gpt skin_web-ros-0-0
gpt strip1_generica-ros-0
gpt strip1_gpt-ros-0-0
1 1

Gli happy days di una mamma e il suo bambino

/pictures/2017/10/12/gli-happy-days-di-una-mamma-e-il-suo-bambino-3923308147[1231]x[512]780x325.jpeg iStock

Una lista di momenti felici tra mamma e bambino che vale la pena vivere. Tutti gli #happydays che rendono la vita di una mamma più colorata e allegra

Momenti felici tra mamma e bambino

Le giornate di una mamma e del suo bambino sono senza dubbio piene di impegni, momenti creativi o costruttivi, ma soprattutto di attimi di pura felicità, nei quali ci si sente bene con se stessi e con il mondo. Sono attimi preziosi che vale la pena vivere pienamente perché sappiamo bene, al di là della frenesia quotidiana, che i bambini crescono in un batter d'occhio e in certi casi alcuni momenti non torneranno più.

E allora ecco la mia lista di #happy moments e #happy days vissuti con i miei bambini, dai più grandi ai più piccoli.

  • #realizziamoisogni Realizzare un suo sogno ed emozionarsi quando mi abbraccia e mi dice "mamma oggi è stato il giorno più bello della mia vita". A stento trattengo le lacrime e penso a quanti giorni più belli ci saranno ancora da vivere insieme.
  • #giochiamoinsieme Osservarlo giocare: il suo impegno e la sua concentrazione sono tenerissimi e a volte mi incanto a guardare le sue manine che costruiscono, afferrano, sperimentano e la sua mente perduta in un mondo fantastico che vede soltanto lui. 
  • #favoledellabuonanotte Leggere insieme: la sera è il nostro happy moment per eccellenza. Quando cala il buio, le luci diventano soffuse e l'atmosfera diventa rilassante. Il silenzio accompagna gli ultimi gesti della giornata e alla fine ci accoccoliamo nel lettone e lui porta una pila di libricini piccoli. Sono sempre gli stessi perché adora sapere che le storie finiranno sempre con un lieto fine. A volte ripete le frasi a memoria e io chiudo gli occhi ascoltando la sua vocina tenera. Il calore del suo corpo mi avvolge e si accuccia vicino a me come un orsetto. 
  • #merenda Fare merenda: la pausa per la merenda del pomeriggio è il momento giusto per prenderci degli attimi solo per noi. Mi racconta cosa ha fatto a scuola, ride e mi prende in giro e anche questa è l'occasione per farci le coccole. “Mamma sei bella”, mi dice mentre mangia i suoi biscotti preferiti o sorseggia un succo di frutta e a volte parte un giochino semplice “vince chi dice i nomi dei cartoni preferiti” oppure “mamma quanto fa 2 + 2?”
  • #facciamolecoccole Le coccole sono onnipresenti perché è sempre un buon momento per farsi le coccole. Mio figlio le chiama “ciacie” e ogni tanto mi chiama dicendomi “Mamma ci facciamo le ciacie?”. È ancora piccolo e lo prendo in braccio, lo annuso, lo sbaciucchio e gli faccio il solletico con una breve filastrocca che fa così: “Round and round the garden Like a teddy bear. One step, two step, Tickle you under there.” E adoro vederlo ridere a crepapelle. 
  • #unasplendidagiornata Al risveglio: suona la sveglia al mattino, ma lui è già sveglio e si siede sul letto con un sorriso gigante esclamando “è una bellissima giornata”. Poi mi abbraccia e ci stringiamo forte riempiendoci di baci. 

Quel che è certo è che essere mamma è il mestiere più duro che c'è, vuol dire Amare, Curare, Parlare, Sudare, Giocare, Lavare, Cucinare, Pensare, Emozionare, Piangere, ma mio figlio mi sa ripagare benissimo per questo! Quando sono triste lui si ferma, mi guarda e mi fa tornare il sorriso. Sono felice perché quando gli faccio il solletico, ride talmente tanto da farsi venire il singhiozzo. Sono felice perché solo io e lui sappiamo il legame che si è creato tra di noi.

Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-ros-0-0