Home partner Speciale Nivea Sun

Proteggersi dal sole con il pancione

di Redazione PianetaMamma - 23.07.2019 Scrivici

proteggersi-dal-sole-con-il-pancione
Fonte: Shutterstock
Soprattutto durante la gravidanza è molto importante proteggere la pelle dai raggi del sole, i cambiamenti ormonali di questo periodo rendono la pelle più esposta alla comparsa di macchie scure

Come proteggersi dal sole con il pancione

Soprattutto durante la gravidanza è molto importante proteggere la pelle dai raggi del sole, i cambiamenti ormonali di questo periodo rendono la pelle più esposta alla comparsa di macchie scure.

L'eccessiva esposizione, o una esposizione senza adeguata protezione è infatti responsabile del cloasma gravidico, che si manifesta appunto con una iperpigmentazione della cute del viso, che si localizza soprattutto sulla fronte, sul naso, a livello del labbro superiore e sugli zigomi.

Responsabili della comparsa del cloasma gravidico, come in tanti cambiamenti che interessano la donne durante i nove mesi d'attesa, sono gli ormoni. Con l'innalzamento dei livelli di estrogeni nel corpo, infatti, aumenta anche l’attività dei melanociti, cellule deputate alla produzione di melanina, uno dei pigmenti responsabili della colorazione della cute. Dunque, l'eccessiva esposizione ai raggi solari durante la gravidanza, potrebbe complicare la situazione aumentando il rischio di essere colpiti da cloasma gravidico.

Anche se non esistono metodi che permettono di evitare con certezza la comparsa di tali macchie sulla cute, adottando una serie di regole comportamentali di corretta foto esposizione si può minimizzare il rischio che questo avvenga. Innanzitutto, è consigliabile evitare, esposizioni prolungate, soprattutto nelle ore calde della giornata, dalle 11 alla 16, e senza protezione adeguata; si deve utilizzare una crema ad alta protezione 50+, anche nelle donne con fototipo scuro o che già sono abbronzate. 

Per proteggersi ulteriormente, inoltre, risulta utile un cappello a tesa larga che protegga il volto dall'esposizione diretta ai raggi del sole. L’uso di una foto protezione adeguata aiuta ad evitare che il viso rimanga rovinato da questi inestetismi la cui terapia risulta abbastanza complessa.


A cura della redazione e in collaborazione della dottoressa Lidia Francesconi

gpt inread-altre-0

articoli correlati