Home La famiglia Guide per la famiglia

Come portare un neonato in macchina

di valentina vanzini - 14.04.2022 Scrivici

neonato-macchina
Fonte: shutterstock
Il gran giorno è arrivato. Siete pronte per il vostro primo viaggio, ma come portare un neonato in macchina? Vediamo le regole previste e gli accorgimenti

Un viaggio in macchina insieme a un neonato può creare paure e dubbi. Cosa fare? In occasione delle vacanze la SIN Società Italiana di Neonatologia fornisce semplici e utilissimi consigli per affrontare al meglio il viaggio in auto con il proprio bambino. 

In questo articolo

Neonato in macchina: il viaggio

Per prima cosa è importante sottolineare che è essenziale non prendere mai il neonato in braccio nei viaggi in auto sia brevi che lunghi. Infatti è importantissimo che il bambino venga messo sempre in sicurezza grazie a dispositivi previsti dall codice stradale come la navicela o l'ovetto. 

Per viaggiare in macchina con il neonato è importante muoversi negli orari giusti. Meglio dunque viaggiare solo nelle ore meno calde, posizionano l'auto sotto l'ombra. Vanno inoltre rispettate le regole stabilite dal Codice della Strada - Art. 172, per poter viaggiare in tutta sicurezza.

Il bambino va posizionato nell'ovetto dopo averlo fissato al sedile. Va ricordato che sino ai nove kg di peso del bambino, il seggiolino va posizionato nel senso opposto a quello di marcia. Questo perché la struttura fisica del bambino potrebbe subire dei danni a causa della cintura di sicurezza in caso di incidente. L'ovetto inoltre non va posizionato mai sul sedile anteriore, questo perché l'airbag è potenzialmente pericoloso per i più piccoli. Il luogo più sicuro per un neonato in auto? Il sedile centrale e posteriore, il più protetto nel caso di urti. 

Altre accortezze da seguire? Mai abusare dell'aria condizionata, scegliendo temperature mai inferiori a 23 gradi. Inoltre è fondamentale programmare ogni due ore una sosta per riposare e per prendersi cura del piccolo.  

Neonato in macchina: dopo l'ospedale

Dopo il parto e i giorni in ospedale, arriva il momento di riportare a casa il neonato. Si tratta del suo primissimo viaggio in auto da organizzare nel modo giusto. 

La navicella

La navicella è una culla tipica che si trova nelle carrozzine per neonati.

Regala al piccolo massimo comfort e ha una struttura orizzontale. È utile per tutti i piccoli da 0 sino a 3-6 mesi in base alla rapidità nella crescita e alle esigenze. Nelle varie categorie di omologazione, appartiene al gruppo O dunque per un peso da 0 sino a 10 kg. Nell'etichetta si può leggere il codice ECE R44/04, che indica che l'omologazione è stata realizzata in base alla normativa. 

Per usare la navicella è fondamentale sfruttare il kit di aggancio venduto separatamente rispetto alla carrozzina. Il kit comprende una cintura per assicurare la struttura, una cintura di sicurezza e una fascia paraurti morbida. Va sottolineato che esistono varie tipolgie di cinture di sicurezza per bambini. La prima assicura la vita del piccolo, mentre la seconda garantisce una protezione maggiore. La navicella andrà posizionata sul sedile posteriore della macchina, sempre perpendicolarmente alla strada.

Neonato in macchina: l'ovetto

L'ovetto è indicato per neonati e bambini sino a 3 anni, entro i 15 kg. Si può posizionare sui passeggini, in alternativa è possibile montarlo e sganciarlo in base alle necessità. 

L'ovetto è senza dubbio la soluzione migliore per organizzare gli spostamenti in auto dei bambini. La struttura infatti è particolarmente sicura, in particolare in caso di incidente. Questo perché dona la massima stabilità e il neonato non viene in alcun modo "sballottato". Attenzione però, il piccolo non può restare nell'ovetto più di 2-3 ore, ciò significa che si può usare solo per brevi tratti. In caso di viaggi lunghi è inoltre consigliabile fare delle pause di almeno mezz'ora ogni 2 ore.

Fonti articolo: SantAgostino Bimbi - Neonati in auto e a passeggio, meglio usare l'ovetto o la navicella?

gpt inread-altre-0

articoli correlati