Nostrofiglio.it
1 5

Vacanze più stressanti di mutui e divorzi per i genitori

/pictures/2019/06/27/vacanze-piu-stressanti-di-mutui-e-divorzi-per-i-genitori-2828638330[5482]x[2283]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-famiglia
Secondo una recente indagine, le vacanze sono più stressanti di divorzi, mutui o lavoro per il 12% dei genitori

Genitori stressati in vacanza

Andare in vacanza per il 12% dei genitori lombardi è più faticoso di traslocare, divorziare, cambiare lavoro e intestarsi un mutuo. Lo rivela un sondaggio condotto da Groupon che ha voluto sondare cosa succede alle coppie di genitori, in particolare i lombardi, durante i mesi estivi. Ebbene, il 38% dichiara di non aver tempo di fare attività con il partner d’estate e il 43% ammette di fare meno sesso durante le vacanze da quando ci sono i bambini. Più di un lombardo su due imputa ciò al fatto che i bambini vanno a letto più tardi e quindi rimane meno tempo a disposizione per la coppia. La seconda ragione, con il 27% delle risposte, risiede nel fatto che durante le vacanze si è talmente stanchi per le attività quotidiane che alla fine della giornata non si è più nel mood giusto per una serata intima, soprattutto se nell’arco della giornata ci sono stati litigi.

Come organizzarsi quando finisce la scuola: consigli antistress per le mamme

Dal sondaggio è emerso infatti che il 14% delle coppie lombarde litiga almeno una volta a settimana nel periodo estivo, ma c’è anche un 7% che discute una volta al giorno per la gestione delle vacanze e delle attività quotidiane con cui impegnare i bambini, e un altrettanto 7% che litiga più di una volta al giorno. Il 18% non parla con il partner per diversi giorni, seguito dal 9% che si prende un periodo di pausa dopo le vacanze, e dal 6% che medita di divorziare al rientro.

E ancora: ben il 35% dei lombardi che va in vacanza con i figli dichiara di tornare a casa con un carico di stress maggiore rispetto a prima. I motivi? Per il 41% nel non sentirsi in ferie anche se non si sta lavorando ma anche nel non avere abbastanza tempo libero da passare in tranquillità con il proprio partner (38%) e dai litigi continui per le decisioni da prendere (28%).

Al contrario, invece, il 42% delle coppie i cui figli sono in vacanza, dichiara di essere felice, pur essendo ancora al lavoro, perché almeno la sera si è liberi di vivere la propria intimità. Al secondo posto, con il 25% di preferenze, le coppie a cui mancano talmente tanto i figli che sentono costantemente la loro presenza anche se non ci sono. Con il 17% di preferenze, ci sono i genitori che chiamano i figli tutti i giorni alla stessa ora e poi spengono il telefono per avere tempo/spazio per loro.

Alla domanda quante coppie di genitori riescono a ritagliarsi dei momenti da soli senza figli, le risposte sono sorprendenti: quasi il 50% dei genitori lombardi dice di organizzare solo vacanze in famiglia perché è l’unico momento dell’anno in cui si può stare tutti insieme, seguito dal 27% che non va in vacanza senza i bambini, ma porta anche nonni/tate/parenti per avere un aiuto e ritagliarsi dei momenti per sé, contro il 24% dei genitori che riesce a partire per qualche giorno senza figli.

gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0