Home La famiglia La coppia

I figli dei divorziati dovrebbero dormire solo a casa della madre

di Redazione PianetaMamma - 23.07.2013 Scrivici

Lo dice una ricercatrice che sembra aver scoperto che per i bambini piccoli sarebbe meglio non dormire fuori casa

I figli di genitori separati che hanno solo pochi mesi di vita non dovrebbero passare di casa in casa per dormire con entrambi i genitori.


LEGGI ANCHE: COPPIA E CONVIVENZA, CHE FATICA CAPIRSI


A dirlo è la studiosa Samantha Tornello dell’University of Virginia che ha pubblicato sul Journal of Marriage and Family uno studio destinato ad innescare non poche polemiche.


TUTTO QUELLO CHE C'E' DA SAPERE SULLA SEPARAZIONE


Secondo questa ricercatrice basterebbe una sola notte a settimana lontano dalla casa dove vive la propria madre per rendere un bambino di pochi mesi più insicuro ripsetto all'affetto materno.


LEGGI ANCHE: Le conseguenze della separazione sui figli, i risultati di una ricerca



Un disagio che invece non vivrebbero i neonati che trascorrono del tempo con il papà durante il giorno, ma restano a dormire sempre a casa della mamma.

"

La nostra ricerca evidenzia quanto sia importante per i neonati nel primo anno di vita poter fare affidamento sulla presenza costante e affidabile di un singolo genitore badante durante la notte e soprattutto non essere sottoposti a trasferimenti settimanali tra una casa e l'altra.
Dai nostri risultati emerge che sia la madre sia il padre possono assumere il ruolo di genitore primario, l'elemento importante rilevato è la costanza, il poter contare su una presenza affettiva quotidiana e stabile

", ha spiegato la ricercatrice

gpt inread-altre-0

articoli correlati