Home Il bambino Trasporto e viaggi

Valle d'Aosta con i bambini: cosa non perdere

di Penelope Greco - 02.07.2021 Scrivici

valle-d-aosta
Fonte: shutterstock
Visitare la Valle d'Aosta con i bambini è un'esperienza davvero unica. Ecco cosa non perdere per una vacanza tra relax e divertimento!

La Valle d'Aosta è perfetta per chi viaggia con i bambini, sia d'inverno che d'estate. Tantissime le attività all'aria aperta, dalle fattorie didattiche alla passeggiate a cavallo, dai corsi di arrampicata ai parchi avventura. Vediamo quindi cosa non perdere tra arte, cultura e divertimento nella natura.

In questo articolo

Valle d'Aosta è natura!

Parco Faunistico di Introd

Volete vedere i vostri bimbi a bocca aperta? Portateli al Parco faunistico di Introd, sarà l'occasione per osservare e conoscere da vicino gli animali delle alpi. Sono liberi di scorrazzare e non scappano a cospetto dell'uomo, perché abituati alla sua presenza. Incontrerete cervi, stambecchi, camosci, marmotte, ricci, cinghiali, volpi, tassi, scoiatti e una gran varietà di specie rapaci, e i più attenti potranno osservare specie di flora multicolore autoctona, come la Stella Alpina.
Il Parco è aperto da fine Marzo a Dicembre, dalle 9:30 alle 18:00. L'ingresso per gli adulti costa 9€, per i bambini dai 4 anni in su 6,5€.

Vie ferrate, parchi avventura e corsi di arrampicata

Interessanti le opportunità che la Valle d'Aosta offre a ragazzi e bambini per cimentarsi con l'arrampicata in montagna. In Val d'Ayas i bambini a partire da 6 anni fino a 14 possono partecipare a corsi di arrampicata della durata di 2 (100€) o 4 giorni (200€)e di avvicinamento all'alpinismo della durata di 5 giorni (500€), organizzati dalla Società Guide Champoluc, e divertirsi nei parchi avventura, percorsi acrobatici formati da piattaforme, scale e ponti tibetani, come quello di Champoluc, quello di Villeneuve o il più impegnativo Le Gordze du Terré, in Valgrisenche.
A Gressoney, le guide alpine locali organizzano vie ferrate appositamente studiate per i bambini dai 4 anni in su e c'è una palestra ad ingresso gratuito.

A cavallo e lungo fiume

In Valle d'Aosta esistono molti maneggi e centri di turismo equestre dove anche i bambini hanno la possibilità di effettuare brevi percorsi, passeggiate a cavallo, escursioni e lezioni di equitazione. Come al Maneggio Cavalieri del Cervino, al centro Cavallo e Natura di Saint Vincent, al Centro turismo equestre di Ventan.
A Chatillon il Rafting Adventure propone percorsi sicuri lungo la Dora Baltea per tutta la famiglia, e il canyoning per i più grandicelli e coraggiosi. Altre scuole rafting con proposte simili sono quella di Antey-Saint-André, Morgex e Pré-Saint-Didier.

Fattorie didattiche

Sparse per tutto il territorio, disseminate tra le valli, le fattorie didattiche sono un'occasione per permettere ai vostri bimbi di divertirsi nella natura e scoprire l'importanza di una sana alimentazione. All'agriturismo Boule de neige, a Torgnon, si allevano bovini valdostani nel modo tradizionale, i bambini scopriranno come prendersi cura dei numerosi animali della fattoria, come si creano formaggi e yogurt, e scopriranno fonti di energia alternativa. All'agriturismo Lou Rosé, a Donnaz, si cimenteranno nella creazione di biscotti e saranno introdotti al mondo rurale e alla coltivazione di cereali, ortaggi e piccoli frutti. Altri esempi sono l'agriturismo Le Reve a Courmayeur, Le Bonheur a Fenis, la Maison Rosset e il Genuinus a Nus.

Valle d'Aosta è arte

Forte di Bard – Museo delle Alpi

Il Forte di Bard è una fortezza militare del 19° secolo che in seguito a un intervento di recupero è oggi un polo culturale e museale. Il Museo delle Alpi, unico nel suo genere, propone un itinerario alla scoperta della montagna in 29 sale e due percorsi dedicati ai bambini, con spazi ludici interattivi e Le Alpi dei ragazzi, l'ascensione virtuale al Monte Bianco. Un'esperienza che entusiasmerà tutta la famiglia.
Il museo è aperto dal martedì al venerdì dalle 11 alle 18, sabato, domenica e festivi, fino alle 19. L'ingresso al Forte è gratuito, si paga per ogni spazio espositivo. Il Museo delle Alpi: 8€ gli adulti, 4€ i bambini; Le Alpi dei ragazzi: 6€ gli adulti, 4€ i bambini dai 6 anni (se i due biglietti sono acquistati insieme è previsto uno sconto).

L'osservatorio astronomico

Si trova nel comune di Nus, a Saint-Barthélemy, a 1600 metri di altitudine. L'osservatorio astronomico grazie alla sua posizione privilegiata, dispone di oltre 250 nottate serene all'anno e un bassissimo inquinamento luminoso divenendo luogo ideale per l'osservazione della volta celeste. È possibile effettuare visite guidate diurne della durata di 1 ora o notturne della durata di 2 ore. Nel primo caso saranno illustrate le attività di ricerca, descritti i principali strumenti scientifici, e verrà osservato il Sole e il suo spettro, nel secondo caso si osserverà il cielo con i telescopi della Terrazza Didattica e verranno descritte le principali costellazioni e oggetti celesti. Ci sono inoltre piazzole di osservazione esterna e un planetario con posti a sedere per la proiezione del cielo simulato e di filmati divulgativi, un viaggio virtuale nel cosmo della durata di un'ora.
Per informazioni e prenotazioni (necessarie) telefonare al n.0165.770050. L'osservatorio è aprto il pomeriggio e la sera da aprile a settembre e da ottobre a marzo, mentre il planetario la domenica da luglio a ottobre. La visita diurna dell'osservatorio costa 5€ e quella notturna 10 (i bambini entrano gratuitamente), mentre l'accesso al planetario costa 5€ agli adulti e 3€ ai bambini.

Valle d'Aosta è laghi!

Il Lago Miserin

A pochi chilometri da Champorcher si trova Il Lago Misérin, un bellissimo lago di montagna.
Qui si trova il santuario dedicato alla Madonna delle Nevi, meta ogni anno di visite e pellegrinaggi.
Secondo la leggenda del Lago Misérin, si narra che in questa sperduta vallata avesse trovato rifugio un militare romano di fede cristiana, scampato a un terribile massacro grazie alla protezione della Madonna. Il militare, infatti, portava sempre con sé una statuina raffigurante la Vergine Maria, che sarebbe stata ritrovata da alcuni pastori proprio sulle sponde del Lago Misérin nel corso del XVI secolo.

Il Lago di Brusson

Il lago di Brusson, poco distante dal centro di Brusson, ècircondato da un grande parco giochi con tavoli e panchine, campo di beach volley e prato per prendere il sole. Ad 1 Km. oltre il lago, bellissima area attrezzata per pic-nic.
L'acqua del lago, di colore verde smeraldo, crea un'atmosfera suggestiva, a tratti fiabesca. 
La zona custodisce un campo di beach volley e uno splendido parco giochi dove i bimbi giocano e liberano la creatività, mentre gli adulti prendono il sole sull'enorme prato.

Il Lago Blu

Il Lago Blu è il luogo ideale per immergersi nella bellezza della natura, tra larici secolari e acqua sorgiva.
Il lago è chiamato "Blu" per il colore delle sue acque, che hanno una tonalità tra l'azzurro e il blu a causa di un minerale presente sul fondo. Le acque, inoltre, sono talmente limpide che riflettono l'immagine del Monte Cervino, come se fossero uno specchio. Sembra di essere dentro a una cartolina.

gpt inread-altre-0

articoli correlati