Home Il bambino Trasporto e viaggi

Lazio con i bambini: gite, parchi, attrazioni e itinerari

di valentina vanzini - 13.04.2022 Scrivici

castel-gandolfo
Fonte: shutterstock
Il Lazio è una regione che trasuda storia ed è infatti una delle regioni più antiche d'Italia. Siete pronti per un viaggio nel Lazio con i bambini?

Quando pensiamo al Lazio ci viene subito in mente Roma con tutte le sue bellezze. Non basta un a sola immagine per descrivere questa splendida città dove ci intrecciano storia, arte, cultura e dove ogni palazzo ha un suo passato tutto da raccontare. Quanto tempo servirebbe per visitare Roma con i bambini? Forse in un weekend si potrebbe iniziare con un'infarinatura della città da fuori, perdersi nelle vie, guardare il più possibile e camminare, camminare tantissimo. Perché Roma è anche e soprattutto questo, perdersi nelle vie del centro, scovare un bar dove prendere un caffè, mangiare un gelato da Giolitti e correre nelle piazze pedonali. Ma vediamo quello che non può mancare in una prima gita con i bambini.

In questo articolo

Lazio con i bambini: Roma

Roma è la città per eccellenza quando si parla di storia antica. Il Colosseo, la Fontana di Trevi, il Pantheon, Castel Sant'Angelo, sono solo alcune delle tantissime cose da vedere.

Il Colosseo

Ai bambini piacciono gli antichi romani, i soldati, i gladiatori e le belve feroci. Visitate il Colosseo (gratis fino a 18 anni) e ricordatevi di mostrargli i fori dai quali uscivano i leoni!

San Pietro 

Magari le chiese non attirano molti bambini, ma l'idea di salire sul "cupolone" potrebbe far salire l'adrenalina.

Le fontane

La Fontana di Trevi e Piazza Navona con le sue tre fontane sono assolutamente da non perdere. Ricordatevi poi l'immancabile lancio della monetina!

I Musei Vaticani e Cappella Sistina

Visto che sono molto estesi, vengono organizzati dei family tour percorrendo un apposito itinerario adatto ai bambini. Vengono consegnati un'audioguida e una coloratissima mappa per iniziare una vera e propria caccia al tesoro.

La bocca della verità

Altro luogo perfetto per i più piccoli è la bocca della verità. Provate a fargli mettere dentro la mano e vediamo se non avranno qualche momento di paura!

Lazio con i bambini: gite fuori porta

Anagni

Quando si parla delle città dei Papi, tra i quali Bonifacio VIII, una di queste è Anagni. Una lunga strada fiancheggiata da edifici d'epoca conduce fino al Palazzo del Comune. Da non perdere la visita alla cattedrale con cripta compresa.

Castel Gandolfo

Castel Gandolfo vale una visita per diversi motivi, intanto il fatto che si trovi  sul Lago Albano, affascinante perché ha un primato: è il più profondo di tutto il Paese tra quelli vulcanici. Ma non solo, tra gli altri motivi anche la possibilità di fare una passeggiata nella Storia, basti pensare che in quest'area vi sono manufatti del passato come il Villaggio delle Macine, che risale all'età del bronzo. Vale la pena fare una passeggiata lungo le rive del lago dove si trovano tantissime strutture per il relax ma anche per fare una gita in pedalò. Oltre alla zona costiera non si deve dimenticare il centro di Castel Gandolofo, dove tra le tante cose si trova una terrazza con tanto di panorama bellissimo.   

Anguillara

Anguillara si trova sul lago di Bracciano. Tra le attrazioni più affascinanti per grandi e piccini il Castello Orsini-Odescalchi, nota importante: la domenica vengono generalmente ogranizzate delle visite proprio per gli ospiti più piccoli.

Il Sacro Bosco o Parco dei Mostri di Bomarzo

Conosciuto come il bosco delle fate, il Sacro Bosco è un luogo magico che affascina sia adulti che bambini. Tra i percorsi trovate sculture fantastiche e grottesche immerse nel verde.

Civita di Bagnoregio

Civita di Borgoregio è anche conosiuta come il paese che muire: la ragione è semplice, infatti il suggestivo borgo si trova su una collina che pian piano si sta erodendo. Oltre a questo merita una visita anche perché per accedervi bisogna percorrere un lungo ponte pedonale. Bellissima tutto l'anno Civita di Borgoregio nel periodo natalizio si trasforma in un luogo sospeso nel tempo, grazie al bellissimo Presepe vivente. 

Parchi e fattorie didattiche

A Roma ci sono tantissimi parchi dove portare i bambini. 

Villa Borghese

Essendo un parco molto grande, si può accedere da più ingressi. A ridosso dell'entrata principale si trova una grande area giochi immersa nel verde. Oltrepassato questo spazio, invece, è presente un delizioso laghetto artificiale, al cui centro si erge il suggestivo Tempio di Esculapio, dove è possibile noleggiare delle barchette. Perfetta per rilassarsi o giocare, è un incredibile polmone verde. 

Villa Doria Pamphilj

È il primo tra i parchi verdi pubblici più grande per estensione di Roma. 

Bioparco

A un'ora circa da Roma si trova il Bioparco, luogo perfetto dove trascorre una giornata di divertimento con i più piccoli. In tutto, il sito ospita più di 200 specie animali, tra mammiferi, uccelli, rettili e anfibi provenienti dai cinque Continenti, dalle tigri di Sumatra agli oranghi, dai Draghi di Komodo alle scimmie più piccole del mondo.

Nel Lazio ci sono moltissime fattorie didattiche per trascorrere una giornata che i piccoli non dimenticheranno facilmente: a contatto con gli animali e la natura. 

Fattoria Campogelato – Rieti

Ha una storia molto ricca, si tratta della Fattoria Campogelato che è sorta nel lontano 1930: allevamento di animali e coltivazioni sono sin dalla fondazione le sue caratteristiche principali. Oltre a essere un'azienda agricola, oggi ospita anche un agriturismo e un'interessante fattoria didattica dove i bimbi possono avvicinare gli animali. Inoltre vi sono anche dei laboratori per i piccoli ospiti. 

La Fattorietta – Roma

Una fattoria a Roma: ebbene sì è la Fattorietta dalla quel si può godere dell'impareggiabile vista su una delle attrazzioni più afascinanti della Capitale, luogo importante per la religione cristiana: la cupola di San Pietro.

Azienda Agricola Iacchelli - Velletri

La Fattoria Iacchelli è un luogo perfetto da visitare per i bambini perché ci sono molte attrazioni dedicate proprio a loro come un'area per giocare e un bioparco, non mancano anche percorsi immaginati per far divertire e imparare i bambini. Per chi lo desidera ci si può fermare anche a mangiare. 

Disclaimer: alcuni luoghi e attrazioni citati nell'articolo potrebbero essere chiusi o aver subito variazione d'orario per l'emergenza Covid-19. Consultare sempre i siti di riferimento per verificare prima di mettersi in viaggio con i bambini. Il nostro intento è quello di svelare luoghi nascosti dell'Italia, borghi e località sconosciute per viaggiare in prossimità quando si potrà farlo con maggiore leggerezza. Per questo continueremo a dare dei consigli in merito alle famiglie che non vedono l'ora di ricominciare!

gpt inread-altre-0

articoli correlati