Home Nomi

I nomi vietati nel mondo, quali sono e perché è meglio non usarli

di Elena Cioppi - 20.10.2020 Scrivici

i-nomi-vietati-nel-mondo
Fonte: shutterstock
In alcuni paesi del mondo esiste un veto su nomi considerati illegali, che sarebbe meglio non usare. Qui ci sono i nomi vietati nel mondo più curiosi.

Nomi vietati nel mondo, i più eclatanti

Scegliere il nome di un bambino, selezionandone accuratamente il significato, spesso è un impegno che i genitori prendono molto sul serio perché è proprio quel nome che lo rappresenterà per tutta la vita. Alcuni però prendono la cosa troppo sul serio. E si sbizzarriscono con nomi stravaganti che non spuntano fuori da un dizionario di quelli italiani e stranieri ma da un'ideologia oppure dall'ispirazione di un momento. Per questo in Italia e nel mondo ci sono regole ben precise da seguire quando si sceglie un nome che non possono essere ignorate. Anzi, in alcuni paesi alcuni troppo estremi vengono considerati illegali e dunque inutilizzabili. Abbiamo raccolto i nomi vietati nel mondo più curiosi, alcuni dei quali sono finiti anche in tribunale.

Nomi vietati e illegali, da Nutella a Fragola

  • Nutella: adorare le fragole può essere una ragione sufficiente per chiamare un figlio con questo nome? Per una coppia francese che ha optato per la versione fraise sì. E sempre in Francia, come riporta il Telegraph, due genitori hanno optato per il nome Nutella: in tribunale il giudice ha vietato l'uso di questo nome non tanto perché utilizzava l'etichetta di un marchio registrato, ma soprattutto perché quel nome avrebbe potuto mettere al centro di derisioni e scherno la bambina (che infine è stata chiamata solo Ella).
  • Nomi con sole consonanti: e cosa dire dei nomi che sono un insieme di consonanti spesso illeggibili? Ne sa qualcosa il magnate Elon Musk che inizialmente aveva chiamato il primo figlio X Æ A-12, e poi ha dovuto modificare in corsa perché l'anagrafe californiana non accetta numeri arabi o romani nei nomi. Così adesso il bambino si chiama X Æ A-Xii: con un semplice cavillo sintattico Musk si è portato a casa esattamente il nome strano che voleva per suo figlio. Non è andata così bene a una coppia di genitori svedesi che avrebbe voluto chiamare il figlio Brfxxccxxmnpcccclllmmnprxvclmnckssqlbb11116 (che, come riporta GoodHouseKeeping, si è poi tramutati nella sola "A" di Albin, anche questo rigettato). Dal 1991 è partita una battaglia legale che si è conclusa solo al compimento dei 5 anni del bambino e che in ogni caso è stata vinta dall'anagrafe.
  • Nome con segno di interpunzione. Sempre in Nuova Zelanda una famiglia aveva optato per un semplice "." una volta nato il loro bambino. Ma ovviamente questa opzione è considerata illegale così come il simbolo della chiocciola: @ era il nome scelto da una coppia cinese, dove non sono ammessi simboli nei nomi dei bambini.
  • Nomi accettati solo in alcuni paesi. Ci sono poi dei nomi stravaganti che verrebbero accettati in alcuni paesi e in altri no. In Malaysia ad esempio i nomi Violet e Apple non sarebbero ammessi: le attrici Jennifer Garner e Gwyneth Paltrow che hanno due figlie con questi nomi sono avvisate. E lo stesso vale per Chanel, figlia di Ilary Blasi e Francesco Totti: un nome ammesso in Italia ma che è ritenuto illegale in molti paesi, tra cui la Svizzera.
  • Nomi di aziende. C'è chi ha fatto di meglio, usando nomi di aziende tecnologiche tra le più famose. In Svezia c'è un bambino che di secondo nome fa Google; mentre in Messico, una lista di nomi strani che alcuni genitori avrebbero voluto dare ai figli è stata pubblicata con parecchio sconcerto. Perché tra le proposte comparivano Facebook, Scrotum e Robocop.

Nomi ispirati a personaggi famosi, quando l'anagrafe dice no

  • Nomi di personaggi famosi. Questa passione spesso spinge alcune persone a rinnovare quell'adorazione riversandola sul proprio figlio e in particolare sul nome. Come racconta il Telegraph, in Svezia una coppia ha vinto una causa con l'anagrafe e si è portata a casa i nomi hipster e decisamente originali dei suoi tre figli: Metallica, Lego ed Elvis.
  • Nome Ikea: ma non è andata così bene a due genitori sempre svedesi che invece avrebbero voluto chiamare il figlio Ikea: richiesta rigettata.
  • Nomi dei reali inglesi. Un conto poi è dare a un figlio un nome classico in arrivo dalla classifica dei nomi più usati in Italia oppure un nome ispirato ai colori ma viene abbastanza difficile pensare che un bimbo possa essere chiamato Prince William, inteso come primo nome, in riferimento al figlio di Lady Diana. E anche lei non è stata dimenticata: una famiglia di Sonora, in Messico, ha provato a chiamare una figlia Lady Di in onore della principessa del Galles, come racconta il Daily Mail. I nomi reali però sono apprezzatissimi, soprattutto in Nuova Zelanda: nel 2018 Prince, King e Royal sono stati i nomi più gettonati (e rifiutati) in anagrafe.
  • Nomi originali con accezioni negative. Tra le idee di nomi femminili originali forse Akuma potrebbe anche suonare romantico. Ma in Giappone, dove questa parola significa "diavolo", il giudice non si è dimostrato d'accordo. In generale i nomi che si riferiscono al demonio non sono molto apprezzati: infatti in Germania Lucifer è stato rigettato senza pensarci due volte.
  • Nomi dei supereroi. I nomi in arrivo dall'universo dei supereroi valgono come quelli dei personaggi famosi? Una lista di nomi vietati per legge in Portogallo ha evidenziato la richiesta di una coppia che avrebbe voluto chiamare il proprio figlio Thor. In quello stesso elenco di nomi impossibili campeggiano anche Nirvana e Paris, che però in America è un nome consentito e molto utilizzato.

Nomi strani, dai giorni della settimana alle frasi complete

  • In Italia ha fatto scandalo la richiesta di una famiglia che avrebbe voluto chiamare il figlio Venerdì, come un giorno della settimana. Alla fine, dopo una strenua lotta in tribunale, hanno optato per un più soft Gregorio.
  • Ma il premio per il nome più strano, illegale e vietato in assoluto lo vince Talula Does the Hula From Hawaii: sì, è un nome unico. Due genitori neozelandesi si sono battuti per ottenere questo nome femminile per la figlia ma, per ovvie ragioni, non ci sono riusciti.
  • Nomi ispirati al Covid: menzione speciale ai genitori che hanno scelto e si sono visti approvare nomi ispirati alla pandemia come Covid, Lockdown e Corona. È successo in India e l'anagrafe non ha ritenuto che fossero nomi da vietare.
gpt inread-altre-0

articoli correlati