Home La famiglia Il bimbo nella società

Dottor Walt Disney: i significati dietro la favola “Ribelle”

di Associazione Pollicino e Centro Crisi Genitori Onlus - 15.02.2022 Scrivici

significato-dietro-la-favola-ribelle
Fonte: shutterstock
I significati dietro la favola "Ribelle" è un viaggio alla ricerca dei sensi nascosti nelle favole, perché il loro compito va oltre quello del semplice svago

Dottor Walt Disney: i significati dietro la favola “Ribelle”

Il compito delle fiabe va oltre quello del semplice svago, rappresentano un elemento educativo estremamente  utile. Possono contenere molteplici significati e ci permettono di entrare in contatto con diverse emozioni: scoprirle, riconoscerle e accettare anche quei sentimenti che a volte ci spaventano. Con Ribelle-The Brave, una delle ultime storie Disney, è possibile intraprendere questo viaggio alla ricerca dei sensi nascosti nelle favole.

Ribelle è la storia di Merida, una ragazza coraggiosa di provenienza reale che fatica a seguire tutte le regole di corte. Alle norme reali, infatti, la principessa preferisce correre in mezzo ai boschi, cavalcare e tirare con l'arco. Merida si scontra spesso con la madre, Elinor, che è molto esigente invece sulle tradizioni e sulla sua educazione nobile. La giovane scozzese viene infatti obbligata a maritare uno dei cavalieri che si sfideranno per ottenere la sua mano. Su di lei ricadono quindi molte aspettative, ma Merida decide di fuggire nei boschi. Lì incontra una vecchia strega che le propone un incantesimo per cambiare sua madre e il suo destino. Tuttavia, a causa di un fraintendimento, la magia mette in pericolo la vita di Elinor che si trasforma in un grande orso bruno. Merida avrà solo pochi giorni per far tornare tutto come prima e salvare la madre, ma potrà farlo solamente ascoltando le parole dell'incantesimo e cioè "ricucendo lo strappo che l'orgoglio ha causato".

La storia trasmette molteplici messaggi e tra i temi affrontati dal racconto ve ne sono alcuni molto importanti come:

  • la crescita,
  • la ricerca della propria identità,
  • il rapporto con i genitori,
  • le decisioni rispetto al futuro.          

Crescita e identità

Merida rappresenta in pieno le questioni e i movimenti della fase adolescenziale, definita dal cambiamento. La ragazza deve rispondere di molte aspettative e assumersi nuove responsabilità, non può più solo giocare! L'adolescenza, infatti, è il periodo dello sviluppo che mette di fronte a trasformazioni repentine e significative, richiede l'accettazione di un nuovo corpo, l'allontanamento dall'età infantile e l'assunzione di un inedito ruolo sociale. Merida raffigura una teenager che fatica ad accettare questi cambiamenti e vorrebbe che le cose rimanessero sempre così. Questo aspetto della storia consente dunque di far luce su cosa significhi entrare nel mondo degli adulti, caratterizzato da impegni e doveri.

La relazione con i genitori

Il complicato rapporto tra Merida e la madre è una delle immagini talvolta rappresentative dell'adolescenza. Elinor, che da anni prepara la figlia all'arrivo di questo momento (la crescita), e l'opposizione di Merida sono comportamenti manifesto di un legame tra genitori e figli che muta e può diventare conflittuale.

La loro è la storia di una forte relazione che si trasforma e che è caratterizzata, da una parte, dal desiderio di indipendenza e autonomia e, dall'altra, da un profondo bisogno e senso di legame che unirà sempre le loro vite.      

Le preoccupazioni per il futuro

Il personaggio della principessa rende conto dell'ansia spesso tipica degli adolescenti. Merida vuole seguire la propria strada e non necessariamente quella dettata dagli altri, vuole essere lei a decidere del suo destino.

La ragazza simboleggia il bisogno di scoprire la propria identità e di poter scegliere la propria vita ma, al tempo stesso, esprime anche il desiderio di rispettare e non deludere la famiglia. Questo tema è molto attuale e gli adolescenti possono sentire irrequietezza nel dover seguire un percorso deciso per loro. L'Associazione Pollicino realizza progetti nelle scuole superiori proprio sul tema dell'ansia, così da sentire la voce dei ragazzi. A tal proposito, l'ansia rispetto al futuro e il conflitto fra scegliere una strada dettata dal proprio cuore e una stabilita dalla famiglia sono tra gli argomenti maggiormente discussi dai giovani negli incontri. Questo dilemma, dal quale frequentemente scaturiscono soluzioni originali e creative, viene rappresentato nella fiaba dal tentativo da parte di Merida di riconciliare – e ricucire – il modo in cui il mondo la vede con il modo in cui lei vede se stessa.

In conclusione, la storia invita a riflettere sull'importanza dei legami più stretti e sul loro significato, così come sulla rilevanza di riuscire ad accettare i cambiamenti della crescita rimanendo sempre se stessi, anche nelle decisioni che determineranno il proprio futuro.

Per un approfondimento sull'età adolescenziale, rimandiamo al libro conclusivo della Collana Pollicino con le Edizioni San Paolo: "Tienimi stretto, ma lasciami andare. L'adolescenza tra inciampi e passi da gigante" (P. Verdelli, 2021).

info@pollicinoonlus.it - www.pollicinoonlus.it

Fonte: photo-courtesy
gpt inread-altre-0

articoli correlati