Home La famiglia La famiglia si allarga

I trucchi per risparmiare con l'arrivo del secondogenito

di Monica De Chirico - 30.04.2013 Scrivici

latte-pappe-e-biscotti
Col primo bambino, probabilmente abbiamo fatto alcune spese inutili. Con l'arrivo del secondo, potremo risparmiare sulla base della nostra esperienza e alcuni trucchetti salva-budget

A cura di Laura Losito

Col primo bambino, probabilmente abbiamo fatto alcune spese decisamente inutili; ora che è in arrivo un secondo,

potremo ridurre di molto l'impatto economico,

sulla base della nostra esperienza e di alcuni

trucchi salva-budget

(che forse possono aiutare anche chi è in attesa del primo!).


LEGGI ANCHE: Crisi, le famiglie tagliano su cibo e salute

Riutilizzare tutto

La prima volta, o siamo stati così fortunati da avere amici e parenti disposti a prestarci alcune cose, o abbiamo dovuto acquistare tutto nuovo. Ora non è più così: abbiamo un sacco di oggetti e dispositivi già comprati per il primogenito, e pronti da riutilizzare.

Facciamoci restituire tutto ciò che abbiamo prestato e ricicliamo in più possibile.

Con la nascita primo bambino, tra corsi preparto prima e gruppi di gioco poi, avremo probabilmente conosciuto molte altre mamme che potranno darci una mano in questo senso.

Allattiamo al seno

Può essere che al primo giro abbiamo rinunciato in tutto o in parte ad

allattare al seno

anche per inesperienza, o per mancanza di un supporto adeguato. Ora le cose stanno diversamente: allattare al seno in modo esclusivo, oltre ai benefici in termini di salute e benessere del bambino, è

un toccasana anche per il portafogli!

LEGGI ANCHE: Niente dentista per i bambini: c'è la crisi

Non acquistiamo gadget e dispositivi per allattamento

Top per allattamento, reggiseni per allattamento, cuscini per allattamento, etc, sono tutti oggetti di cui, volendo, si può tranquillamente fare a meno. Se siamo a casa, non servono nemmeno tiralatte e biberon. Tutto ciò che occorre davvero per allattare è il latte e il bambino. Se poi subentreranno altre necessità avremo tutto il tempo di fare acquisti in un secondo momento.

Gli omaggi

Stavolta impariamo ad approfittare dei vari

kit omaggio che ci vengono forniti dall'ospedale

, durante corsi per gestanti, o addirittura spediti a casa dalle varie aziende di articoli per l'infanzia. Spesso i set contengono svariati campioni di ottime creme e altri prodotti di marca, e persino pannolini e altri oggetti. Man mano che arrivano, mettiamo tutto in ordine e organizziamoci in modo da poterlo sfruttare al momento opportuno.

Comprare in stock

Ora che sappiamo cosa davvero ci serve, come i pannolini,

teniamo d'occhio le varie offerte online

e non, e impariamo ad acquistare "in grande". E possibile

comprare multipack

di qualunque cosa: dai pannolini alle salviettine, dai biberon ai ciucci, dalle creme pannolino alle traversine. Facciamo scorta di tutto in modo da non dover correre all'ultimo minuto a farci rapinare nel negozietto dietro casa.


LEGGI ANCHE: Come risparmiare nell’abbigliamento per bambini




Home-made è meglio

Quando inizierà lo

svezzamento

, valutiamo di fare a meno degli omogeneizzati e in generale dei prodotti già pronti per bambini. Tutto ciò che ci occorre è un

food-processors e un freezer

abbastanza capiente: possiamo preparare tutto in casa, in modo igienico e salutare, concentrando tutto il lavoro in una giornata alla settimana congelando mini-porzioni già pronte per tutti i giorni a venire

gpt inread-altre-0

articoli correlati