Home Il bambino Trasporto e viaggi

Sardegna con i bambini: itinerari per una gita fuori porta

di valentina vanzini - 03.05.2022 Scrivici

sardegna-con-i-bambini
Fonte: shutterstock
Dove sono i luoghi ideali per una gita fuori porta in Sardegna con i bambini? Andiamo alla scoperta di spiagge meravigliose ed entroterra

Cale e calette, scorci indimenticabili, acque cristalline e ampie zone verdi: diciamolo pure, la Sardegna è un luogo incantevole, una delle Regioni più belle d'Italia. La cosa migliore? Si presta perfettamente a una vacanza con i piccoli e a gite fuori porta in famiglia, grazie alle sue mete in grado di brillare in tutte le stagioni.

Non solo mare, ma anche luoghi storici, cibi golosi e chi più ne ha più ne metta. Pronti a fare un viaggio alla scoperta delle mete da visitare insieme ai vostri figli? 

In questo articolo

Sardegna con i bambini: Castelsardo

Immaginate un luogo d'incanto a pochi passi da Sassari: ecco, avrete presente Castelsardo, comune che conta giusto 5.904 abitanti e che si contraddistingue per bellezza, ospitalità e accoglienza verso i più piccoli, che per altro visitandola immagineranno quasi di essere all'interno di una fiaba.

Sì, perché Castelsardo è entrata a pieno diritto tra i Borghi più belli d'Italia, ma non solo:fa anche parte de Les Plus Beaux Villages de la Terre. Merito di tante caratteristiche, tutte speciali. In primis, la cittadina si affaccia sul Golfo dell'Asinara, cosa che permette, anche per via della sua specifica posizione, di poggiare lo sguardo su tutte le coste circostanti, comprese quelle della Corsica.

Poi, è caratterizzata da una vivace storia medievale, moderna e contemporanea che hanno lasciato in eredità monumenti suggestivi come il Castello dei Doria, il Ponte Levatoio e la Porta Pisana e siti archeologici come la Roccia dell'Elefante e le Nuraghe Padaju.

Insomma, già le vie di Castelsardo sono un vero spettacolo. Poi, in centro storico è possibile gustare ottimi gelati e, nelle stagioni calde, ci si può recare in alcune spiagge. Segnialiamo, inoltre, che proprio nei pressi della Cattedrale c'è un bellissimo parco giochi dove i piccoli possono rilassarsi in sicurezza.

Sardegna con i bambini: Villasimius

Una gita fuori porta se vi trovate nel Sud Sardegna? Villasimius, senza se e senza ma. È vero, si tratta di una notissima località turistica, ma di fatto questo comune italiano è straordinario da vivere insieme ai bambini, perché offre una molteplicità di spunti per tutta la famiglia.

Abitata da tempi antichissimi, Villasimius ha una storia archeologica eccezionale e il succedersi degli anni ha lasciato il segno, con architetture antiche, medievali, moderne e contemporanee. Non solo: il continuo mescolarsi delle culture ha dato vita davvero a scorci unici e ad aree di interesse tutte da scoprire.

Con i bimbi sono assolutamente da non perdere i musei, quello archeologico e quello del mare, ma vale assolutamente la pena fare un salto anche alla Tomba di Giganti Giardoni e alla Domus de Janas: pur trattandosi di costruzioni funebri, il loro aspetto richiama e villaggi leggendari, quasi da favola.

Riguardo alle spiagge, poi, non c'è che l'imbarazzo della scelta: un mare cristallino e trasparente contraddistingue ogni scorcio, ma è da segnalare la bellezza della Spiaggia del Riso (con una sabbia bianchissima), quella della spiaggia di Cala Caterina con acque trasparenti e quella della spiaggia di Punta Molentis, davvero mozzafiato.

Sardegna con i bambini: Santa Maria Navarrese

Alloggiate a Cagliari o Nuoro e volete fare una gita fuori porta davvero estiva, a base di spiagge incontaminate e puro relax? Allora dovete assolutamente dirigervi a Santa Maria Navarrese, frazione di Baunei che conta appena 1450 abitanti. Silenziosa, felice ed estremanente curata, Santa Maria Navarrese è un vero sogno, oltre che uno stimolo per i piccini.

In questo luogo suggestivo le famiglie possono godere l'atmosfera particolare del centro storico: nella piazza centrale svetta, infatti, una piccola chiesetta medievale che, stando a una leggenda, fu fatta costruire dalla Principessa di Navarra. La chiesa si caratterizza non solo per la sua semplicità, ma anche per essere circondata da olivastri millenari.

Adorabile, poi, è il porticciolo turistico. Da qui, insieme ai piccoli, si puà salvare per visitare la costa e osservare a bocca aperta alcuni dei luoghi più incantevoli del Mediterraneo. Infine, menzione d'onore per le spiagge, tutte, nessuna esclusa: curatissime, sicure e caratterizzate da sabbie pulite, sono perfette per giochi e bagni.

gpt inread-altre-0

articoli correlati