strip1-famiglia
gpt strip1_generica-famiglia
gpt strip1_gpt-famiglia-0
Nostrofiglio.it

Pianetamamma logo pianetamamma.it

gpt skin_web-famiglia-0
1 5

Bonus Casa 2018, come funziona e quali sono le novità

/pictures/2018/03/13/bonus-casa-2018-come-funziona-e-quali-sono-le-novita-2774705371[970]x[405]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-famiglia

Lavori di ristrutturazione, risparmio energetico, acquisto di mobili e aree verdi: tutte le novità delle detrazioni fiscali previste nel Bonus Casa 2018

Bonus Casa 2018

Quali sono le detrazioni fiscali legate al Bonus Casa 2018 e cosa si può risparmiare sui lavori di ristrutturazione l'acquisto di mobili e la cura dello spazio verde privato? La Legge di Bilancio 2018 ha sancito una proroga del Bonus casa anche per il 2018, vediamo cosa si può detrarre dalle tasse e quali sono le principali novità.

Bonus casa 2018, come funziona

La detrazione riguarda la possibilità di godere di interessanti sconti fiscali in caso di:

  • ristrutturazione dell'immobile;
  • interventi finalizzati al risparmio energetico;
  • acquisto di mobili ed elettrodomestici;
  • interventi su giardini privati e condominiali.

E' possibile godere dei Bonus anche per più immobili nello stesso anno di imposta, a patto che si soddisfino i requisiti necessari.

Per usufruire del bonus per la ristrutturazione bisogna essere gli intestatari delle fatture e dei bonifici che possano certificare tutti gli importi che sono stati spesi per gli interventi.

Per far sì che la documentazione vada a buon fine è necessario:

  • ricevere da chi ha fatto i lavori una fattura che riporti chiaramente il tipo di intervento effettuato;
  • saldare i lavori con il bonifico parlante, quindi tramite i servizi online della banca o direttamente allo sportello;
  • inserire nella causale del bonifico il codice fiscale e la partita IVA dell'impresa che ha eseguito i lavori.
Assegni familiari, come richiederli

Detrazioni fiscali 2018 per le ristrutturazioni

Vediamo nel dettaglio in quali casi si può godere del Bonus Casa 2018.

  • Per le ristrutturazioni: è prevista una detrazione del 50% per un massimo di spesa pari a 96mila euro che andrà spalmato su 10 quote annuali di pari importo;
  • Efficienza energetica: è previsto uno sconto fiscale del 65% (per un massimo di spesa pari a 100mila euro) sui lavori fatti per migliorare l'efficienza energetica ad eccezione di infissi e schermature solari, come persiane o tende, per i quali lo sconto è del 50%;
  • Bonus caldaie: dal 1° gennaio 2018 è prevista la nuova detrazione fiscale al 65% per chi installa o sostituisce una nuova caldaia a condensazione di classe A con il montaggio delle valvole di  termoregolazione. La detrazione sarà del 50% se si istalla solo una caldaia a condensazione di classe A;
  • Acquisto mobili ed elettrodomestici: la detrazione è pari al 50% per le spese sostenute nel 2018 per acquistare mobili e grandi elettrodomestici ad elevato risparmio energetico (forni classe A e tutti gli altri almeno A+);
  • Cura dei giardini: quest'anno tra le principali novità c'è la possibilità di godere della detrazione fiscale del 36% (per uno conto massimo di 1800 euro spalmati su 10 anni) per chi interviene su giardini ed aree verdi (giardini, balconi, terrazzi) sia private che condominiali per una spesa massima di 5000 euro per ciascuna unità immobiliare. Sono esclusi i lavori di manutenzione ordinari;
  • Sicurezza della casa: chi mette in sicurezza la propria abitazione o l'intero edificio potrà godere di una detrazione che varia da 50 all'85% su una spesa massima di 136mila euro. Da quest'anno si porta detrarre anche il premio per l'assicurazione contro le catastrofi per la misura massima del 19%.

Novità 2018

Sintetizzando, dunque, le principali novità di quest'anno riguardano la possibilità di detrarre le spese per il verde privato o condominiale, nonchè le spese per l'assicurazione contro le catasfrofi, nell'ambito delle misure relative alla sicurezza dell'abitazione o di un intero edificio. Ricordiamo anche che la Legge di Bilancio 2018 ha esteso anche agli Istituti autonomi per le case popolari la possibilità di usufruire delle detrazioni previste per gli interventi di riqualificazione energetica.

Bonus casa 2018, affitto

Può richiedere il Bonus Casa 2018 per le ristrutturazioni e i lavori finalizzati al risparmio energetico chiunque sia titolare di diritti reali o di godimento sull'immobile, quindi anche l'affittuario. Anche in questo caso è indispensabile, ai fini della buona riuscita della richiesta di detrazione, soddisfare i requisiti come fatture e bonifici parlanti.

Bonus ristrutturazioni 2018, Agenzia delle Entrate

Sul sito dell'Agenzia delle Entrate tutte le informazioni utili per capire quali detrazioni fiscali sono previste per i lavori di ristrutturazione, quali sono i requisiti e come compilare correttamente i moduli.

L'Agenzia delle Entrate ricorda che possono beneficiare dell’agevolazione non solo i proprietari o i titolari di diritti reali sugli immobili per i quali si effettuano i lavori e che ne sostengono le spese, ma anche l'inquilino o il comodatario.

Per usufruire della detrazione, precisa l'Agenzia delle Entrate, è necessario:

  • quando prevista, inviare all'Azienda sanitaria locale competente per territorio, prima di iniziare i lavori, una comunicazione con raccomandata A.R.
  • pagare le spese detraibili tramite bonifico bancario o postale, da cui devono risultare la causale del versamento, il codice fiscale del soggetto beneficiario della detrazione e il codice fiscale o numero di partita Iva del beneficiario del pagamento
  • indicare nella dichiarazione dei redditi i dati catastali identificativi dell'immobile e, se i lavori sono effettuati dal detentore, gli estremi di registrazione dell'atto che ne costituisce titolo e gli altri dati richiesti per il controllo della detrazione.
gpt native-bottom-foglia-famiglia
gpt inread-famiglia-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-famiglia-0