Home La famiglia Il bimbo nella società

Bonus musica 2024: in cosa consiste e chi può richiederlo

di Francesca Capriati - 05.03.2024 Scrivici

bonus-musica
Fonte: shutterstock
Bonus musica 2024: in cosa consiste e come ottenere il bonus musica, quando scade, chi può richiederlo e come fare la domanda

In questo articolo

Bonus musica

Sapete che se i vostri figli frequentano un corso di musica potete avere accesso al Bonus Musica, introdotto per favorire l'inclusione e la partecipazione dei giovani tra i 5 e i 18 anni? Vediamo di cosa si tratta in cosa consiste.

Cos'è il Bonus Musica e come funziona

Il Bonus Musica è una detrazione fiscale del 19% per le spese sostenute dai genitori per l'iscrizione o l'abbonamento dei loro figli a corsi di musica, bande, cori o istituzioni musicali riconosciute, con un limite massimo detraibile di 1.000 euro a figlio fiscalmente a carico e con un'età compresa tra i 5 e i 18 anni.

Per poter usufruire del Bonus Musica, è necessario che l'ISEE non superi i 36.000 euro annui. Inoltre, le spese devono essere sostenute tramite mezzi di pagamento tracciabili, come:

  • versamenti postali o bancari,
  • carte di debito o credito,
  • assegni bancari e circolari.

È importante conservare tutta la documentazione relativa alle spese sostenute, inclusi fatture, ricevute, bollettini bancari o postali e qualsiasi altra prova di pagamento.

La detrazione può essere richiesta da uno qualsiasi dei genitori, purché il figlio/a sia fiscalmente a carico. Nel caso in cui la detrazione venga ripartita tra entrambi i genitori, è importante che la percentuale di spesa sostenuta da ciascuno sia indicata chiaramente nella documentazione relativa alle spese.

Spese detraibili dal Bonus Musica

Le spese detraibili tramite il Bonus Musica includono l'iscrizione annuale o l'abbonamento a:

  • conservatori di musica,
  • istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica (AFAM) legalmente riconosciute,
  • scuole di musica iscritte nei registri regionali,
  • cori, bande e scuole di musica riconosciuti da una pubblica amministrazione per lo studio e la pratica della musica.

A quanto ammonta il Bonus Musica

Come abbiamo detto si tratta di una detrazione fiscale del 19% sulle spese sostenute per l'iscrizione o l'abbonamento dei figli a corsi di musica, con un limite massimo detraibile di 1.000 euro a figlio. Questo significa che, in base alle spese sostenute, la detrazione può arrivare fino a un massimo di 190 euro per figlio.

Quindi è una detrazione fiscale da indicare nella dichiarazione dei redditi, e non di un importo erogato direttamente alla famiglia.

Come ottenere il Bonus Musica

Per ottenere il Bonus Musica, non è necessario presentare alcuna domanda. La detrazione va indicata nel modello 730 nel quadro E, righi da E8 a E10, con il codice 45. In caso di più figli, è necessario compilare un rigo separato per ognuno, indicando sempre il codice 45.

È fondamentale conservare tutta la documentazione relativa alle spese sostenute, poiché potrebbe essere richiesta in caso di verifica da parte dell'Agenzia delle Entrate.

gpt inread-altre-0

Articoli correlati

Ultimi articoli