Home La famiglia Guide per la famiglia

Carbonara day: la vera ricetta del piatto romano più famoso

di Penelope Greco - 06.04.2021 Scrivici

carbonara-day
Fonte: shutterstock
Oggi 6 aprile si festeggia il carbonara day, uno dei piatti più amati (e rivisitati) al mondo. Ecco la ricetta, da preparare anche con i più piccoli!

Prima Pasqua, poi Pasquetta e infine il Carbonara Day! Questa settimana è davvero perfetta per gli amanti della buona cucina.
Tanto amata, ma anche tanto dibattuta, negli anni la carbonara è stata spesso esaltata, rivisitata, modernizzata, trasformata, talvolta - purtroppo - anche rovinata. Scopriamo insieme la vera ricetta!

In questo articolo

Carbonara day: la storia

L'origine della pasta alla carbonara è dibattuta. La carbonara non è citata nel classico manuale di cucina romana di Ada Boni, edito nel 1930. Difatti, il piatto si trova per la prima volta nel periodo immediatamente successivo alla liberazione di Roma nel 1944, quando nei mercati romani apparve il bacon portato dagli americani. Questo spiegherebbe perché nella carbonara, a differenza di altre salse come l'amatriciana, pancetta e guanciale vengono riportati spesso come ingredienti equivalenti. 

Secondo questa tesi, sembrerebbe che durante la seconda guerra mondiale i soldati americani arrivati in Italia combinando gli ingredienti a loro più familiari che riuscivano a reperire, e cioè uova, pancetta e spaghetti, preparandosi da mangiare, abbiano dato l'idea ai cuochi italiani per la ricetta vera e propria che si svilupperà solo più tardi.

Secondo un'altra ipotesi il piatto sarebbe stato "inventato" dai carbonai (carbonari in romanesco) nel territorio dell'Aquilano i quali lo preparavano usando ingredienti di facile reperibilità e conservazione. Infatti per realizzare la carbonella era necessario sorvegliare la carbonaia per lungo tempo e quindi era importante avere con sé i viveri necessari. La carbonara in questo caso sarebbe l'evoluzione del piatto detto cacio e ova, di origini abruzzesi, che i carbonari usavano preparare il giorno prima portandolo nei loro "tascapane" e che consumavano con le mani.

Il pepe era già usato in buona quantità per la conservazione del guanciale, grasso o lardo usato in sostituzione dell'olio, troppo caro per i carbonai.

Carbonara: la vera ricetta

La carbonara è un piatto veloce, che piace davvero a tutti, anche ai più piccoli. Ecco la ricetta!

Ingredienti:

  • 320 g spaghetti
  • 150 g guanciale
  • 6 tuorli di uova medie 
  • 50 g pecorino romano
  • pepe nero q.b.

Per preparare gli spaghetti alla carbonara cominciate mettendo sul fuoco una pentola con l'acqua salata per cuocere la pasta. Nel frattempo eliminate la cotenna dal guanciale e tagliatelo prima a fette e poi a striscioline spesse circa 1cm. La cotenna avanzata potrà essere riutilizzata per insaporire altre preparazioni. Versate i pezzetti in una padella antiaderente e rosolate per circa 15 minuti a fiamma media, fate attenzione a non bruciarlo altrimenti rilascerà un aroma troppo forte.

Nel frattempo tuffate gli spaghetti nell'acqua bollente e cuoceteli per il tempo indicato sulla confezione. Intanto versate i tuorli in una ciotola, aggiungete anche la maggior parte del pecorino previsto dalla ricetta. La parte restante servirà per guarnire la pasta.

Insaporite con il pepe nero, amalgamate tutto con una frusta a mano. Aggiungete un cucchiaio di acqua di cottura per diluire il composto e mescolate. Intanto il guanciale sarà giunto a cottura, spegnete il fuoco e tenetelo da parte. Scolate la pasta al dente direttamente nel tegame con il guanciale e saltatela brevemente per insaporirla. Togliete dal fuoco e versate il composto di uova e pecorino nel tegame. Mescolate velocemente per amalgamare.

Servite subito gli spaghetti alla carbonara insaporendoli con il Pecorino avanzato e il pepe nero macinato a piacere.
 
 

Carbonara per bambini

La carbonara per bambini è una versione più leggera della famosa pasta alla carbonara. Questa è con il prosciutto cotto al posto del guanciale e senza pecorino. 

Ingredienti per 4 persone:

  • 200 g di prosciutto cotto
  • olio extravergine di oliva qb
  • 4 uovo
  • sale qb
  • 8 cucchiaini di parmigiano grattugiato
  • 320 g di pasta corta

Cuoci la pasta in acqua bollente salata. In una padella fai scaldare poco olio, aggiungi il prosciutto cotto tagliato a pezzi piccoli e fai rosolare leggermente. In una ciotola rompi le uovo, aggiungi un pochino di sale e sbatti bene, aggiungi anche il parmigiano e mescola. Scola la pasta e versala nella padella con il prosciutto. Mescola il tutto. Versa anche l'uovo sbattuto e amalgama bene il tutto molto velocemente fino a che l'uovo avrà formato una gustosa cremina.

 
gpt inread-altre-0

articoli correlati