Home Il bambino Trasporto e viaggi

Valle d'Aosta con i bambini: cosa non perdere

di valentina vanzini - 04.04.2022 Scrivici

valle-d-aosta
Fonte: shutterstock
Visitare la Valle d'Aosta con i bambini è un'esperienza davvero unica. Ecco cosa non perdere per una vacanza tra relax e divertimento!

La Valle d'Aosta è la meta ideale per una vacanza all'insegna della Natura e dello sport, tanto d'estate quanto d'inverno. Le attività da svolgere con i bambini sono davvero tantissime, dall'arrampicata nei parchi avventura alle fattorie didattiche sino alle passeggiate nel verde. Scopriamo itinerari fra natura, bellezza e cultura. 

In questo articolo

Valle d'Aosta è natura!

Parco Faunistico di Introd

Cosa c'è di più bello che scoprire gli animali che popolano le Alpi? Nel Parco faunistico di Introd i bambini possono entrare a contatto con cervi, camosci, stambecchi, marmotte, ricci e cinghiali, ma anche volpi, tassi e scoiatti. Nel parco si ppossono inoltre ammirare diversi rapaci, oltre alla Stella Alpina, rara e stupenda. Il Parco è accessibile da fine Marzo sino a Dicembre, dalle ore 9:30 alle oore 18:00. L'ingresso costa 9€ per gli adulti e 6,5€ per i bambini. 

I parchi avventura 

La Valle d'Aosta è il luogo perfetto in cui fare sport all'aria aperta, dalla ferrata all'arrampicata. In Val d'Ayas i piccoli da 6 a 14 anni possono frequentare corsi di arrampicata che possono durare 2 giorni (al costo di 100€) oppure 4 giorni (al costo di 200€). Per l'avvicinamento all'alpinismo invece il corso dura 5 giorni (costo circa 500€). Tutte le lezioni sono organizzate dalla Società Guide Champoluc e si svolgono nei parchi avventura, fra piattaforme, ponti tibetani e scale. Non solo: a Gressoney, grazie alle guide alpine locali, si possono provare dell vie ferrate create per i bimbi dai 4 anni.

Passeggiate a cavallo

In Valle d'Aosta si possono trovare tantissimi maneggi in cui i bambini avranno la possibilità di entrare a contatto con i cavalli, provando brevi percorsi, passeggiate, escursioni e interessanti lezioni. Troviamo il Maneggio Cavalieri del Cervino, il centro Cavallo e Natura di Saint Vincent e il Centro turismo equestre di Ventan. A Chatillon c'è inoltre il Rafting Adventure con dei percorsi stupendi lungo la Dora Baltea, mentre i ragazzi possono cimentarsi nel canyoning.

Fra le scuole rafting troviamo inoltre Antey-Saint-André, Morgex e Pré-Saint-Didier.

Fattorie didattiche

Fra le valli e i prati di questa regione si trovano diverse fattorie didattiche in cui i bambini potranno divertirsi fra Natura e alimentazione sana. All'agriturismo Boule de neige, presso Torgnon, vengono allevati bovini valdostani e i più piccoli potranno scoprire come si preparano yogurt e formaggi, prendendosi cura degli animali. A Donnaz si trova l'agriturismo Lou Rosé dove i bambini potrano preparare biscotti, ma anche scoprire come si coltivano cereali e ortaggi. Da scoprire pure l'agriturismo Le Reve a Courmayeur, Le Bonheur a Fenis e la Maison Rosset.

Valle d'Aosta è arte

Forte di Bard – Museo delle Alpi

Il Forte di Bard è una fortezza militare del 19° secolo che in seguito a un intervento di recupero è oggi un polo culturale e museale. Il Museo delle Alpi, unico nel suo genere, propone un itinerario alla scoperta della montagna in 29 sale e due percorsi dedicati ai bambini, con spazi ludici interattivi e Le Alpi dei ragazzi, l'ascensione virtuale al Monte Bianco. Un'esperienza che entusiasmerà tutta la famiglia.
Il museo è aperto dal martedì al venerdì dalle 11 alle 18, sabato, domenica e festivi, fino alle 19. L'ingresso al Forte è gratuito, si paga per ogni spazio espositivo. Il Museo delle Alpi: 8€ gli adulti, 4€ i bambini; Le Alpi dei ragazzi: 6€ gli adulti, 4€ i bambini dai 6 anni (se i due biglietti sono acquistati insieme è previsto uno sconto).

L'osservatorio astronomico

Si trova nel comune di Nus, a Saint-Barthélemy, a 1600 metri di altitudine. L'osservatorio astronomico grazie alla sua posizione privilegiata, dispone di oltre 250 nottate serene all'anno e un bassissimo inquinamento luminoso divenendo luogo ideale per l'osservazione della volta celeste. È possibile effettuare visite guidate diurne della durata di 1 ora o notturne della durata di 2 ore.

Nel primo caso saranno illustrate le attività di ricerca, descritti i principali strumenti scientifici, e verrà osservato il Sole e il suo spettro, nel secondo caso si osserverà il cielo con i telescopi della Terrazza Didattica e verranno descritte le principali costellazioni e oggetti celesti. Ci sono inoltre piazzole di osservazione esterna e un planetario con posti a sedere per la proiezione del cielo simulato e di filmati divulgativi, un viaggio virtuale nel cosmo della durata di un'ora.
Per informazioni e prenotazioni (necessarie) telefonare al n.0165.770050. L'osservatorio è aprto il pomeriggio e la sera da aprile a settembre e da ottobre a marzo, mentre il planetario la domenica da luglio a ottobre. La visita diurna dell'osservatorio costa 5€ e quella notturna 10 (i bambini entrano gratuitamente), mentre l'accesso al planetario costa 5€ agli adulti e 3€ ai bambini.

Valle d'Aosta è laghi!

Il Lago Miserin

Magico e romantico, il Lago Misérin è situato a poca distanza da Champorcher ed è uno splendido lago di montagna. Questo luogo è legato al santuario della Madonna delle Nevi, ma anche a numerose leggende. Si narra infatti che in questa vallata si rifugiò un militare romano e cristiano, sfuggito a un massacro grazie a un miracolo. L'uomo aveva con sè una statuina della Madonna che venne ritrovata nel XVI secolo proprio sulle rive del lago. 

Il Lago di Brusson

Il lago di Brusson, si trova nelle vicinanze dell'omonima località, circondato da uno splendido parco. Un luogo magico con tavoli e panchine in cui organizzare pic-nic, oltre a un campo da beach volley. Color smeraldo, con riflessi che lasciano senza fiato, l'acqua del lago è una meraviglia. Si tratta del luogo perfetto in cui mangiare con la famiglia, dove i bambini possono correre a perdifiato sul prato, divertendosi. 

Il Lago Blu

Circondato da larici secolari e di una bellezza mozzafiato, il Lago Blu è uno spettacolo della Natura.

Il nome del lago deriva dal colore stupendo delle sue acque fra l'azzurro e il blu profondo. Questo per via di un minerale che si trova sul fondale, mentre la superficie riflette le cime del Monte Cervino come uno specchio.

gpt inread-altre-0

articoli correlati