Home La famiglia Il bimbo nella società

E' utile controllare i figli con gli strumenti digitali?

di Redazione PianetaMamma - 16.01.2013 Scrivici

bambini-con-iphone2
In aumento negli Stati Uniti l'utilizzo da parte dei genitori di strumenti digitali per controllare i propri figli

Sembra che un padre americano di nome Paul Wallich abbia costruito un drone (un piccolo aereo stile militare) per seguire suo figlio fino alla fermata dell'autobus, che dista circa 400 metri da casa sua.
E' solo un esempio delle infinite possibilità offerte dalla tecnologia (LEGGI), che può certamente migliorare la vita per tanti aspetti, ma può anche dare il via a comportamenti bizzarri e  non necessariamente edificanti.


LEGGI ANCHE: Le 10 migliori applicazioni per bambini su iPhone


Nel 2003 vennero venduti migliaia di esemplari di Wherify Child System, una specie di olorogio che se indossato indica l'esatta posizione in cui si trova un individuo nel giro di sessanta secondi.

Le opinioni sono contrastanti. In un'epoca in cui le pagine dei giornali si riempiono di terribili fatti di cronaca, le telecamere i microchip e gli altri dispositivi digitali possono essere utili (basti pensare alle microcamere che vengono installate negli asili in cui si sospettano maltrattamenti (LEGGI) e che diventano l'unica prova di quanto accade davvero).


LEGGI ANCHE: Le più belle favole sonore per iPad e iPhone


Ma è indiscutibile che bisognerebbe metterci un freno, per non violare sistematicamente la privacy e per crescere bambini che si sentano sicuri di sè e degni di fiducia da parte dei genitori.

Sì, perchè aldilà delle paure legate alla sicurezza, spesso l'idea di spiare qualcuno che ci sta a cuore è motivata soprattutto dal fatto di non fidarsi di lui e di voler essere certi che si trovi nel posto dove ha detto di essere e stia facendo ciò che ha detto avrebbe fatto.



E infatti in Giappone qualcuno ha chiesto agli studenti di indossare un braccialetto con microchip per monitorare la presenza a scuola

Il problema non sembra interessare gli europei che, stando a quanto riferisce l'Economist, non hanno grande dimestichezza con dispositivi elettronici di controllo e non desiderano averne; al contrario di quanto accade negli USA e nei Paesi del Sud America, dove di certo il problema della criminalità organizzata, delle bande e della violenza (LEGGI) forse è più sentito.

E voi cosa fareste? Siete daccordo a controllare i bambini con i microchip?

Fonte: Panorama

gpt inread-altre-0

articoli correlati