Home Il bambino Trasporto e viaggi

Come portare un neonato in nave

di Penelope Greco - 19.07.2021 Scrivici

neonato-nave
Fonte: shutterstock
Voglia di partire per una bella crociera ma non sapete come portare un neonato in nave? Ecco qualche consiglio utile per organizzare al meglio la vostra vacanza

State pensando di partire per una bella crociera, ma non sapete come organizzarvi con il vostro bambino? Andare in nave con un neonato non ha nessuna controindicazione. Ad eccezione di alcune crociere solo per adulti, le altre sono ben organizzate anche per i più piccoli e spesso i più piccoli viaggiano gratis. Ecco qualche consiglio per organizzare al meglio la vostra vacanza in nave!

In questo articolo

Da quando si può portare un neonato in nave

La maggior parte delle navi da crociera ammette a bordo neonati a partire dai 6 mesi, ma per quanto riguarda le rotte transatlantiche, spesso si richiede un'età minima di 12 mesi. Ci sono anche navi che accettano bimbi più piccini dietro la presentazione di un certificato medico, ma attenzione perché a bordo non ci sono pediatri, ma solo il medico di turno.

Cosa serve

Nel momenti in cui decidete di prenotare, ricordatevi di richiedere tutto l'occorrente. Scegliete possibilmente una cabina più grande e chiedete:

  • la culla
  • il seggiolone da trovare al vostro tavolo
  • il passeggino (alcune compagnie lo danno in dotazione gratuitamente)

Ricordate di portare con voi il libretto sanitario pediatrico con la relativa documentazione di eventuali malattie/patologie e storia clinica del piccino con relativa scheda sanitaria e tutto quello che ci serve per la sua toeletta ovvero sapone, cotone idrofilo, garzette, latte detergente, crema all'ossido di zinco e quant'altro ci può servire per una corretta igiene.

Il cibo

Se il bimbo è in età da svezzamento è possibile trovare a bordo tutto il necessario a bordo per preparare le pappe. Altrimenti potete richiedere piatti semplici. Se invece usate il latte artificialein qualunque bar o ristorante è possibile farsi scaldare l'acqua. Di notte è possibile avere gratuitamente il servizio in camera per farsi scaldare l'acqua. 

I pannolini

Ricordatevi di portare i pannolini in abbondanza. Acquistarli sulla nave può costare davvero molto.

Documenti di viaggio

Per quanto riguarda i documenti necessari per il neonato:

  • per le crociere nel mediterraneo è accettata la carta d'identità
  • per crociere extra unione europea necessita di un passaporto

Andare in vacanza in nave

Portare un neonato in nave non vuol dire per forza andare in crociera. Si può utilizzare la nave anche per arrivare a destinazione, come con i traghetti per la Sardegna o la Sicilia.

Si può scegliere tra:

  • cabina
  • poltrona
  • passaggio ponte

La soluzione migliore per chi viaggi con un neonato è ovviamente la cabina, in modo da poter riposare tranquillamente, cambiarlo, dargli da mangiare e trascorrere la notte in totale relax. 

Prima della partenza però bisogna aspettare l'imbarco e i tempi sono molto lunghi. Con un neonato, meglio fare una passeggiata nell'attesa di salire a bordo, magari tenendolo nel marsupio. In fase di imbarco vi verrà consegnato un numero indicante la vostra cabina.

Per trascorrere il tempo della traversata, la maggior parte delle navi ha zone adibite per bambini con castelli su cui arrampicarsi, scivoli, vasche di palline e giochi per i più grandicelli.

Cosa portare in valigia

Quando si viaggia con un neonato, la cosa importante è organizzare al meglio la valigia. Ecco qualche utile consiglio:

  • medicine: termometro, cerotto, soluzione fisiologica e paracetamolo sono da tenere sempre pronti
  • biberon: portatene qualcuno di riserva
  • ciucci in abbondanza: si perdono sempre o...cadono in mare!
  • pannolini
  • salviette
  • crema solare protezione 50
  • latte in formula della marca utilizzata
  • passeggino maneggevole e leggero
  • una copertina in pile
  • una vaschetta gonfiabile per il bagnetto
  • giochini e piccoli libri per intrattenere il bambino
gpt inread-altre-0

articoli correlati