strip1-famiglia
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
Nostrofiglio.it

Pianetamamma logo pianetamamma.it

gpt skin_web-famiglia-0
1 5

Vuoi diventare una mamma blogger? Ecco cosa non devi fare

/pictures/2018/09/06/vuoi-diventare-una-mamma-blogger-ecco-cosa-non-devi-fare-521421573[2055]x[858]780x325.jpeg iStock
gpt native-top-foglia-famiglia

Una guida semiseria su cosa non fare se vuoi diventare una mamma blogger

Cosa non fare se vuoi diventare una mamma blogger

Le mamme blogger sono spesso prese di mira sulla rete, e oggetto di battute e critiche più o meno velate, molte volte a sproposito. È un fatto che diventare blogger sia, per molte mamme, un modo per ritagliarsi tempo per sé stesse, un angolo virtuale dove coltivare le proprie passioni o scoprirne di nuove, e stringere nuove amicizie che spesso sconfinano poi nella vita reale.

Essendo il lavoro da casa spesso un'utopia, per le mamme a tempo pieno (ma non solo) il diario online è un modo per staccare la spina senza togliere tempo ai bambini, alla famiglia e alle mille incombenze quotidiane. Alcune di loro, poi, grazie alla costanza e alla qualità dei loro contenuti, si sono costruite negli anni una discreta fama sul web e sono una vera manna dal cielo per mille piccoli-grandi questioni quotidiane, da quando abbiamo esattamente dieci minuti per imbastire una cena a quando non abbiamo idea di dove prenotare un viaggio adatto ai bambini e anche agli adulti, ma non troppo caro e non troppo lontano.

Insomma, lungi da noi unirci alla schiera di chi spara zero sulle mamme blogger: tuttavia oggi vi vogliamo proporre una guida semiseria sugli atteggiamenti da NON adottare, se volete intraprendere questa avventura!

Apri gratis il tuo blog con PianetaMamma

Mamme blogger che copiano le mamme Instagram 

Com'è noto, i social ci mostrano (non sempre, ma spesso) una versione distorta e abilmente "photoshoppata" delle vite altrui. Scorrendo le immagini della nostra ex compagna delle elementari verrebbe da pensare che trascorra 3 mesi all'anno in riva al mare, con capelli sensualmente scompigliati, un corpo da urlo e mohito in mano. Poi la incontriamo al supermercato e..., beh, scopriamo che è esattamente come noi. Presa da mille impegni e incombenze non sempre piacevoli, con qualche ruga e chilo di troppo, un lavoro che la stressa, problemi in famiglia... insomma, una persona normale - ma che magari ha i suoceri con la casa al mare ad un'ora di macchina.

Ecco, questo è forse la tipologia più comune delle mamme blogger, con l'aggravante che la sua area di semidivinità è suppportata anche dai contenuti, oltre che dalle immagini! Tutto, nella sua vita, sembra impeccabile, perfettamente organizzato e, quando c'è un imprevisto, è sempre qualcosa di estremamente piacevole. Come non odiarla ;-)?

  • La mamma blogger tuttologa

Prima di aprire un blog, sarebbe auspicabile chiedersi: di cosa voglio parlare? Di fai da te? Cucina? Viaggi? La mamma blogger di questo tipo, a questa domanda risponde "tutto". Lei è quella che riesce a ricavare un defibrillatore utilizzando solo una torcia elettrica e un tappetino da yoga, con una destrezza da far invidia a MacGyver. Ma, al contempo, riesce ad imbastire una cena di 8 portate spendendo meno di 10 euro, e vi dimostra esattamente come. Riesce a pulire le incrostazioni di calcare nel wc risalenti al secolo scorso, utilizzando delle miscele di sua invenzione, e senza nemmeno sbeccarsi lo smalto. Aprire il suo blog è ogni giorno una sorpresa, perchè non sai se ci troverai una ricetta o un'invettiva contro quelli che non si fermano sulle strisce davanti al parco o una guida completa su come vestirsi al terzo trimestre.

  • La mamma logorroica

Una volta deciso l'argomento del giorno, bisogna capire come affrontarlo: la mamma blogger logorroica è un esemplare piuttosto tipico, è in grado di scrivere fiumi di parole praticamente su qualsiasi cosa. La spiegazione di come riordinare l'armadio dei bambini per il cambio di stagione, ad esempio, ha all'incirca lo stesso numero di battute di un romanzo breve: il segreto è scorrere il post come quando leggevamo i romanzi storici alle superiori, cioè saltando le narrazioni di battaglie e intrighi politici e concentrandoci solo sulle love story dei protagonisti. La mamma blogger è maestra nell'allungare il brodo: sarà perchè l'interazione 24/7 con un unenne è faticosa, o perchè è stufa di parlare con le piante o col gatto, ma arricchisce l'argomento principale del suo post con digressioni di ogni genere. Di fatto, c'è un pezzo della sua vita in ogni post. Mentre ti racconta che la sua esistenza è cambiata da quando ha imparato ad appendere anche le polo invece che riporle piegate in un cassetto, si lancia su una trattazione sul tema "vivere senza stirare è possibile", passando per una mini digressione sul metodo Kondo, e anticipandoci che tornerà ben presto sull'argomento.

Hashtag per mamme
  • La mamma commentatrice compulsiva

Poche cose fanno felice la mamma blogger quanto i commenti delle sue lettrici, a cui risponde con puntualità, entusiasmo e con la consueta ricchezza di informazioni. Nel caso estremo della mamma commentatrice compulsiva, ogni interazione con le sue lettrici diventa una sorta di mini-post a parte, a corredo di quello principale, soprattutto se si tratta di critiche. In quel caso, le mamme blogger si dividono in due categorie: chi cancella i commenti negativi ex imperio, e chi risponde stizzita. Da qui in poi solitamente inizia un diverbio con decine e decine di commenti che spesso è decisamente più interessante del post da cui tutto è partito.

  • La mamma col marito fotografo

La mamma blogger di questo tipo inonda letteralmente i suoi post di immagini e, generalmente, ha anche un profilo Instagram che aggiorna spesso più volte al giorno. Molte volte ritrae angoli strategici della sua casa, le sue ricette in ogni minimo passaggio, compreso quando aggiunge un pizzico di sale all'impasto della torta, ma il soggetto predominante è sé medesima. Ciò necessita di almeno un complice: difatti, nessuna nasce già maestra di selfie e di pose strategiche che la fanno sembrare con 10 anni (e 10 kg) in meno. Per questa mamma, le immagini contano come e forse più dei contenuti testuali. E questo passa necessariamente attraverso la schiavizzazione del marito/fidanzato/parente, incaricato di farle migliaia e migliaia di foto mentre estrae la torta dal forno o osserva soddisfatte la nuova disposizione dei mobili in salotto: in primo piano, il vaso di fiori freschi preso in prestito dalla vicina, che oggi festeggia l'anniversario di matrimonio. La vera mamma blogger non lascia niente al caso!

 
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0