strip1-famiglia
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
Nostrofiglio.it

Pianetamamma logo pianetamamma.it

gpt skin_web-famiglia-0
1 5

10 cose da fare ogni giorno per rafforzare il legame con tuo figlio

/pictures/2018/09/07/10-cose-da-fare-ogni-giorno-per-rafforzare-il-legame-con-tuo-figlio-3273436009[970]x[405]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-famiglia

Un elenco di 10 cose da fare ogni giorno per rafforzare il legame con tuo figlio: piccole azioni quotidiane di grande importanza

10 cose da fare ogni giorno per rafforzare il legame con tuo figlio

Essere genitori può essere difficile ma ci sono momenti in cui vale tutti i sacrifici che facciamo. Momenti preziosi che servono a consolidare il nostro legame con i bambini, a stabilire una connessione profonda che si protrae nel tempo e serve a costruire ricordi e ad aiutare i nostri figli a crescere in modo sano e armonioso, trasformandosi progressivamente in adulti sereni e risolti. E' indubbio che per essere una brava mamma sia indispensabile lavorare insieme ogni giorno per costruire una relazione positiva per genitore e figlio e che il nostro impegno non può essere limitato solo allo svolgimento di attività quotidiane che soddisfino bisogni basilari. E allora ecco un elenco di 10 cose da fare ogni giorno per rafforzare il legame con tuo figlio.  

Come costruire un buo rapporto madre figlia
  1. Chiamalo con un nome speciale: un soprannome, un nome buffo, un codice solo per voi. Una parola che serve come rinforzo del tuo amore e che vi aiuti anche a sciogliere tensioni e disagi momentanei;
  2. Abbraccialo: abbraccialo ogni mattina quando si sveglia e ogni sera quando va a letto, sono momenti preziosi nei quali ogni difesa è abbassata e anche il più burbero degli adolescenti accetta serenamente un abbraccio della mamma. Ma cogli anche ogni preziosa occasione per carezzare i capelli o le spalle;
  3. Ridi con lui: ridere è un'abitudine quotidiana che va allenata e messa in pratica con costanza. Insegna a tuo figlio a ridere delle piccole difficoltà, a non prendere tutto troppo sul serio, a vedere il lato buffo della vita e utilizza l'umorismo anche per farti aiutare e rendere i tuoi figli più collaborativi in casa;
  4. Fatti aiutare in casa: i bambini si sentono forti, potenti e competenti quando possono essere di aiuto e svolgere piccoli compiti per aiutare i genitori. Apparecchiare e sparecchiare, andare a fare la spesa, rifare il letto sono facili faccende domestiche che responsabilizzano mentre cucinare insieme è un rituale che si trasformerà in un ricordo affettuoso per tutta la vita;
  5. Spegni il cellulare: quante volte teniamo il cellulare acceso accanto a noi mentre chiacchieriamo con nostro figlio o ceniamo? Ormai siamo iperconnessi in ogni momento e non ce ne rendiamo nemmeno conto. Dovremmo, invece, mettere gli smartphone in un angolo sul comodino quando siamo in casa per dare ai nostri bambini l'esempio e anche per far capire loro che il legame con loro, la comunicazione interpersonale sono molto più importanti di qualsiasi cosa e che c'è modo ed occasione per entrare in contatto e per comunicare;
  6. Leggi insieme a lui: quando sono piccoli uno dei più profondi atti d'amore che puoi offrirgli è leggere un libro a voce alta, un'abitudine preziosa che consolida il legame con lui e lo aiuta nello sviluppo del linguaggio e delle capacità cognitive. Quando si fa più grande e impara a leggere da solo, allora è il momento di leggere insieme vicini vicini, un momento speciale, magari la sera, sul divano per vivere emozioni e silenzio in sintonia;
  7. Crea un'occasione di ascolto ogni giorno: magari al ritorno da scuola oppure mentre prepari la cena, costruisci una routine dell'ascolto che ti servirà soprattutto nei momenti di difficoltà. Tuo figlio deve sapere che con te è libero di esprimere qualsiasi emozione senza essere frenato oppure giudicato. Che siano lacrime di paura o di imbarazzo o gioie che ai tuoi occhi adulti possono sembrare sciocche: ogni emozione deve avere il proprio giusto spazio. Ascoltalo perché solo mettendosi in ascolto si entra in connessione con l'altro: fai domande che esprimano un sincero interesse, mostrati coinvolta, mettiti nella prospettiva di tuo figlio per offrirgli un confronto costruttivo;
  8. Assaporate le piccole cose: è un esercizio quotidiano che non sempre riesce visto che la fretta è sempre una nemica soprattutto di questi tempi in cui viviamo molto tempo fuori casa passando da un'attività. Quando siete insieme a casa rallentate e assaporate ogni esperienza: annusa i suoi capelli, coccolalo mentre si lava il viso, ascoltalo, vivi la bellezza del momento presente;
  9. Digli che lo ami: non importa quanti anni abbia tuo figlio. Digli che gli vuoi bene sempre, così saprà che lo ami incondizionatamente indipendentemente da ciò che è accaduto durante la giornata;
  10. Crea degli appuntamenti speciali: ogni bambino ha una sua particolare inclinazione e la sua età. Fai in modo di creare ogni giorno semplici momenti in cui puoi dedicarti a ciascuno dei tuoi figli facendo cose da soli, in fondo basta anche solo una passeggiata.
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0