Home La famiglia Il bimbo nella società

Tuo figlio è viziato? Ecco qualche consiglio

di Penelope Greco - 14.07.2021 Scrivici

viziato
Fonte: shutterstock
Pensi di avere un figlio viziato? Comincia a farti aiutare nelle faccende domestiche e segui i nostri consigli per crescere un bambino senza troppi vizi!

Essere genitori è il ruolo più difficile al mondo. Non si sa mai quando si è troppo buoni o troppo rigidi, quante regole dare, se stiamo facendo un buon lavoro. Questa è sicuramente una generazioni di genitori più presente: accompagnamo i figli a scuola (anche i papà), li andiamo a prendere (anche i papà), li portiamo alle diverse attività, che sono sempre di più e sempre più impegnative. Poi però ci sono quelle cose che si fanno tutti i giorni: apparecchiare, sparecchiare, fare i letti, mettere a lavare la biancheria. Cose che per noi adulti risultano essere lo quotidianità, ma che per i più piccoli possono sembrare compiti difficili. Secondo un sondaggio di Braun Research, che si occupa di ricerche di mercato, circa l'80% dei genitori con figli piccoli ammette di aver contribuito alle faccende domestiche in passato, ma solo il 30%, oggi, si fa aiutare dai figli. 

In questo articolo

Bambino viziato? Iniziamo dalle faccende domestiche

Assegnare loro piccoli compiti casalinghi è un metodo sorprendentemente efficace per incoraggiare senso di responsabilità e autonomia. "Una cosa... su cui i genitori non trascorrono abbastanza tempo è essere davvero specifici su cosa comporta esattamente il lavoro di routine e persino dimostrare come farlo e come farlo correttamente", afferma Nicholas Long, direttore del Center for Effective Parenting presso Ospedale pediatrico dell'Arkansas. "Piuttosto che dire semplicemente: 'Beh, devi spolverare', lo fai con loro e mostri loro come farlo e cosa deve essere fatto."

Se poi non verrà pulito come volevi, l'importante è che ci abbiano provato. Non lamentarti e cerca di spiegare come vuoi che venga fatto. Impareranno!

La maggior parte degli esperti di sviluppo infantile rabbrividisce all'uso del termine "bambino viziato".

David Elkind, professore di sviluppo infantile alla Tufts University e autore di The Hurried Child: Growing Up Too Fast Too Soon, afferma: "Questo è davvero un termine di un'altra epoca. Genitori che 'viziano', spesso per le migliori intenzioni , vogliono davvero dare tutto ai loro figli senza che debbano lavorare per questo. Ma il mondo non funziona così".

Il neonato

Non puoi "viziare" un neonato, dice Elkind. "I neonati piangono quando hanno bisogno di qualcosa, ed è difficile viziarli perché non stanno cercando di manipolare o manovrare. Nell'infanzia, devi davvero costruire la sensazione che il mondo sia un posto sicuro". In seguito, dice, è certamente possibile viziare tuo figlio dandogli troppo, non ponendo limiti e non aspettandoti che tuo figlio faccia ciò che è salutare. Ma non si può viziare un bambino di 6 mesi.

Peter A. Gorski, MD, direttore del Lawton and Rhea Chiles Center for Healthy Mothers and Babies, afferma: "C'è così tanta letteratura discutibile sui genitori che parla ancora di viziare i bambini. Questo è un mito che deve davvero essere affrontato ." La ricerca mostra che i bambini i cui genitori rispondono più rapidamente ai loro bisogni, compresi i loro pianti, sono più felici e più indipendenti dal loro primo compleanno, dice Gorski. Imparano a fidarsi del fatto che sarai lì quando avranno bisogno di te.

Segni che stai viziando tuo figlio

Quindi, se un neonato spesso coccolato e un bambino piccolo con i capricci non sono viziati, come fai a sapere se tuo figlio lo è?

  • Pranzo come al ristorante: "Servi la cena e il bambino non vuole mangiare quello che c'è sul tavolo, quindi devi sempre fare di tutto per preparare un pasto speciale", dice Elkind. Una o due volte è una cosa, ma un bambino che insiste su ordini speciali potrebbe essere viziato. "Se un bambino di 5 anni salta un pasto non gli farà male", dice Elkind.
  • Scoppi d'ira: Sono normali nei bambini piccoli. Ma quando un bambino di 5 o 6 anni si arrabbia perché non ottiene ciò che vuole, è inappropriato all'età. "Per i più piccoli, potrebbe essere l'unico modo in cui possono esprimere i propri sentimenti, ma nei bambini più grandi i capricci sono manipolativi", afferma Elkind.
  • Estrema dipendenza dai genitori. Se tuo figlio non riesce ad andare a dormire a meno che tu non ci sia tu, non ti permetterà mai di lasciarlo con la nonna o una babysitter, e ha le crisi quando è ora di andare a scuola o all'asilo, questo è un problema. "Tuo figlio dipende da te, sì, ma man mano che crescono, i bambini devono imparare a sentirsi a proprio agio con le altre persone e a stare da soli".
    Invece di "bambino viziato", Gorski preferisce usare il termine "eccessivamente viziato" o "iperprotetto". Questi bambini possono davvero diventare i padroni di casa, ma solo perché i genitori li trattano come se fossero molto più piccoli della realtà. "Un segnale di avvertimento chiave", dice, "è un bambino molto più grande dei primi anni che continua a comportarsi come un neonato o un bambino piccolo - scalciando e urlando, mordendo altri bambini, non usando modi appropriati all'età di comunicare pensieri e sentimenti . Questo è un segno che non sono molto sicuri di se stessi."

Come crescere un bambino senza troppi vizi

  • Stabilisci i tuoi limiti esterni di sicurezza. Ad esempio: "Non toccare mai la stufa calda" e "Non correre mai in strada". Riferisci ciò che è e non è accettabile e non variare mai il messaggio che dai sulla sicurezza, dice Gorski.
  • Rafforzare un comportamento sociale positivo in modo simile. Sappi cosa incoraggerai, ad esempio dire per favore e grazie e giocare dolcemente con gli amici. "Rafforzare il comportamento positivo più di quanto si possa insistere su un comportamento negativo", afferma Gorski.
  • Parla apertamente con i tuoi figli del comportamento quando crescono. "I bambini in età scolare e adolescenti sono capaci di intuizione, quindi siediti e cerca di risolvere i problemi insieme", dice Gorski. Ad esempio, se chiedi a un bambino "Perché lo fai?" il bambino potrebbe non essere in grado di dirtelo. Ma se dici "Mi chiedo perché questo continui a succedere", quella domanda aperta potrebbe dare al bambino spazio per speculare. Potresti essere sorpreso da ciò che impari.
  • Stai calmo. Perdere la calma con un cattivo comportamento ti fa solo sentire male e sembrare fuori controllo (un po' come un bambino viziato), e non insegna al bambino un comportamento migliore.
  • Sii coerente. Fai sempre quello che dici che farai. Se dici a tuo figlio che ci saranno conseguenze per un certo comportamento, dovrebbe sapere che lo pensi davvero. "Questa volta sto davvero portando via il giocattolo se non giochi bene", non funziona quando l'hai già detto 10 volte.

Fonti articolo: Is Your Child Spoiled? - Webmd, Why Children Need Chores - Braun Research

gpt inread-altre-0

articoli correlati