Home Il bambino Trasporto e viaggi

In Sardegna con i bambini: itinerari tra le più belle spiagge

di Penelope Greco - 28.05.2021 Scrivici

sardegna-con-i-bambini
Fonte: shutterstock
Dove andare in Sardegna con i bambini? Ecco le spiagge da non perdere per goderti l'estate con i più piccoli tra relax e divertimento.

La splendida Sardegna è una delle destinazioni per famiglie più popolari. Apprezzata dalle famiglie giramondo per il suo microclima, la sua gastronomia e le sue spiagge da sogno, quest'isola ha sicuramente tutto! Ecco una panoramica  che attendono i vostri bambini su questa splendida isola. 

In questo articolo

In Sardegna con i bambini: 3 grandi città

Alghero è una grande città marittima incastonata nella parte nord-occidentale dell'isola. La maggior parte dei suoi abitanti sono catalani e riservano l'uso della loro lingua per i suoi vicoli e le sue amministrazioni. Famosa per il suo porto, le sue fortificazioni costruite durante la seconda guerra mondiale e i suoi coralli rossi, Alghero gode di 68 km di costa e di angoli idilliaci dove è bello fare il bagno fino alla fine dell'autunno. Itinerario
La città costiera di Olbia, situata a nord-est dell'isola, è famosa per la sua cattedrale romanico-pisana di San Simplicio, i suoi numerosi siti archeologici e le sue baie selvagge di sabbia fine e acque color smeraldo che seducono ogni anno migliaia di vacanzieri in ricerca di un cambio di scenario e relax. Itinerario
A sud-ovest c'è Cagliari, capoluogo di 150.000 abitanti e centro economico, politico e culturale dell'isola. Il suo clima mediterraneo e le sue centinaia di calette ne fanno una splendida località balneare. Ha anche un ricco patrimonio storico che riunisce tracce e vestigia di dozzine di civiltà sin dall'età neolitica! 

In Sardegna con i bambini: le spiagge più belle

Costa Nord

  • la spiaggia dell'Argentario, dove si possono ammirare splendidi tramonti
  • la spiaggia del Lazzaretto, apprezzata per le sue acque cristalline dove è piacevole fare immersioni e kayak 
  • la spiaggia delle Bombarde, circondata da un'ampia pineta e dune di sabbia bianca
  • spiaggia delle Saline, un paradiso selvaggio per gli amanti del surf 
  • la baia di Costa Paradiso con la sua valle di granito e le acque verde smeraldo

Costa sud

  • la spiaggia di Domus de Maria vicino a Chia, nominata «Migliore spiaggia d'Italia» con le sue rocce calcaree sommerse 
  • la spiaggia di Teulada per le sue acque calde e turchesi 
  • le spiagge di Costarei e Villasimius, che regolarmente competono per la top 10 le spiagge più belle della Sardegna

Costa occidentale

  • le spiagge incontaminate della Costa Verde per gli amanti della natura 
  • le spiagge paradisiache della penisola del Sinis (isole maltesi) con le loro acque autoctone e la sabbia bianca brillante
  • le spiagge collinari di Piscinas

Costa orientale

  • la bellissima spiaggia di ciottoli e sabbia di Cala Luna, famosa per le sue cavità fotogeniche 
  • la spiaggia classificata "Monumento Nazionale Italiano" di Cala Goloritzè, degna dei più bei siti marini dei Caraibi 
  • la spiaggia selvaggia di Cala Mariolu, accessibile dal mare o un sentiero escursionistico per i più avventurosi.

Escursioni

Acquario di Cala Gonone

Un modo divertente per trascorrere una mattina o un pomeriggio in Sardegna è ammirare la loro vasta collezione di pesci vibranti, coralli brillanti e numerose altre mostre presenti nel loro acquario. Tu e la tua famiglia potrete sbirciare nella vita dei pesci del Mediterraneo, dei ricci di mare e degli squali mentre vi fate strada attraverso il loro colorato museo. Visita la vasca tattile dove tu e i bambini potrete far scorrere le mani sulle spine lisce delle razze o sulle braccia tozze di stelle marine luminose. Un divertimento educativo e piacevole perfetto per tutta la famiglia.

Esplora le grotte

La Sardegna non è solo racchiusa da una serie di spiagge incontaminate ma anche da una rete di grotte e grotte che aspettano solo di essere visitate. Puoi esplorare queste baie scintillanti a piedi o organizzando un viaggio guidato in traghetto nelle tane acquose. Una delle famose grotte per famiglie è la Grotta di Nettuno, che mostra un lago ceruleo e una serie di pilastri naturali. Mentre apprendi la formazione di queste grotte, potrai osservare la misteriosa camera sotterranea dell'isola. Perfetto per bambini di tutte le età e un'attività interessante per tutti.

La grotta di Nettuno è accessibile via mare con il servizio della Linea Grotte in partenza dal porto turistico o via terra percorrendo la "Escala del Cabirol" (scala del capriolo), una scala a rampe di circa 660 scalini "scavata" sul costone del promontorio L'itinerario turistico inizia nella grande sala che ospita le trasparentissime acque del Lago Lamarmora uno tra i più grandi laghi salati d'Europa. È qui che si erge l'Acquasantiera, una monumentale stalagmite alta circa due metri, che ospita sulla sua sommità alcune vaschette dove si raccoglie poca acqua piovana offrendo una fonte preziosa di abbeveramento per gli uccelli che nidificano nella zona del Capo.

Dopo una breve discesa si raggiunge la Sala delle Rovine e dopo questa la maestosa Reggia che ospita lo scenario più suggestivo di tutta la Grotta. Suggestivi e imponenti colonnati si ergono in questa sala quasi a reggerne il soffitto. Tra grandi colate e festoni calcitici spicca la caratteristica formazione stalagmitica chiamata Albero di Natale. Il lago termina con una spiaggetta sabbiosa chiamata Spiaggia dei Ciottolini perché un tempo era interamente formata di sassolini. Dopo la Reggia si incontra la Sala Smith dove si erge il Grande Organo, la più grande colonna dell'intera Grotta. Questa sala deve il suo nome al capitano inglese che agli inizi dell'800 fu uno dei primi esploratori della Grotta. Dopo aver ammirato le piccole colonnine che adornano la Sala delle Trine e dei Merletti, il percorso termina con la visita della Tribuna della Musica, un suggestivo balcone dal quale si può godere la vista dall'alto della zona della Reggia e del Lago Lamarmora.

Arrivare in Sardegna: cosa sapere prima di partire

A partire dal 15 Maggio 2021 sarà consentito:

  • Libera circolazione tra regioni anche di colore diverso per motivi di turismo.
  • Niente più quarantena di 5 giorni per chi proviene dagli stati dell'Unione Europea, dal Regno Unito e da Israele.

GREEN PASS ITALIANO: REQUISITI PER OTTENERE IL CERTIFICATO

  • Essere stati vaccinati (con entrambe le dosi)
  • Essere guariti dal Covid-19
  • Avere fatto un tampone antigenico o molecolare (PCR) con risultato negativo

I passeggeri in arrivo in Sardegna su linee aeree o marittime sono tenuti a compilare prima dell'imbarco il seguente modulo o registrarsi tramite l'APP Sardegna Sicura

COSA FARE PRIMA DELLA PARTENZA

  1. Registrarsi tramite modulo oppure APP Sardegna Sicura. Devi presentare copia della ricevuta insieme alla carta d'imbarco e documento d'identità. Puoi mostrarla direttamente dal telefono.
  2. Dichiarare di aver ricevuto il vaccino o aver effettuato il tampone (molecolare o antigenico) con esito negativo non oltre le 48h dalla partenza.

Attenzione: le disposizioni indicate potrebbero subire modifiche in base a nuove ordinanze e aggiornamenti della situazione pandemica.

gpt inread-altre-0

articoli correlati