Home La famiglia Guide per la famiglia

Come portare un neonato in macchina

di Penelope Greco - 15.06.2021 Scrivici

neonato-macchina
Fonte: shutterstock
Il gran giorno è arrivato. Siete pronte per il vostro primo viaggio, ma come portare un neonato in macchina? Vediamo le regole previste e gli accorgimenti

Il gran giorno è arrivato. Finalmente potete andare in vacanza, ma come organizzare il vostro viaggio in macchina con il neonato? In prossimità delle vacanze estive la SIN Società Italiana di Neonatologia ci fornisce qualche semplice ed utile consiglio per scegliere al meglio la meta, il mezzo di trasporto e le cure migliori da dare al piccolo, anche in vacanza. Vediamo insieme. 

In questo articolo

Neonato in macchina: il viaggio

È fondamentale non tenere mai in braccio il bambino durante i tragitti in auto, che si trattino di brevi o lunghi viaggi. È fondamentale infatti che il neonato sia messo in sicurezza in auto sin dai primi giorni. I dispositivi sicuri e ammessi dal codice della strada sono due: navicella e ovetto.

I neonati possono viaggiare in auto, se condizioni climatiche favorevoli sono garantite all'interno dell'abitacolo. È meglio quindi viaggiare nelle ore più temperate della giornata e posizionare l'auto all'ombra. E' importante rispettare tutte le regole del Codice della Strada - Art. 172, per un viaggio in assoluta sicurezza! Il neonato deve essere alloggiato nel suo "ovetto", conforme alla normativa europea, opportunamente fissato al sedile e sempre rispettandone le regole di installazione (fino ai 9 chili di peso del bambino, il seggiolino deve essere installato obbligatoriamente in senso contrario a quello di marcia). Ciò perché, in caso di urto, la struttura scheletrica e muscolare ancora poco sviluppata del bambino rischia di subire danni maggiori da parte della cintura di sicurezza, piuttosto che contro lo schienale della navicella. E' vietato posizionarli sul sedile anteriore per gli effetti potenzialmente lesivi dell' airbag; il posto più sicuro per il bambino è il sedile centrale posteriore, più riparato in caso di urto sia frontale che laterale.

In auto non abusare con l'aria condizionata, ma posizionarla a temperature non molto inferiori a quelle esterne e comunque non inferiori a 22-23 gradi.

Occorre inoltre prevedere una sosta ogni due ore circa e ogni volta che deve essere alimentato; non lasciarlo mai solo, poiché, ad esempio, la temperatura interna dell'auto potrebbe raggiungere livelli elevati e il piccolo potrebbe disidratarsi con facilità.

Neonato in macchina: dopo l'ospedale

Sono passati appena 3 giorni dal parto ed è giunto il momento di tornare a casa. A meno che non si abiti vicino alla propria abitazione, bisognerà utilizzare l'auto, propria o in taxi. 

La navicella

La navicella o navetta è la culla tipica delle carrozzine per i neonati, offre un altissimo comfort per il bimbo grazie alla struttura completamente orizzontale. È indicata per i neonati da 0 fino a 3-6 mesi di vita, a seconda delle esigenze e della rapidità di crescita del piccolo. La navicella fa parte del gruppo O nelle categorie di omologazione, quindi per un peso del bimbo che va da 0 a 10 kg. 

L'etichetta che dimostra l'omologazione del prodotto ha una prima riga in cui viene indicato il codice di omologazione ECE R44/04, questo significa che l'omologazione è avvenuta secondo la più recente normativa ovvero l'emendamento 04.

Per poter utilizzare la navicella in auto è però necessario adoperare un kit di aggancio che solitamente non viene venduto con la carrozzina, ma deve essere acquistato a parte. Questo kit è generalmente composto da una cintura che serve a assicurare la navicella alle cinture di sicurezza dell'auto, da una cintura di sicurezza per il bebè e da una fascia paraurti in materiale plastico (morbido) che va montata all'interno del rivestimento della navicella.

Per quanto riguarda la cintura di sicurezza del bebè ne esistono di due tipologie: una prima che cinge la vita del bimbo ed una seconda, introdotta solo di recente, che è costituita da una cintura di sicurezza a tre punti in grado di garantire maggiore sicurezza in caso di impatto.

Dove posizionarla

La navicella va posizionata sul sedile posteriore dell'auto, perpendicolarmente alla strada, e legata alle cinture di sicurezza dell'auto.

Neonato in macchina: l'ovetto

L'ovetto è una vera e propria seduta ed è indicato per i neonati dalla nascita fino a circa 3 anni di vita, oppure entro i 15 chili di peso corporeo. L'ovetto si può fissare sui passeggini, oppure può essere montato e sganciato a piacimento sull'auto a seconda dell'occorrenza.

Per il trasporto in auto l'ovetto è la soluzione migliore, rispetto alla navicella, in quanto la sua struttura e la sua forma ne garantiscono la massima sicurezza. Soprattutto in caso di impatto, l'ovetto permette al neonato di essere sballottato il meno possibile e gli garantisce la massima stabilità. Per il trasporto in auto il neonato nell'ovetto può rimanere per non più di 2-3 ore, quindi per brevi tratti. Nel caso di viaggi più lunghi – comunque sconsigliati nei primi due anni di vita, per via della posizione che terrebbe il bimbo dentro l'ovetto – è necessario inserire pause di 30-60 minuti, ogni due ore.
Il neonato, se siamo in macchina, può dormire all'interno dell'ovetto.

Fonti articolo: SantAgostino Bimbi - Neonati in auto e a passeggio, meglio usare l'ovetto o la navicella?

gpt inread-altre-0

articoli correlati