Nostrofiglio.it
1 5

Giornata della memoria: cos’è la Shoah? Libri e film per spiegarla ai bambini

/pictures/2019/01/21/giornata-della-memoria-cos-e-la-shoah-libri-e-film-per-spiegarla-ai-bambini-448913878[2056]x[858]780x325.jpeg iStock
gpt native-top-foglia-famiglia
Come spiegare l'Olocausto ai bambini? Ecco cosa accadde, perché è stata istituita la giornata della memoria ed i titoli di libri e film per avvicinare bambini e ragazzi a questo appuntamento

Il significato della Shoah

Cos’è la Shoa? La Shoah, anche chiamata Olocausto, è il genocidio degli ebrei di tutta Europa ideato e perpetrato dalla Germania nazista e dai suoi alleati. Attraverso l’Olocausto, nel corso della seconda guerra mondiale, furono sterminati tra i 5 ed i 6 milioni di ebrei ma anche molti di coloro che venivano definiti “indesiderabili” dal nazismo come rom, omosessuali, handicappati e malati di mente.

Durante la seconda guerra mondiale i tedeschi costruirono campi di concentramento in tutta Europa. Venivano chiamati campi di lavoro ma erano di fatto dei campi per lo sterminio di massa dove gli ebrei venivano internati e fatti lavorare in condizioni disumane che – nella maggior parte dei casi – ne provocavano la morte dopo poco tempo. Ai bambini non toccava una sorte diversa dagli adulti e si calcola che le piccole vittime dell’Olocausto siano state circa 1 milione.

Giornata della Memoria: come spiegarla ai bambini

Giorno della Memoria 2019

Per ricordare l’orrore della Shoah e commemorare le vittime dell’Olocausto è stata istituita una ricorrenza internazionale. Nel 2005 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite, per celebrare il 60° anniversario della liberazione, ha stabilito che il 27 gennaio – giorno in cui le truppe sovietiche liberarono Aushwitz – sia il Giorno della memoria.

Ogni anno a gennaio si moltiplicano le iniziative che vogliono far conoscere l’orrore dell’Olocausto soprattutto alle nuove generazioni per non dimenticare e affinché gli errori del passato non si ripetano. Nelle scuole vengono organizzati visioni collettive di documentari e film sulla shoah, si fanno dibattiti, si ospitano testimoni che hanno vissuto sulla propria pelle l’orrore dell’Olocausto.

Vediamo le iniziative in programma nel 2019 in tutta Italia:

  • Milano

Il 24 e 25 gennaio 2019 è in programma la posa di pietre d'inciampo in memoria della deportazione. Il 27 gennaio, alle ore 20, presso il Conservatorio G. Verdi, si svolgerà una serata culturale in memoria di Primo Levi con letture delle poesie e un concerto di musiche di Leonard Bernstein, eseguito dai musicisti e solisti del Conservatorio diretti da Cristina Frosini. Sempre presso il Conservatorio G. Verdi, il 29 gennaio, alle ore 10.30, gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado potranno sentire la testimonianza di Tati e Andra Bucci, due sorelle sopravvissute al campo di concentramento; e l'11 febbraio, alle ore 10.30, la testimonianza di Sami Modiano.

  • Roma

Il 25 gennaio, alle ore 11.00, presso la Camera dei Deputati, Palazzo dei Gruppi C.d. Auletta dei Gruppi Parlamentari, si svolgerà il convegno La didattica della Shoah, organizzato dall’UCEI, dalla PCM e dal Ministero dell’Istruzione. Il 27 gennaio, alle ore 14.00, presso la Casina dei Vallati, sarà aperta la mostra La diplomazia italiana di fronte alla persecuzione degli ebrei 1938-1943, che descrive l’atteggiamento dei diplomatici italiani dalle leggi razziali in poi. La mostra è a cura di Marcello Pezzetti e Sara Berger, in collaborazione con Federica Onelli.

  • Torino

Il 27 gennaio si sarà la corsa per la memoria, la Run for mem, due diversi percorsi di 4 km, con partenza in Piazza San Carlo alle ore 11:15.

  • Palermo

Il 28 gennaio a Palazzo Steri sarà aperta la mostra legata al concorso scolastico: I giovani ricordano la Shoah, bandito ogni anno dal MIUR in collaborazione con l’UCEI. Saranno esposti tutti i migliori lavori realizzati dagli studenti.

  • Ferrara

Il 21 gennaio, alle ore 21.00, presso il Ridotto del Teatro comunale, si svolgerà il concerto A ottant’anni dalle leggi razziali per ricordare vita e musiche di Vittore Veneziani, Maestro di origini ferraresi costretto a rassegnare le dimissioni dalla direzione del Coro della Scala nel 1938, a causa delle leggi razziali fasciste e a fuggire in Svizzera.

  • Benevento

Il 25 gennaio, presso il Museo del Sannio, sarà inaugurata la mostra 1938-1945: la persecuzione degli ebrei in Italia.

  • Brescia

Il 26 gennaio, presso l’Auditorium San Barnaba, si svolgerà l'incontro “L’invenzione del nemico”, con l'ex magistrato Gherardo Colombo. Il 27 gennaio saranno posate 4 nuove pietre d'inciampo dedicate alle vittime delle deportazioni. Ed alle ore 17:00, si svolgerà una Fiaccolata di commemorazione al monumento degli ex internati.

Come spiegare l'Olocausto ai bambini

Quello dell’Olocausto non è un concetto facile da spiegare e far comprendere prima dell’adolescenza. Tuttavia i bambini si possono avvicinare a questo argomento che sarà successivamente approfondito negli anni. Anche se nella scuola primaria gli insegnanti avvicinano i bambini al tema della shoah attraverso poesie, racconti e documentari, è solo dalle medie in poi che verrà interamente spiegato e analizzato. Qui di seguito vi segnaliamo libri e film adatti ad avvicinare bambini e ragazzi al tema dell’Olocausto. Letture e visioni che andrebbero però fatte sempre attraverso la mediazione di un adulto.

Libri per spiegare la Shoa ai bambini

Tra i libri da leggere per affrontare il tema dell’Olocausto possiamo ricordare:

  • "L'amico ritrovato" di Fred Uhlman
  • "Ora mai più. Le leggi razziali del 1938 spiegate ai bambini" di Daniel della Seta
  • "Il diario di Anna Frank" di Anna Frank
  • "Portico d'Ottavia 13" di Anna Foa.
  • “Il bambino con il pigiama a righe” di John Boyne
  • “L’albero della memoria: la shoah raccontata ai bambini” di Anna e Michele Sarfatti
  • “In punta di stella. Racconti, pensieri e rime per narrare la shoah” di Anna Baccelliere e Liliana Carone

Edito da DeAgostini, è uscito proprio in questi giorni il libro "La stella di Andra e Tati". Il libro, realizzato da Alessandra Viola e Rosalba Vitellaro, racconta la storia di Andra e Tati, le due sorelle sopravvissute al campo di sterminio. Quando gli ebrei italiani cominciarono a essere deportati nei campi di concentramento nazisti, Andra e Tati erano soltanto due bambine. Da un giorno all'altro si videro strappare via tutto quello che avevano. Troppo piccole per capire, Andra e Tati si ritrovarono da sole e piene di paura. Il mondo per loro divenne un incubo, a cui sembrava impossibile sfuggire. Andra e Tati, però, non smisero mai di sperare e farsi coraggio a vicenda.

Film per spiegare l'Olocausto ai bambini

Anche i film possono essere un ottimo modo per iniziare a spiegare l'Olocausto ai bambini. Tra i film consigliati ci sono:

  • "Train de vie - Un treno per vivere" di Radu Mihăileanu
  • "La vita è bella" di Roberto Benigni
  • "Il bambino con il pigiama a righe" di Mark Herman tratto dall'omonimo romanzo
  • “Jona Che Visse Nella Balena” di Roberto Faenza
  • "La chiave di Sara" di Gilles Paquet-Brenner
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0