Home Nomi

La scelta del nome dei bambini non segue le mode, secondo gli scienziati

di Elena Berti - 29.06.2022 Scrivici

nome-del-bambino-prima-della-nascita
Fonte: shutterstock
Neonati e scelta del nome: la scienza spiega che il nome dei figli non è scelto in base alle mode ma perché sia originale e poco diffuso

Neonati e scelta del nome: la scienza spiega come avviene

Scegliere il nome dei propri figli a volte è un processo che richiede poche discussioni, altre volte diventa un affare di famiglia (di amici, lavoro, vicine, ecc!). C'è chi sceglie il nome di un parente, chi di un personaggio famoso, chi di quella bambina tanto carina. Ma secondo gli scienziati, neonati e scelta del nome non significa moda, piuttosto particolarità. Vediamo perché. 

In questo articolo

Non sono le mode a influenzare la scelta del nome

Una ricerca degli studiosi dell'Università del Michigan ha dimostrato che i genitori non scelgono i nomi dei figli in base alle mode, ma piuttosto cercando di essere originali puntando a nomi inconsueti e poco diffusi

Neonati e scelta del nome sono un argomento che interessa tutti, anche chi non aspetta nessun bambino: come lo chiamate? Gli scienziati hanno fatto una scoperta incredibile: mentre per la maggior parte delle situazioni tendiamo a farci influenzare dalle mode e a uniformarci, per la scelta del nome dei nostri figli andiamo controcorrente e cerchiamo invece di essere originali. Vi riconoscete in questa descrizione?

I nomi originali sono i più diffusi

Anche se ci pare che intorno a noi abbiamo tutti e tutte lo stesso nome a seconda del periodo - negli anni Ottanta erano Barbara e Luca, poi è stato il turno di Giulia e Riccardo - in realtà, almeno negli Stati Uniti dove si è svolta la ricerca, pare che a guidare le scelte sia proprio l'originalità. Il vantaggio degli altri paesi è che possono anche "inventarsi" dei nomi, e attenzione, non viene fatto soltanto per i bambini, ma anche per gli animali domestici. In effetti se ci pensate, quanti ancora si chiamano Fido, Micio o Pluto?

I nomi biblici non passano mai di moda

Anche se la tendenza un po' ovunque nel mondo è di assegnare nomi originali (che poi in Italia fanno presto a diventare comuni, pensate a nomi quasi mai utilizzati prima come Anita, o altri molto "vecchi" come Cesare), i nomi biblici, sempre secondo la ricerca, restano in pole position.

Il vecchio Anna non passa mai di moda, ma soprattutto anche per dare un tocco di originalità si va a pensare nella Bibbia, scegliendo dei nomi che sono poco usati, come potrebbe essere Ester in Italia (che pure per un periodo è andato di moda). 

Un altro dei fattori che influenza la scelta del nome è il mondo dello spettacolo: tv, social media, oggi moltissime bambine si chiamano Vittoria come la piccola di Chiara Ferragni e Fedez, a dimostrazione che la scelta del nome, in Italia, forse è ancora in parte influenzata dalle mode. Forse di Leone ce ne saranno un po' meno, ma dal 1999 al 2019 la percentuale di bambini con questo nome è aumentata di dieci volte. Pensate sia un caso? Se volete verificare quanti bambini portano il nome di vostro figlio, potete verificare facilmente sul sito dell'Istat

La scelta del nome dei figli è una questione che dovrebbe restare personale ma su cui tutti mettono il becco: la soluzione migliore è forse quella suggerita dallo studio americano, sceglierne uno particolare e lasciare tutti a bocca aperta! 

FONTI

Measuring frequency-dependent selection in culture 

gpt inread-altre-0

articoli correlati