Home Il bambino Trasporto e viaggi

In Trentino con i bambini: le passeggiate più belle

di Penelope Greco - 18.06.2021 Scrivici

trentino
Fonte: shutterstock
Il Trentino è un punto di riferimento per le vacanze con i più piccoli. Ecco allora le più belle passeggiate e scenari da non perdere

Una vacanza in Trentino è pefetta per i bambini. Aria aperta, tante attività, animali: un posto incantevole tra passeggiate, panorami meravigliosi sulle più belle cime dolomitiche, buon cibo ed iniziative molto carine per bambini e famiglie. Vediamo cosa non perdere.

In questo articolo

Trentino: tra ponti tibetani, passeggiate e arrampicate

Scendi fino nelle viscere, attraversa grotte, cunicoli, scale e trova un tesoro nascosto, là dove una volta i minatori estraevano preziosi minerali. Poi, come Indiana Jones, risali in superficie per scoprire acque vorticose e gigantesche cascate che squarciano la valle, regalando energici spruzzi d'acqua e iridescenti giochi di luce. Non ti resta che attraversare il canyon prestando attenzione a fossili e stalattiti. Accendi la torcia, abbassa la testa, schiva uno sperone di roccia, ed esci sano e salvo dalla tua esperienza al centro del mondo.

L'Orrido di Ponte Alto

Il percorso è stato riaperto ai visitatori nel 2015, dopo un lavoro di manutenzione e ristrutturazione. Qui ci si potrà avventurare tra rocce e cascate solo accompagnati da guide esperte per motivi di sicurezza. Per accedere alla forra è obbligatoria la prenotazione online del biglietto sul sito ufficiale Orrido di Ponte Alto. In alcune date sono previste anche visite guidate teatralizzate.

Miniera dell'Erdemolo

La miniera dell'Erdemolo De Gruab va Hardimbl si trova vicino al sentiero diretto al Lago di Erdemolo. Attraverso una visita guidata è possibile approfondire la vita e il duro lavoro dei minatori- Canopi- Knòppn all'interno della miniera, che è stata coltivata tra il 1400 e il 1600. Durante la visita è possibile scoprire le diverse tecniche, gli strumenti utilizzati e i diversi minerali in che sono stati estratti.  I sensi dello spettatore sono catturati però soprattutto dalle molteplici venature presenti nella roccia, dallo sgocciolio dell'acqua e dalla parte sommersa della miniera, rendendolo un viaggio imperdibile nelle viscere della terra. La Gruab va Hardimbl  può essere vista solo con visite guidate per 12 persone alla volta. Alla miniera si accede attraverso l'utilizzo di impermeabili e caschetti messi a disposizione da parte del museo.

Sul Ponte Tibetano

Si tratta di un percorso affascinante in Val di Rabbi che ti permette di percorrere il ponte tibetano sospeso nel vuoto a 1.366 m, sopra le cascate del Rio Ragaiolo. Una passeggiata nella natura che offre una visuale inedita sulla valle e sul torrente che scorre sotto i propri piedi. Il ponte tibetano è attraversabile in tutte le stagioni, a piedi o con le racchette da neve!
Percorrere il ponte sospeso è un'esperienza ricca di fascino e di adrenalina: camminare per più di 100 metri sospesi nel vuoto ad un'altezza che raggiunge circa 60 metri, da dove puoi ammirare uno spettacolo naturale davvero unico. Emozioni e brividi per tutti: escursionisti esperti, giovani e famiglie.

Passeggiate per bambini

Per i più piccoli non è sempre facile salire su fino al rifugio, soprattutto se è abbarbicato tra le montagne, ma quelli che trovi qui sotto sono alla portata di tutti, semplici da raggiungere ma non per questo meno emozionanti. 

Malga Kraun

A 1.200 metri di quota in mezzo a boschi di faggi e abeti si trova Malga Kraun dove potrete assaporare i piatti tipici della cucina trentina, godere della tranquillità e conoscere tanti simpatici animali. Visitare "La magia del bosco" (un'esposizione d'arte a cielo aperto) fino ad arrivare al "Candelabro" un enorme abete bianco che attraverso i secoli è divenuto un monumento vegetale. Salendo dal Monte di Mezzocorona fermatevi ad ammirare l'impressionante panorama sulla piana Rotaliana. Apertura Da fine marzo nei weekend e festivi. Tutti i giorni da inizio giugno fino a fine settembre. Nei weekend fino a inizio novembre.

Rifugio Potzmauer

Il Rifugio Potzmauer è il punto di arrivo degli escursionisti che vogliono esplorare quest'area ai margini del Parco Naturale del Monte Corno. Il Rifugio è aperto anche nei fine settimana invernali per gli amanti delle ciaspole, mentre d'estate i bambini hanno la possibilità di giocare in un'ampia radura. Poco distante c'è uno spettacolare belvedere sulla Valle dell'Adige. Dal Rifugio si raggiunge in breve un punto panoramico affacciato sulla Valle dell'Adige, mentre percorrendo un tratto del sentiero Europeo (che dalla Bretagna attraversa le Alpi fino in Italia) in 2 ore si raggiunge il Lago Santo (difficoltà E). Basta 1 ora di cammino - lungo lo stesso sentiero - per raggiungere il biotopo del Lago di Valda (difficoltà E).

gpt inread-altre-0

articoli correlati