Home Il bambino Trasporto e viaggi

Piemonte con i bambini: itinerari per una gita fuori porta

di valentina vanzini - 15.05.2022 Scrivici

piemonte-con-i-bambini
Fonte: shutterstock
Dove andare in Piemonte con i bambini? Partendo dalla splendida Torino fino alle gite fuori porta da fare in giornata! Ecco i nostri consigli

Arte, cultura e natura: se si pianifica una gita fuori porta con i bambini in Piemonte non c'è che l'imbarazzo della scelta. Oasi incantate, cicogne, acque cristalline e palazzi principeschi sono ciò che lasceranno i nostri piccoli a bocca aperta e faranno scoprire loro l'importanza del verde, del rispetto dell'ambiente e, ovviamente, della storia. Cominciamo!

In questo articolo

Piemonte con i bambini: una giornata a Venaria Reale

Una gita fuori porta in Piemonte che farà impazzire i bambini di gioia? Ovviamente Venaria Reale, che sorge a soli 10 chilometri da Torino. Un breve tragitto in macchina et voilà: ci si trova in un'altra epoca, in un'atmosfera tutta da scoprire che stimolerà la fantasia dei più piccini.

Venaria Reale è infatti un piccolo comune eletto dai Savoia come cittadina privilegiata per le proprie residenze: qui si trovano la maestosa Reggia di Venaria Reale e gli Appartamenti Reali di Borgo Castello, incastonati nel Parco Regionale La Mandria. Di fatto, la città è tutta da scoprire: il borgo storico è quasi fiabesco, con tocchi medievali e barocchi.

La Reggia, poi, è una meta obbligata: ispirata a Versailles, è imponente e maestosa, con grandi aree principesche che fanno davvero sognare. Incantevole, per altro, è il giardino (eletto pubblico più bello d'Italia nel 2019): tra fitte aree verdi e maestose statue è possibile trovare laghetti e correnti d'acqua e assistere all'avvicendarsi di cigni, papere e pavoni.

Racconigi, tra castelli e cicogne

Un luogo davvero prezioso per una gita fuori porta in Piemonte? Racconigi. Questo comune si trova in provincia di Cuneo ed è praticamente incastonato tra le alpi Cozie e le colline del Roero, immerso nel verde. Racconigi è di fatto una cittadina estremamente suggestiva: è attraversata dal torrente Maira, dal Mellea e da diversi canali che creano giochi d'acqua e di verde davvero stimolanti per i piccini.

Non solo: tra i vari monumenti della città, uno davvero notevole è il Castello, risalente aai primi anni dell'XI secolo. Qui si sono avvicendate diverse nobili famiglie, ultima in ordine di tempo quella dei Savoia, che ne fece una delle sue residenze d'elezione. Gli interni del castello sono sontuosi e opulenti, ma il punto forte è il suo bosco-parco, grande circa 170 ettari e ricco di piante autoctone, alcune delle quali superano i 150 anni di età.

Altra meta immancabile è il Centro cicogne e anatidi Racconigi. Si tratta di una vera oasi che accompagna grandi e piccini lungo un percorso naturale protetto, contraddistinto da laghetti, prati verdi, fiori e piante rigogliose. Lungo il percorso è possibile osservare le cicogne e molti altri uccelli vivere e prosperare in totale sicurezza e libertà. Un'esperienza unica.

Stresa, meraviglia del Lago Maggiore

Non si può pensare a una gita fuori porta in Piemonte con i più piccoli e non ragionare sull'opzione di visitare le molteplici bellezze che si affacciano sul Lago Maggiore. Qui c'è solo l'imbarazzo della scelta. Il nostro consiglio è di certo quello di dirigersi verso Stresa: questo comune nella provincia del Verbano-Cusio-Ossola è, infatti, un vero gioiellino. 

Si divide in tre parti: costiera, collinare e montana. La parte costiera è uno spettacolo non solo perché racchiude gran parte del comune, ma anche per i suoi gioielli architettonici (in primis la bellissima Villa Pallavicino) e per i capolavori d'acqua e vegetazione, con tre delle Isole Borromee (Pescatori, Madre e Bella) ad attirare l'attenzione. Sulle Isole Borromee, per altro, si possono scoprire piccoli gioielli come il Museo delle Marionette presente su Madre.

Tra le colline si possono fare lunghe passeggiate e, nella zona montana, ci si può deliziare grazie al Giardino Botanico Alpinia. Nel periodo invernale, invece, è immancabile una visita alla funivia (e al centro sciistico) del Mottarone.

La magia dell'Oasi Zegna

Chiudiamo i nostri suggerimenti per una gita fuori porta in Piemonte con i bimbi parlandovi di uno scorcio naturale davvero incantevole: l'Oasi Zegna. Si tratta di una riserva naturale di 100 chilometri quadrati che da Triviero si estende maestosa verso le alture delle Alpi Biellesi: un vero sogno verde, che permette un'immersione green adatta a tuta la famiglia.

Partendo da Biella, la si può raggiungere facilmente e approfittare dell'accesso libero e gratuito, magari documentandosi prima sull'apposito web per scoprire se sono in programma anche dei laboatori o delle specifiche attività. L'Oasi è stata ideata negli Anni Trenta dall'imprenditore Ermenegildo Zelda, che voleva fare in modo che tutto il circondario godesse dell'ambiente montano più puro e naturale.

In effetti, a oggi, l'oasi comprende una fitta vegetazione tra conifere, ortensie, rododendri. Conta anche su una bellissima strada, la Panoramica Zegna, che se percorsa consente una visione mozzafiato dei monti circostanti. Non solo: grandi e piccini possono cimentarsi nell'escursionismo, nell'equitazione, nell'acquilonismo o provare la palestra di roccia. Un vero incanto!

gpt inread-altre-0

articoli correlati