Nostrofiglio.it
1 5

"Il silenzio delle cose che cadono", il romanzo di Quasi Padre

/pictures/2019/05/06/il-silenzio-delle-cose-che-cadono-il-romanzo-di-quasi-padre-3191526801[963]x[402]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-famiglia
"Il silenzio delle cose che cadono" è il romanzo di Quasi Padre che può nascere solo grazie alla spinta dei lettori

"Il silenzio delle cose che cadono"

Un libro. Scrivi un libro. Me lo chiedono da quando ho aperto la pagina Facebook che ci avevo buttato dentro un po' di me, un po' di noi, un po' di paure, un po' di aspettative, un po' di vino, un po' di tutto. Parlavo di Lei usando la maiuscola e mi sembrava talmente normale che è apparso come speciale.

Era il febbraio 2017 e c'era solo un pancione e una cameretta da riempire, e le beta che salivano, e la voglia di stracchino. Nessuno sapeva nulla, lo facevo di nascosto, in bagno, dietro un nickname neanche troppo originale. Poi le parole hanno cominciato a girare, essere condivise, commentate, apprezzate. Un elefante che si dondolava sul filo di una ragnatela, piano piano è stato raggiunto da un altro elefante, e da un altro ancora, fino a quando in sala parto eravamo 5.000 elefanti, in equilibrio, attenti a non cadere per l'emozione.

La pagina, allora, avrebbe dovuto chiudere i battenti, in fondo non ero più un "Quasi", ero un "Padre" a tutti gli effetti. Scrivi di più, raccontaci di lui, mi chiedevano però. In tanti. E allora ho continuato e oggi siamo oltre 18.000, un palasport intero di elefanti, ognuno seduto al proprio posto, e io sopra al palco, luci basse, che descrivo giornate e scoperte, più a parole che a immagini perchè le foto non sono mai stato capace a farle.

Il gioco era divertente, raccontare mi piaceva e allora ho scritto un libro. Un romanzo con dei personaggi, una trama, non un accozzaglia di post social.

Trama del romanzo

Autobiografico o meno, cosa importa, è una storia di un Lui e una Lei e del loro percorso verso il diventare genitori, attraverso il superamento di silenzi e difficoltà.

La storia di un Lui che insieme a una Lei percorre la strada che lo porta a diventare padre e nel frattempo a girare intorno a se stesso e alla propria vita. Nove mesi lunghi, fatti di paure, analisi del sangue, zanzare, Spritz, ansia di sentirsi grande e voglia di arrivare. Lui li ripercorre durante le contrazioni di Lei, dentro la stanza di una clinica riservata a loro e al futuro che li aspetta. Con tutto il mondo fuori. Il racconto di forti emozioni ma anche il ricordo di una crisi esistenziale, di una forte caduta. Un collage di piccoli momenti di quotidianità. Semplici e autentici.

Crowfunding per pubblicare il libro

Ho accettato la sfida di una realtà innovativa "Bookabook", che applica il crowfunding per far scegliere ai lettori su quali autori puntare. Chi ci crede finanzia il progetto, chi raggiunge l'obiettivo finisce direttamente in libreria. Sostenibilità editoriale e meritocrazia. Per arrivare alla prima tappa di 200 copie pre-ordinate avevo a disposizione 100 giorni. Premio: libro pubblicato entro 180 giorni dal termine della campagna (c'è tutto un lavoro dietro un libro, si sa). Ecco, la campagna è iniziata il 3 Maggio alle 18:00 e abbiamo raggiunto il primo obiettivo la mattina del 5 maggio. Meno di 48 ore, un record pazzesco, un'ondata travolgente. È stato talmente bello da sembrarmi irreale. Stavo lì a controllare continuamente quel numero che saliva. Qualcuno ci vede veramente altro dietro alle mie parole, pensavo.

Adesso inizia la seconda fase: altre 150 copie pre-ordinate per far sì che il libro venga accompagnato da un'attività di ufficio stampa, di distribuzione capillare, insomma venga trattato come l'opera di uno scrittore vero. Sarebbe magnifico polverizzarle di nuovo, dare un segnale che si ha bisogno di leggere una storia semplice per riscoprire piccoli dettagli di una quotidianità che troppo spesso trascuriamo perchè scontata.

Cosa mi auguro?

Che questo libro possa aiutare uomini, padri, quasi padri, quasi madri, donne di qualunque età, innamorati, delusi, soddisfatti della propria vita e pessimisti di natura. Spero possa infondere speranza in chi ne ha persa, e che il filo si allunghi, facendo spazio a tanti altri elefanti per dondolare insieme.

gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0