Home Nomi

Nomi maschili italiani e stranieri che iniziano con la lettera R

di Francesca Demirgian - 22.04.2021 Scrivici

piedi-del-neonato
Fonte: shutterstock
I più bei nomi maschili che iniziano con la lettera R. Nomi più o meno rari, non solo italiani. Una guida alla scelta per i genitori

Nomi maschili che iniziano con la lettera R

La lettera R. Sono tanti i nomi maschili con questa iniziale. La scelta è variegata e le mamme e i papà che amano la lettera R sono senza dubbio fortunati.

La scelta del nome è sempre un momento delicato, importante che, tavolta, può risultare difficile per i futuri genitori. In questa guida vi portiamo alla scoperta dei più bei nomi maschili che iniziano con la lettera R.

Roberto, Riccardo, Raffaele e tanti altri...

In questo articolo

Nomi maschili

A volte le idee non sono chiare e tanti sono i dubbi nella scelta del nome da dare al proprio bebè. Si fa una lista di nomi, si consulta il libro dei nomi per scoprirne origine e significato, si leggono le statistiche Istat per trovare idee e arrivare ad una conclusione.

Anche Pianeta Mamma vuole consigliare i neo genitori, con un approfondimento sui più bei nomi che iniziano proprio con la lettera R. Ecco, dunque, i nomi più belli e ricercati con questa iniziale, con significato, onomastico e curiosità.

I nomi per bambino italiani e stranieri con la lettera R. I più ricercati

I nomi per bambino che iniziano con la R non sono pochi. Alcuni più classici, altri moderni e meno noti. La scelta è variegata.

Ecco un elenco di nomi che iniziano con questa lettera tra i più ricercati:

  • Roberto: nome di origine gotico-germanica che significa "illustre per fama" e "splendente di gloria". L'onomastico è solitamente festeggiato il 17 settembre in onore di San Roberto Bellarmino o il 17 aprile in ricordo di S. Roberto di Molesme, fondatore dell'Ordine dei Cistercensi. Altri onomastici di Roberto sono: 25 aprile (San Roberto di Siracusa, abate), 7 giugno o 26 gennaio (San Roberto di Newminster, abate), 4 luglio (Berta di Blagny, vedova benedettina).
  • Riccardo: nome di origine germanica. Vuol dire potente e valoroso, oppure audace, o ancora dominatore. Il suo onomastico si festeggia il 7 febbraio in ricordo di San Riccardo del Wessex, re, oppure il 3 aprile e 12 maggio in ricordo di San Riccardo di Chichester sacerdote e vescovo o il 18 settembre in ricordo di Santa Riccarda imperatrice
  • Raffaele: nome di origine ebraica che vuol dire "Dio salva e risana, guarisce e aiuta nei mali e nelle insidie della vita". L'onomastico si festeggia il 29 settembre, celebrando l'arcangelo Raffaele, oppure il 6 gennaio e il 18 maggio in ricordo di beata Raffaella, suora che fondò le ancelle del Sacro Cuore di Gesù.
  • Rocco: nome di origine germanica. Probabilmente l'etimologia del nome deriva da hrok, che significa "corvo", animale sacro nella tradizione germanica come simbolo di rinascita. San Rocco si festeggia il 16 agosto.
  • Renato: nome di origine latina, deriva dal tardo latino "renatus" che significa "renato" o "nato nuovamente. L'onomastico si può festeggiare in tre date durante l'anno: il 29 settembre, quando viene ricordato san René Goupil, coadiutore gesuita, martire ad Ossernenon, il 6 ottobre, in memoria di san Renato, vescovo di Sorrento e il 12 novembre, in ricordo di san Renato, vescovo di Angers.
  • Renzo: diminuitivo di Lorenzo. Si tratta di un nome di origine latina, derivante da "Laurentiius" che significa "abitante di Laurento", "abitante della città dell'alloro". Il suo onomastico si può festeggiare il 10 agosto in ricordo di San Lorenzo di Roma, martire o l'8 ottobre giorno in cui si ricorda Santa Laurenzia o Lorenza martire.
  • Raoul: nome di origine germanica, formato dalle parole "radha" e "wulfa", che insieme significano "valoroso nell'assemblea". Il nome ricorda immediatamente quello dell'attore Raoul Bova. Il suo onomastico è il 21 giugno.
  • Ruben: nome di origine ebraica che significa "ecco il figlio". E' un nome augurale che si dà soprattutto quando il figlio è particolarmente desiderato. Vuol dire anche "figlio concesso dalla provvidenza". L'onomastico si festeggia il 1 agosto in occasione di San Ruben o Rubil.

I più bei nomi maschili che iniziano con la R con significato e origine

Abbiamo selezionato alcuni tra i nomi maschili che hanno come lettera iniziale la R con significati molto belli. Ecco, di seguito, la lista, che riporta sia significato che origine:

  • Ralph: nome di origine ebraica. Si tratta di un'abbreviazione di Raphael, deriva da "rapha" che vuol dire "guarire" e da "el" che vuol dire "Dio. Dunque significa "Dio ha guarito"
  • Rodrigo: nome di origine latina, composto da hroth e rikjia che insieme vogliono dire "ricco di gloria". 
  • Rodolfo: nome di origine germanica. Nasce dai termini hroth e wulfa, e vuol dire "glorioso combattente".
  • Ranieri: nome di origine germanica, composto da ragin che vuol dire "consiglio, decisione ispirata da Dio" e da hari che vuol dire "esercito". Dunque il suo significato è "esercito consigliato dagli dei".
  • Ryan: nome di origine irlandese, il suo significato è "piccolo re".
  • Ruth: nome di origine ebraica il cui significato, probabilmente, è "visione di bellezza".

I nomi maschili con la R più usati dalle mamme

Secondo le statistiche Istat, il nome che inizia con la R più utilizzato dalle mamme è Riccardo. Meno usato, ma comunque citato dall'Istat, anche Raffaele.

Tutti gli altri nomi con questa iniziale, al momento non risultano tra quelli più usati in Italia. 

Nomi maschili che iniziano con le altre lettere

gpt inread-altre-0

articoli correlati