Credits| Blogdem

gpt inread-parto-0

articoli correlati