Nostrofiglio.it

Pianetamamma logo pianetamamma.it

gpt skin_web-famiglia-0
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
1 5

9 bellissimi libri per futuri genitori adottivi

/pictures/2018/04/09/9-bellissimi-libri-per-futuri-genitori-adottivi-4134989773[1229]x[513]780x325.jpeg iStock
gpt native-top-foglia-famiglia

Una selezione di libri per genitori adottivi: libri per spiegare l'adozione ai bambini, per leggere esperienze e storie vere

Libri per genitori adottivi

L'adozione è una pratica che affonda le sue radici nella notte dei tempi, eppure resta un'avventura, seppur meravigliosa, anche piena di difficoltà. Sono tante le sue sfaccettature, e ogni situazione è ovviamente diversa, ma alcuni dei dubbi e dei problemi che i genitori adottivi si trovano ad affrontare sono comuni, ed è confortante arrivarci almeno in parte "preparati". I libri di cui vi vogliamo parlare oggi sono in larga parte scritti da autori che a loro volta sono genitori adottivi, e hanno scelto di raccontare la loro esperienza nella consapevolezza che possa essere utile a chi deve ancora intraprendere questo viaggio. Troverete manuali di consigli utili su tutti gli aspetti dell'adozione, ma anche romanzi che raccontano storie vere e istruttive. Se anche voi siete in attesa di un bambino adottivo, ecco alcuni libri che potrebbero chiarire i vostri dubbi, placare le vostre ansie e ed esservi di ispirazione.

Partiamo con il diario di un'adozione internazionale, scritto da un papà decisamente speciale: Leo Ortolani, il celebre fumettista creatore della serie Rat-Man. Il libro è una raccolta delle lettere che Ortolani ha scritto a familiari e amici durante il suo soggiorno in Colombia dove, insieme alla moglie, ha adottato le loro due bambine. Nelle lettere si parla di tutte le vicende, dal primo incontro alle difficoltà, alle gioie. In seguito Ortolani pensò di conservare le mail per far sì che un giorno le sue bambine potessero scoprire come era andata, ma in seguito il suo editor decise di renderle accessibili anche al pubblico. I 24 capitoli sono corredati da bellissime vignette di Ortolani.

Storia di un'adozione a Nairobi

Alle mamme non ancora mamme. Ai papà non ancora papà. E ai bambini che li aspettano per diventare finalmente figli.

L'adozione raccontata da un papà adottivo: il libro è nato dal suo diario online, concepito per connettere i genitori adottivi confrontandosi e sostenendosi in tutte le difficoltà di questa splendida avventura.

Solo un figlio può far nascere un papà. Io, come papà, sono nato un po' per volta scrivendo questo diario per raccontare a mia figlia come ci siamo trovati tra otto miliardi di persone, ma legati da un filo che abbiamo riavvolto fino a lei. In un incontro con altre coppie adottive mi sono reso conto che a tutti noi mancava qualcosa che ci prendesse per mano e ci aiutasse a sorridere di fronte alle difficoltà di questa avventura chiamata adozione.

  • Nonni adottivi. L'adozione raccontata dai nonni di Loredana Paradiso (Edizioni UNICOPLI)

Un libro da regalare e da regalarsi, e che racconta l'avventura dell'adozione vissuta dai nonni, da sempre importantissime figure di riferimento per i loro nipotini. Ma cosa significa essere un nonno adottivo? Il libro lo svela raccontando il punto di vista di un bimbo che si racconta ai suoi futuri nonni, rispondendo alle domande più importanti: come sostenete i neo-genitori, come accogliere il piccolo, come parlare dell'adozione e così via. Si compra su Mondadori Store.

  • Il momento tanto atteso di Monya Ferritti (Giunti)

Un poetico romanzo per ragazzi che narra l'adozione dal punto di vista di una sorellina maggiore, in trepidante attesa del fratellino adottivo che, insieme ai suoi genitori, andrà a prendere in Burkina Faso. A differenza dei suoi compagni di classe, la piccola Sara non ha una mamma con il pancione, in compenso ha una foto del suo futuro fratellino, da mostrare orgogliosa ai compagni in attesa che la famiglia si allarghi.

  • Nato da un aquilone bianco di Rosangela Percoco (TEA)

Il romanzo racconta la storia dell'autrice e del suo bambino adottivo: il libro è stato concepito inizialmente come un regalo per il compleanno del figlio. Pare che l'idea sia nata da un'amica che le chiese di raccontare la sua esperienza dell'affido e dell'adozione "in poche righe": ne è scaturito un romanzo che parte dall'ansia dell'attesa fino a raccontare "una piccola storia di quotidiani eroismi".

È stato quando hai pianto la prima volta, non ricordo se a tre o a quattro mesi, tanti comunque per piangere la prima volta, che ho sentito la tua voglia di farcela. Io, che sono stata mille volte felice nella vita, ho capito che in quei momento la ragione della mia felicità stava tutta nel tuo pianto.

  • Fammifamiglia di Cristina Bellemo

Un libro frutto dell'incontro tra la scrittrice Cristina Bellemo e un'associazione di famiglie adottive dell'alto vicentino: Fammifamiglia è una raccolta di storie vere, testi, poesie, filastrocche che raccontano le varie sfaccettature dell'adozione, una storia del "prendersi cura, prendersi a cuore". 

Fammifamiglia è una parola magica che ha la musica dentro. La musica dell’essere insieme, del sentirsi inclusi, appartenenti, accolti e accoglienti delle differenze.

Recita la presentazione del libro. Un testo rivolto ai genitori adottivi ma non solo.

  • Questa navicella sta entrando in orbita.  Diario di bordo di una famiglia adottiva di Christian Cinti, Michela Serangeli (TAU Edizioni)

Per sdrammatizzare le piccole-grandi difficoltà dell'adozione e della lunga trafila che la precede, ecco un diario divertente ma emozionante sulle avventure di una famiglia adottiva.

Hai presente quando la tua navicella va a sinistra ma avevi girato a destra? Rigiri a sinistra sperando finalmente di andare a destra, ma la navicella continua ad andare a sinistra. Nel panico, inizi ad agitare la cloche freneticamente qua e là, qua e là, ma la navicella prende a sobbalzare, su e giù, su e giù. Insomma, hai presente quando la navicella non risponde più ai comandi? Quando sembra vivere di vita propria (ma una vita che va contro la tua)? No?! Non ti è mai capitato?! È perché forse non ti sei mai avventurato in una seconda adozione in Colombia, per prendere un bimbo piccolo, affamato e in sovrappeso, avendo già un primogenito (colombiano pure lui) di neanche 4 anni, geloso, leader e affettuoso al limite della molestia. O forse perché, a differenza nostra, sei un ottimo pilota. La nostra navicella si chiama famiglia e in questo diario raccontiamo come stiamo cercando di portarla in orbita. Sarà divertente leggere alcuni passaggi, e contemporaneamente sarà abbastanza drammatico. Ma è la nostra storia, senza finzioni, senza bugie, tutto vero, anche se a volte non ci fa onore

  • Le parole per dirlo di M. Teresa De Camillis, Teresa Zaccariello (TAU editrice)

In questo caso si tratta di un libro su come spiegare l'adozione ai bambini, usando le parole giuste (e quelle sbagliate) per raccontarla. Il libro è double face: da un lato colorato e illustrato per i bambini, mentre dall'altro abbiamo i testi per gli adulti, ricchi di buoni consigli su come affrontare l'argomento con sensibilità, ma anche con onestà.

Concludiamo con un libro che racconta le complicate procedure burocratiche di una coppia che decide di adottare un bambino perchè impossibilitata ad avere figli naturali. Il romanzo, in parte autobiografico, solleva il tema infuocato del diritto dei minori ad avere una famiglia, e di come questo diritto ad alcuni sembri quasi osteggiato dalle istituzioni stesse. Ma soprattutto racconta la tenacia e il coraggio dei due genitori, e come orientarsi tra i vari aspetti burocratici della vicenda.

gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0