Home La famiglia Guide per la famiglia

La giornata della felicità: le regole per essere felici

di Penelope Greco - 20.03.2021 Scrivici

giornata-della-felicita
Fonte: shutterstock
Il 20 marzo si festeggia la giornata della felicità. Via i musi lunghi e fate un bel sorriso! È anche sabato! Preparatevi ad una splendida giornata

Nata nel 2012, si festeggia ogni 20 marzo la giornata della felicità o International Happiness Day , quindi il giorno prima dell'inizio della Primavera ed è una cosa molto seria, visto che è stata proclamata direttamente dall'Assemblea Generale dell'ONU. I membri del consiglio realizzarono come la felicità fosse uno scopo fondamentale dell'umanità e riconobbero la necessità di mantenere un approccio più equo ed equilibrato alla crescita economica, in particolare a quella che promuove lo sviluppo sostenibile, la lotta alla povertà e il benessere di tutte le persone. Venne quindi riconosciuto che la felicità è un diritto fondamentale dell'uomo.

Ci sono tanti modi per essere felici, ma non esiste un'unica ricetta. Ognuno può fare qualcosa, tutti i giorni, non per rincorrere una felicità impossiible, ma per rendere splendido ogni singolo giorno. E voi? Qual è la vostra ricetta?

La giornata della felicità: il metodo Hygge

Nella giornata della felicità non si può non parlare di una parola in particolare. Ne abbiamo sentito parlare in questi anni e siamo stati inondati da libri con la parola Hygge scritta in caratteri enormi.

L'hygge è una parola danese che può essere tradotta in italiano come "piacevole", "benessere". Può essere usata come verbo, aggettivo, sostantivo. Ed è un modo di essere che si sperimenta quando si è in pace con se stessi, con la propria famiglia, con i propri amici, con il proprio fisico, fuori e dentro. Quel che segue è un esempio del giuramento hygge di una famiglia. Siete pronti per la giornata della felicità?

Siamo disposti a:

  • spegnere i telefonini e gli ipad
  • lasciamo qualunque problema fuori dalla porta. Ci sono altri momenti in cui concentrarci sui nostri guai
  • non lamentarci inutilmente
  • dare ognuno il suo contributo, così nessuno si ritrovi intrappolato a dove fare tutto il lavoro
  • accendere candele se stiamo dentro casa
  • impegnarci consapevolmente ad apprezzare il cibo e le bevande
  • non sollevare argomenti controversi come la politica. Tutto ciò che crea contrasti o discussioni non è hyggeligt. Possiamo discutere di quelle cose in un altro momento
  • raccontare e ripetere storie divertenti, carine ed edificanti dell'uno e dell'altro della famiglia riguardanti il passato
  • non vantarsi troppo. Vantarsi troppo può creare una leggera divisione
  • non competere
  • non parlar male degli altri nè concentrarci sulla negatività
  • fare giochi a cui possa partecipare l'intero gruppo
  • impegnarci a provare gratitudine nei confronti di coloro che ci circondano e che ci amano

La giornata della felicità: la Finlandia è il paese più felice al mondo

Ogni anno, per la giornata della felicità, viene redatto un "World Happiness Report" che raccoglie i dati di tutto il mondo e svela la classifica delle nazioni più felici del pianeta. Il report non si basa solo su una percezione, vengono infatti analizzati 6 parametri e riguardano: reddito pro-capitesostegno socialeaspettativa di vita alla nascitalibertà di compiere delle scelte di vita, generositàtasso di criminalità.

Per il quarto anno consecutivo troviamo prima in classifica la Finlandia, seguita da Islanda, Danimarca, Svizzera e Paesi Bassi, mentre l'Italia è al 25° posto.

Secondo il rapporto sulla felicità, il merito è soprattutto del governo che gioca un ruolo fondamentale nel raggiungimento di tale obiettivo, come del resto tutti quelli dei Paesi del Nord Europa ovvero Danimarca, Norvegia, Svezia e Islanda, dove risulta che, non soltanto gli abitanti siano più felici, ma anche gli immigrati.

Ma fattori fondamentali sono anche i rapporti interpersonali e il fatto di avere un unico obiettivo: il bene comune. In una città come Helsinki, risultata città più felice del mondo nello stesso report, la gente vive bene. Forse dovremmo prendere esempio da loro!

Ecco i cinque segreti della felicità finlandese:

  1. Iniziare la giornata con una doccia fredda. I finlandesi amano il nuoto invernale e sono abituati a farlo al lago o al mare. Quando si riemerge dall'acqua ghiacciata, la circolazione si attiva e il corpo inizia a riscaldarsi. Così il cervello è facilitato nella produzione della serotonina, che insieme alla dopamina, bilancia l'umore allontanando lo stress.
  2. Leggere. In Finlandia si legge tanto ed è considerata la nazione più alfabetizzata al mondo. Du una popolazione di 5,5 milioni di persone, si prendono in prestito quasi 68 milioni di libri l'anno.
  3. Passeggiare nella foresta. Èstato scientificamente provato che solo 15 minuti trascorsi nella foresta calmano le pulsazioni e danno sollievo all'intero organismo.
  4. Cucinare in casa il pane alla cannella, ossia i korvapuusti. Sono focacce alla cannella cotte al forno con un pizzico di cardamomo. Potremmo provare la ricetta!
  5. Visitare i musei, anche virtualmente. L'arte è basilare per ogni cultura e noi ne abbiamo tantissimi di musei da visitare!

Fonti articolo: Visit Denmark, Worldhappiness.report

gpt inread-altre-0

articoli correlati