Home La famiglia Diventare mamma

La cosa migliore per il tuo bambino, post Instagram di una blogger diventa virale

di Elena Berti - 16.05.2022 Scrivici

cosa-migliore-per-il-tuo-bambino
Fonte: shutterstock
La cosa migliore per il tuo bambino: il post Instagram di Jaione Yabar, blogger e professoressa universitaria madre di tre figli, diventa virale

La cosa migliore per il tuo bambino

Le mamme si sentono spesso giudicate: perché lavorano, perché non lavorano, perché allattano a termine o non allattano, perché si prendono del tempo per sé oppure vivono in simbiosi coi figli. E non è che ci si sentono soltanto: effettivamente la società, e spesso anche le altre mamme, sono pronte a giudicare ogni passo delle donne che hanno figli. Tranne questa mamma blogger, un cui post Instagram su "la cosa migliore per il tuo bambino" è diventato virale. 

In questo articolo

La cosa migliore per il tuo bambino esiste davvero?

Alimentazione biologica, zero tablet e tv fino ad almeno tre anni, cosleeping, metodo Montessori… Qual è il modo migliore per crescere i figli? Secondo Jaione Yabar, professoressa universitaria di marketing ma anche blogger creatrice di masalladelrosaazul.com e madre di tre bambini, non c'è dubbio: la cosa migliore per il tuo bambino… sei proprio tu!

È infatti diventato virale un suo post Instagram in cui spiega proprio questo. Non importa quali siano le tue scelte in fatto di allattamento o sonno, se preferisci una scuola privata a una pubblica, o se ancora tu scelta un'alimentazione al posto di un'altra: per tuo figlio conti tu, la tua presenza e il tuo amore. In poco tempo il post è diventato virale, probabilmente perché tocca nervi scoperti: quelli delle mamme che si sentono sempre giudicate, qualsiasi cosa facciano. 

Il post di Yabar è in spagnolo, ma ve ne lasciamo la traduzione: 

Il meglio non è il seno.

Il meglio non è nemmeno il biberon.

Il meglio non è che tu lo prenda sempre in braccio.

Il meglio non è nemmeno non tenerlo in braccio.

Il meglio non è metterlo a dormire in una determinata posizione.

Il meglio non è nemmeno metterlo a dormire in un'altra posizione.

Il meglio non è coprirlo così.

Il meglio non è nemmeno coprirlo in un altro modo.

Il meglio non è vestirlo con questo.

Il meglio non è nemmeno vestirlo con quello.

Il meglio non è dargli il purè.

Il meglio non è nemmeno dargli del cibo a pezzi.

Il meglio non è ciò che ti dice tua mamma.

Il meglio non è nemmeno quello che ti dice la tua amica.

Il meglio non è lasciarlo con la tata.

Il meglio non è nemmeno mandarlo all'asilo o lasciarlo dai nonni.

Il meglio non è dargli quel tipo di educazione.

Il meglio non è nemmeno dargli un altro tipo di educazione.

SAI COS'È DAVVERO IL MEGLIO?

IL MEGLIO SEI TU.

Il meglio è ciò che ti fa stare meglio.

Il meglio è ciò che il tuo istinto dice che è meglio.

Il meglio è anche ciò che ti aiuta a stare bene.

Il meglio è ciò che ti permette di essere felice con la tua famiglia.

Perché se tu stai bene, loro ricevono il meglio. Perché il meglio sei tu.

Perché se tu ti senti sicura, anche loro si sentono sicuri.

Perché se tu credi che lo stai facendo bene, la tua tranquillità e la tua felicità arriveranno anche a loro. Perché il meglio sei tu.

Basta giudizi alle mamme

Il post della professoressa universitaria non significa certo che si debba essere sempre presenti e che per il bambino conti SOLTANTO la mamma: punta piuttosto a normalizzare la maternità e a toglierle quell'aura di sacralità, sacrificio ed esposizione al giudizio che è sempre più diffusa. 

È necessario essere solidali con le mamme qualsiasi scelte facciano, anche se a noi non sembra giusta.

Tranne rarissimi casi, tutte le mamme prendono decisioni che reputano le migliori per sé, per i propri bambini e per la propria famiglia: rispettiamo le scelte altrui, non giudicando e ascoltando, magari anche imparando. 

Perché da stili genitoriali diversi c'è sempre qualcosa da imparare!

gpt inread-altre-0

articoli correlati