Home partner speciale prevenzione airc

Benedetta Parodi sostiene l'AIRC e la ricerca

di Redazione PianetaMamma - 22.04.2013 Scrivici

benedetta-parodi-testimonial-airc
La popolare conduttrice televisiva sostiene le iniziative AIRC e la ricerca contro il cancro. Ecco la sua testimonianza

Unitevi con Pianeta Mamma e tutte le donne per favorire la ricerca sul cancro con un fiore che può trasformarsi in una grande forza e mettere il cancro all'angolo.
Con l’Azalea della Ricerca, domenica 12 maggio puoi rendere i tumori delle donne sempre più curabili. Trova la piazza sul sito

www.lafestadellamamma.it

Laureata nel 1997 in lettere moderne all'Università degli Studi di Milano, diventa

giornalista

professionista nel 1999. È stata conduttrice di Studio Aperto, telegiornale di Italia 1. Dalla fine del 2008, abbandonata la conduzione del telegiornale, conduce all'interno dello stesso la rubrica culinaria Cotto e mangiato, registrata direttamente nella cucina di casa sua. Dopo aver raccolto varie ricette da fonti disparate, ha pubblicato nel 2009 un

libro di cucina

che porta il medesimo nome della rubrica, che ha venduto oltre un milione e duecentomila copie vendute  -  è risultato primo in assoluto nelle classifiche dei bestseller. Nel 2010 pubblica un altro libro chiamato "Benvenuti nella mia cucina" con altre nuovissime ricette.

LEGGI ANCHE: Il latte materno, scudo contro il cancro

Nel 2011 lascia Mediaset e passa a LA7 per condurre un programma tutto suo, ossia

I menù di Benedetta

che diviene anche il titolo del terzo libro scritto dalla conduttrice, stavolta edito da Rizzoli.

Sorella della giornalista Cristina Parodi, è sposata con il giornalista di Sky Sport Fabio Caressa e ha tre figli, Matilde 9 anni, Eleonora 7 anni e Diego 2 anni.

Su Repubblica (13 Gennaio 2011) spiega il segreto del suo successo: "

Credo che molto dipenda dal fatto che vengo percepita come una persona credibile. La gente che mi guarda si accorge benissimo che non fingo, che ciò che propongo sono le cose che io do da mangiare ai miei figli, a mio marito, ai miei amici. La gente che mi scrive lo fa per una forma di partecipazione e identificazione. È la mia normalità che spiega il successo. È il buon senso con cui scelgo le ricette a fornire credibilità

".

Nell’estate del 2012 ha perso il padre per un

cancro

.

LEGGI ANCHE:

Festa della mamma: regala un'azalea per la ricerca sul cancro

"

Sono molto onorata di far parte dei testimonial di AIRC per questa iniziativa e per una causa così importante che, purtroppo, ancora oggi tocca direttamente o indirettamente troppe famiglie. Sono consapevole che solo con la ricerca possiamo rendere il cancro sempre più curabile. Quindi mi raccomando: domenica Festa della Mamma cercate i volontari di AIRC nelle piazze e date il vostro contributo.L’Azalea è il simbolo della ricerca sui tumori femminili ed è un modo per trasformare un pensiero affettuoso, un fiore meraviglioso in un sostegno concreto

"

Benedetta Parodi

gpt inread-altre-0

articoli correlati