Home Nomi

Nomi femminili belli ma non comuni, la guida completa

di Francesca Capriati - 02.04.2020 Scrivici

nomi-femminili-belli-ma-non-comuni-la-guida-completa
Fonte: Shutterstock
Scopriamo insieme i nomi femminili belli ma non comuni, da quelli vintage a quelli più particolari e rari

Nomi femminili belli ma non comuni

Siete in attesa di una bambina e probabilmente state discutendo già da tempo su quale nome dare alla vostra principessa. La scelta del nome è una sfida che entusiasma e vede impegnati i futuri genitori: sfogliare libri sui nomi, leggere le curiosità e le origini dei nomi femminili preferiti, andare a pescare nell'albero genealogico un nome antico ma bello, per riuscire nell'impresa ci sono tanti modi, e oggi vogliamo aiutarvi facendo una panoramica dei nomi femminili belli ma non comuni.

Come scegliere il nome per la bimba in arrivo? Potete dare uno sguardo alle numerose guide che abbiamo preparato sui nomi più belli, e attenzione a provare a pronunciare a voce alta il nome seguito dal cognome per assicurarvi che ci sia una certa armonia del suono e una buona musicalità. Evitate, in ogni caso, nomi bizzarri o ridicoli, e potete anche orientarvi nella scelta leggendo i diversi significati dei nomi, optando per un nome dal significato beneaugurale.

Nomi femminili e maschili belli ma non comuni

Siamo abituati a leggere notizie riguardanti i nomi più diffusi in Italia, ma raramente veniamo a sapere quali sono i nomi meno popolari. Scegliere un nome poco comune sicuramente è una scelta originale: difficilmente nostro figlio o nostra figlia troverà, in classe ad esempio, un suo omonimo e il suo nome resterà certamente impresso.

Per avere un'idea dei nomi meno diffusi basta andare sul sito ISTAT dove c'è un intuitivo calcolatore dei nomi che ci restituisce la classifica dei 50 nomi più comuni in Italia: per sapere quali sono quelli più rari basta scorrere fino in fondo all'elenco.

Nomi femminili inglesi belli ma non comuni

Se ci affascina l'idea di scegliere un nome straniero, possiamo attingere alla tradizione anglosassone. Ecco un breve elenco dal quale farvi tentare:

  • Winona: significa "primogenita"
  • Kyla: significa "vittoria"
  • Anouk: significa “orso polare”
  • Arlene: dal significato incerto
  • Nigella: potrebbe dover dire “nuvola”

Nomi poco usati

A questo punto vorremmo dare un'occhiata a quei nomi che negli anni Settanta erano estremamente popolari e che oggi, invece, sono decisamente meno comuni.

  • Daniela: nel 2018 il valore assoluto è stato solo di 159
  • Cristiana: popolarissimo negli anni Settanta, nel 2018 è stato scelto solo da 16 neogenitori
  • Debora: anche questo nome ha subito un crollo di popolarità rispetto a qualche decennio fa e oggi il suo valore assoluto è di solo 56
  • Fabiana: nel 1999 il valore assoluto era di 563, mentre nel 2018 è stato di 88
  • Fabrizia: questo nome così in voga negli anni Settanta è oggi particolarmente raro. Addirittura il valore assoluto relativo al 2018 è di 8.
  • Monica: nel 2018 il valore assoluto è stato 81

Nomi vintage

Un nome vintage, magari ispirato all'Ottocento o agli inizi del Novecento, esercita ancora uno straordinario fascino sui futuri genitori, e basti pensare che nomi come Sofia oppure Emma, dal sapore decisamente vintage, sono ai primi posti della classifica dei nomi femminili più usati nel nostro paese. Ma se non vogliamo scegliere un nome troppo utilizzato possiamo preferire nomi come:

  • Clara: Valore assoluto 536, quindi non rarissimo ma comunque molto in voga ad inizio secolo e dal sapore antico. Vuol dire “chiara, luminosa”
  • Sibilla: con un valore assoluto di 22, è un nome mitologico che vuol dire “manifestazione della volontà divina”
  • Luisa: con un valore assoluto di 165, è una forma femminile del nome Luigi, molto diffuso, e vuol dire “famosa guerriera”

Nomi femminili eleganti

Un elenco di nomi femminili poco comuni e sofisticati:

  • Dafne: nome di origine greca significa “alloro” e ha un valore assoluto di 154, lievemente in crescita rispetto a qualche anno.
  • Elsa: probabilmente questo nome deriva dal nome di uno spirito acquatico germanico, Ilse, ed è la la protagonista del dramma "Lohengrin" di Wagner.  
  • Perla: vuol dire “bellezza”
  • Glenda: nome di origini celtiche e significa “bene”.

Nel 2017, sempre guardando ai dati ISTAT; c'è stato un exploit dei nomi ispirati alla tradizione biblica, come Rebecca o Rachele. Ecco, dunque, una selezione di nomi biblici poco comuni:

  • Abigail: un nome di origine ebraico, significa: "Dio è gioia"
  • Dalia: vuol dire “ramo”
  • Ester: il nome della giovane ebrea che sposò Assuero, re di Babilonia.
  • Giuditta: il nome che veniva dato alle donne ebree esiliate.
  • Micol: di origine ebraica significa: "Chi è uguale a Dio?"
  • Miriam: una variante biblica del nome Maria.

Nomi femminili da principesse

Le principesse sono sempre grande fonte di ispirazione per la scelta del nome. Di certo, anche se vogliamo optare per un nome poco comune, non è il caso di scegliere Biancaneve o Cenerentola, ma la scelta è comunque piuttosto vasta. Tra le principesse Disney possiamo scegliere:

  • Aurora: estremamente popolare in Italia, si colloca attualmente al terzo posto della classifica dei nomi più diffusi in Italia con un valore assoluto di 5862
  • Ariel: in ebraico vuol dire “dono di Dio”. E' anche un nome di tradizione biblica: nell'Antico testamento, infatti, indicava la città di Gerusalemme.

Se, invece, vogliamo guardare alle principesse in carne e ossa possiamo scegliere:

  • Diana;
  • Meghan;
  • Carolina;
  • Maria Antonietta.

Nomi femminili poco comuni nel 2019

E' il momento di guardare ai nomi che sembrano essere di tendenza negli ultimi tempi, ma che restano comunque piuttosto rari.

  • Nina: con un valore assoluto di 540 nel 2018, è uno dei nomi femminili particolari di tendenza quest'anno. Nel 1999 il suo valore assoluto era di solo 42.
  • Elettra: questo nome è sempre più di moda e nel 2018 è stato scelto da 190 neogenitori italiani
  • Anais: in Italia è decisamente raro, con un valore assoluto ne 2018 pari a 22. E' una variante francese del ben più classico nome Anna.
  • Zara: in ebraico significa: "sorgere della luce", "alba".

Nomi femminili non comuni corti

Chiudiamo con un elenco di nomi corti poco diffusi, che si abbinano bene ad un cognome lungo:

  • Petra: questo nome ha un valore assoluto, nel 2018, di 107 e sta vivendo un momento di grande popolarità nel nostro Paese
  • Livia: nome dal sapore classico, ma estremamente elegante, ha un valore assoluto di 302
  • Cloe: significa “erba tenera e verde, germoglio, piantina nascente”, in Italia è particolarmente apprezzata anche la forma con la H, Chloe.
  • Deva: di origine sanscrite, significa "donna divina
  • Ada: vuol dire “ornamento” e ha un valore assoluto nel 2018 di 116
  • Lia: vuol dire “attiva”, in Italia la sua popolarità sta crescendo gradualmente rispetto agli anni scorsi, e ha un valore assoluto di 165.

10 nomi femminili particolari

gpt inread-altre-0

articoli correlati