Home La famiglia

Igiene della famiglia: ogni quanto bisogna lavare gli asciugamani?

di Elena Berti - 24.06.2022 Scrivici

ogni-quanto-lavare-gli-asciugamani
Fonte: shutterstock
Ogni quanto lavare gli asciugamani? Consigli ecologici e di igiene per evitare di cambiarli troppo spesso o troppo poco, per evitare batteri e muffe

Ogni quanto lavare gli asciugamani? Consigli ecologici e di igiene

L'organizzazione familiare è spesso complessa e capita di perdere pezzi: tra lavoro, figli, animali domestici, cene e via dicendo a volte qualcosa resta indietro. Capita per esempio alle lavatrici che ci sembrano meno importanti, come per esempio quelle della biancheria di casa. Ma potrebbe essere utile sapere ogni quanto lavare gli asciugamani per poter essere più organizzati!

In questo articolo

Come sapere ogni quanto lavare gli asciugamani

Sapere ogni quanto lavare gli asciugamani può dipendere da diversi fattori: non c'è infatti una sola regola, ma bisogna considerare le abitudini della propria famiglia. In linea generale, però, è bene tener conto del fatto che gli asciugamani umidi sono l'ambiente ideale per la proliferazione dei batteri. Quindi non dovete considerare soltanto le vostre abitudini, ma anche l'ambiente del vostro bagno: in inverno i teli si asciugano più facilmente grazie al riscaldamento (soprattutto se avete i termosifoni appositi, per appendere gli asciugamani), nelle stagioni di mezzo potrebbero richiedere più tempo. Per questo, le tempistiche possono cambiare anche notevolmente. 

È davvero importante cambiare spesso gli asciugamani?

Molti pensano che, dato che vengono usati dopo essersi lavati, quindi in teoria quando si è "puliti", non sia così importante lavarli spesso. Se però usate teli da bagno bianchi, vi renderete conto che non è proprio così: sul corpo restano comunque batteri, senza contare quelli che possono nascondersi in casa, per questo è importante lavarli regolarmente. Immaginatevi asciugarvi con un asciugamano impregnato di batteri, magari il viso o le parti intime… 

Ogni quanto lavare gli asciugamani

Abbiamo detto che le tempistiche dipendono dalle abitudini e dalla stagione, ma diciamo che la miglior scelta sarebbe lavare tutti gli asciugamani ogni 2-3 giorni. Questa organizzazione può cambiare in base:

  • al numero di utilizzi degli asciugamani, per esempio quello di mani e bidet viene usato più spesso, magari l'accappatoio viene usato una volta ogni 2-3 giorni e non ha bisogno di essere lavato a ogni uso
  • alle persone che li usano, se non si ha ciascuno il proprio asciugamano è ancora più importante cambiarli spesso, per esempio quello delle mani
  • all'ambiente del bagno, in case più umide sarebbe meglio cambiarli più spesso

In ogni caso, se gli asciugamani hanno cattivo odore è necessario lavarli subito: significa che si sta formando della muffa, che non solo puzza, ma è anche pericolosa per la pelle.

Attenzione però: stiamo parlando di lavare, ma sarebbe più corretto parlare di cambiare. Lavarli continuamente è infatti anti-ecologico, ma bisogna fare alcune valutazioni. 

L’impatto sull’ambiente delle lavatrici di asciugamani

Lavare ogni 2-3 giorni tutti gli asciugamani di casa ha un impatto notevole sull'ambiente, perché le lavatrici consumano molta energia e molta acqua e scaricano detersivi e altro. Esistono però dei trucchi per limitare l'impatto ambientale e mantenere comunque ottimi livelli di igiene. Eccone alcuni: 

  • lavate gli asciugamani quando ne avete abbastanza da riempire una lavatrice
  • se volete lavarli subito, riempite la lavatrice con altri capi, come lenzuola, strofinacci della cucina o vestiti in cotone dello stesso colore
  • lavate a temperature ridotte, non c'è bisogno di usarne di troppo alte, soprattutto se li cambiate spesso
  • asciugate all'aria aperta, se possibile, o sui radiatori in inverno se la casa è molto secca, ma senza lasciarli troppo a lungo per non sprecare energia
  • usate detersivi ecologici, in quantità non esagerate, ed evitate l'ammorbidente sostituendolo con un po' di aceto o, ancora meglio, di acido citrico

Per mantenere buoni livelli di igiene è bene cambiare gli asciugamani almeno due volte a settimana, quelli per le mani o per il bidet più spesso. È importante che non restino umidi troppo a lungo per evitare la proliferazione di batteri e muffe, e se li usate bianche potrete rendervi conto facilmente di come si sporcano. Attenzione per alla frequenza di lavaggio: per ridurre l'impatto ambientale senza rinunciare all'igiene cercate di fare sempre carichi pieni e lavare a temperature medie con detersivi ecologici.

gpt inread-altre-0
Continua a leggere

articoli correlati