Home La famiglia La famiglia si allarga

Secondo figlio: le paure più comuni che bloccano le mamme

di Elena Berti - 15.04.2022 Scrivici

paure-delle-mamme-secondo-figlio
Fonte: shutterstock
Le paure delle mamme di avere un secondo figlio: quali sono le preoccupazioni più comuni che bloccano e come risolverle senza timori

Le paure delle mamme di avere un secondo figlio

Sono tanti i genitori che di fronte all'idea di avere un altro figlio dopo il primo hanno timori e interrogativi. Sarà più complicato? Come potremo amarlo tanto quanto il primo? In particolare le donne si fanno molti scrupoli, forse per quel senso di colpa di cui spesso non riescono (sbagliando) a liberarsi. Ecco quali sono le principali paure delle mamme di avere un secondo figlio

In questo articolo

Paure delle mamme di avere un secondo figlio: perché?

Prima di parlare di quali sono le paure delle mamme di avere un secondo figlio è giusto chiedersi perché siano soprattutto le donne a farsi questi scrupoli. Ancora oggi, nella nostra società, le donne sentono il peso principale della cura in famiglia. Si occupano maggiormente dei figli, a volte perché non lavorano o fanno un part time, a volte perché guadagnano meno, a volte semplicemente perché la famiglia è organizzata così. Ma per raggiungere una parità genitoriale vera, le mamme dovrebbero scaricarsi un po' dei sensi di colpa e soprattutto ritenersi meno indispensabili, più complementari rispetto ai compagni. Forse in questo modo anche l'idea di avere un secondo figlio apparirebbe soltanto come una bellissima opportunità e non come un ostacolo che metterebbe in pericolo la relazione col primo figlio!

Quali sono le paure più comuni delle mamme che vogliono un secondo figlio

Alcuni timori sono condivisi con i padri: di solito sono quelli più razionali, come per esempio la questione economica. Riusciremo e mantenere un altro figlio? Le paure più emotive, invece, legate ai sentimenti, sono caratteristiche delle madri e sono: 

  • come farò ad amare il secondo figlio tanto quanto il primo?
  • toglierò attenzioni al primo?
  • è passato troppo/poco tempo?
  • i due litigheranno?
  • il grande picchierà il piccolo?
  • come posso gestire un neonato se devo già occuparmi di un altro bambino?
  • si romperà l'equilibrio che abbiamo raggiunto?

Queste sono le domande più comuni che si pongono le donne quando pensano di avere un secondo figlio.

Anche se non si possono dare risposte certe, si possono fare delle previsioni!

Secondo figlio: cosa aspettarsi

Le paure sono normali e quelle che riguardano il secondo figlio toccano praticamente tutte le mamme, e anche qualche papà. Bisogna quindi prima di tutto normalizzare il fatto che avere un altro figlio non sia una decisione che si prende a cuor leggero, fare delle riflessioni è umano. Ma cerchiamo di trovare delle risposte insieme. 

Leggenda narra che il figlio maggiore sia il preferito, ma interrogate chi vi sta intorno: nessuno esprimerà una preferenza. O meglio, le preferenze vanno a periodi, a fasi, proprio come i bambini. A volte sono più docili, altre volte più difficili. Ma non c'è alcun dubbio sulla risposta da dare a questa domanda: chiunque interrogherete vi dirà che sì, il secondo figlio si ama tanto quanto il primo! Anzi, forti della prima esperienza, è probabile che si ami fin da subito, quando magari la prima volta ci si è messo un po' (cosa del tutto normale). 

Toglierò attenzioni al primo?

In questo caso la risposta è: dipende. Il miglior modo per garantire a entrambi i figli le giuste attenzioni è innanzitutto coinvolgere il primo nella cura del secondo, e poi fare in modo che anche il papà si prenda cura in egual misura di entrambi i figli. Se il carico è di entrambi i genitori, si potranno dedicare momenti ai figli senza trascurare nessuno!

È passato troppo/poco tempo?

Anche in questo caso, vantaggi e svantaggi si equivalgono. Molta differenza di età vi permetterà di gestire più facilmente un neonato, magari avendo anche aiuto dal grande, ormai autonomo. La vicinanza di età è più faticosa ma permette ai bambini di crescere insieme, di essere compagni di giochi, di passarsi vestiti e altro, di accompagnarli nella stessa scuola.

I due litigheranno?

Sì! Tutti i fratelli litigano, chi più e chi meno, è un aspetto fisiologico della fratellanza e non dovrebbe preoccuparvi. Certo può essere fastidioso, ma lo è anche un bambino solo che chiede continuamente la vostra attenzione, pensateci!

Il grande picchierà il piccolo?

Non è detto, potrebbe anche essere il contrario! Non tutti i bambini picchiano, dipende dal carattere e dalla "minaccia". 

Come gestire un neonato quando si ha un altro bambino? 

Con l'organizzazione. L'arrivo di un neonato sconvolge sempre le abitudini familiari ma una buona organizzazione permette tutto. La collaborazione, in casa e nella gestione dei figli, del padre è fondamentale perché tutto funzioni. 

Si romperanno gli equilibri familiari? 

È probabile, ma se ne ricostruiranno altri, proprio com'è successo con l'arrivo del primo figlio, quando da coppia si è passati a essere genitori. La famiglia è continuamente in divenire e gli equilibri sono messi sempre in discussione, ma dove c'è amore e rispetto tutto funziona e ritrova la sua strada. 

Le paure delle mamme di avere un secondo figlio sono comuni e soprattutto normali. A parte quella economica, le cui valutazioni vanno fatte in famiglia, le altre possono essere superate facilmente!

gpt inread-altre-0
Continua a leggere

articoli correlati